Il filo di Juventus-Roma: Wojciech Szczesny

22.12.2018 10:45 di Marco Rossi Mercanti Twitter:   articolo letto 3719 volte
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Il filo di Juventus-Roma: Wojciech Szczesny

Domani sera alle 20:30 la Roma giocherà a Torino contro la Juventus eptacampione d'Italia consecutivamente. Questa rubrica di Vocegiallorossa.it vuole analizzare ogni volta un personaggio diverso, legato per qualche motivo al match che si disputerà: oggi abbiamo scelto Wojciech Szczesny.

Wojciech Szczesny nasce a Varsavia il 18 aprile 1990. Cresciuto nelle giovanili del Legia, nel 2006 viene acquistato dall’Arsenal. Prima di debuttare con la maglia dei Gunners, viene ceduto in prestito nel 2009 al Brentford in Championship.

Nella stagione successiva, torna a Londra e inizia a scendere in campo con la squadra di Wenger, esordendo in Premier League il 13 dicembre 2010 nell’1-0 subìto a Manchester contro lo United. Il 16 febbraio 2011 gioca titolare l’ottavo di finale contro il Barcellona, vinto in casa 2-1.

Il 24 agosto 2011, nel corso del preliminare per l’accesso alla fase a gironi della Champions League, para un rigore a Totò Di Natale, contribuendo all’eliminazione dell’Udinese, sconfitto 1-0 a Londra e 2-1 in Italia. Il 28 agosto stabilisce un record negativo: essendo i suoi sconfitti per 8-2 a Old Trafford, diventa il primo portiere dell’Arsenal a subire tutte quelle reti dopo 115 anni.

Diventa titolare a tutti gli effetti a partire dall’annata 2013/2014, con Almunia secondo e Viviano terzo. Il 19 febbraio 2014, durante il match contro il Bayern Monaco negli ottavi di Champions League, viene espulso per la prima volta nella competizione per un fallo commesso in area su Robben, con Alaba che sbaglierà dal dischetto.

Il 29 luglio 2015 viene acquistato dalla Roma con la formula del prestito. Debutta in Serie A e con i giallorossi il 22 agosto in casa dell’Hellas Verona, incontro terminato 1-1. Il 4 agosto 2016, dopo un breve rientro a Londra, torna nella Capitale per un nuovo anno in prestito. In campionato mantiene la porta inviolata in 14 occasioni, che rappresenterà il record stagionale. Determinante, inoltre, il rigore parato a Niang durante il match contro il Milan del 12 dicembre 2016, che permise ai suoi di mantenere lo 0-0 e di portare successivamente a casa i tre punti con il sigillo di Nainggolan.

Concluso il prestito capitolino, il 19 luglio 2017 passa alla Juventus a titolo definitivo per 12 milioni di euro. Esordisce con la Vecchia Signora il 9 settembre in casa contro il Chievo. Durante la prima annata a Torino, viene relegato a ruolo di riserva di Buffon, pur totalizzando 21 presenze stagionali in tutte le competizioni. Nell'ultimo Juventus-Roma, l'estremo difensore polacco, gettato nella mischia dal 1', è stato protagonista nel finale con un grande intervento su Patrik Schick, contribuendo alla vittoria per 1-0, firmata dall'altro ex Benatia.

Con il passaggio dello stesso Buffon al Paris Saint-Germain nell’estate del 2018, Szczesny diventa a tutti gli effetti il nuovo portiere titolare della Juventus, spedendo in panchina Mattia Perin.

Infine, per quanto concerne il suo capitolo con la nazionale, vanta 40 presenze tonde con la Polonia, con due partecipazioni agli Europei e una al Mondiale.

Identikit: Wojciech Szczesny

Presenze in A: 102 (72 con la Roma)

Palmarès: 1 Serie A (Juventus, 2017/2018), 1 Coppa Italia (Juventus, 2017/2018), 2 FA Cup (Arsenal, 2013/2014 – 2014/2015), 1 Community Shield (Arsenal, 2014).