Il filo di Inter-Roma: Sebastiano Esposito

06.12.2019 14:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Il filo di Inter-Roma: Sebastiano Esposito

Torna in campo la Roma di Paulo Fonseca, attesa venerdì sera in casa della nuova capolista Inter. Questa rubrica di Vocegiallorossa.it vuole analizzare ogni volta un personaggio diverso, legato per qualche motivo al match che si disputerà: oggi abbiamo scelto Sebastiano Esposito.

Sebastiano Esposito nasce a Castellammare di Stabia il 2 luglio 2002. Attaccante cresciuto nelle giovanili del Brescia, nel 2014 viene prelevato dall’Inter. Con la maglia della Beneamata è grande protagonista nelle categorie minori, tanto che il 13 marzo 2019 viene convocato dall’allora tecnico nerazzurro Luciano Spalletti per il ritorno di Europa League contro l'Eintracht Francoforte, entrando poi in campo al 74’ diventando il più giovane giocatore dell’Inter a esordire in una competizione europea a 16 anni e 8 mesi.

L’11 giugno 2019 sigla una doppietta nella semifinale del Campionato Primavera 1TIM contro la Roma, estromettendo i giallorossi dalla possibilità di conquistare il tricolore. Il 20 giugno seguente, invece, contribuisce con una tripletta alla vittoria nella finale del Campionato Under 17 Serie A e B sempre contro i capitolini, battuti 3-1. A fine gara, intervenuto ai nostri microfoni, Esposito afferma: “Da piccolo simpatizzavo per la Roma. Mi aspettavo una partita di carattere da parte mia e dei compagni, abbiamo giocato e preparato la partita con umiltà. Abbiamo dimostrato grandi potenzialità, mi aspettavo meno gol. Tanti complimenti? Non devo sentirli perché per adesso non sono nessuno e devo continuare su questa strada, continuando a fare bene. Segno sempre alla Roma? Non posso rispondere, se posso faccio gol a tutte le squadre, ben venga”.

A causa del lungo infortunio accorso a Sanchez, viene aggregato con costanza nella Prima Squadra della Beneamata nel corso della corrente stagione. Il 23 ottobre, infatti, Conte lo lancia nei minuti finali della sfida contro il Borussia Dortmund in Champions League e, tre giorni dopo, esordisce anche in Serie A contro il Parma, diventando il primo classe 2002 a calcare i campi del massimo campionato italiano di calcio.

Alcune settimane fa, il suo nome viene accostato in sede mercato alla Roma nell’ambito di un ipotetico scambio con Florenzi, ormai dietro nelle gerarchie stabilite da Fonseca. Appare molto complicato che l’Inter, però, dopo lo scambio Nainggolan-Zaniolo di un anno fa, voglia privarsi di un classe 2002 così promettente.

Identikit: Sebastiano Esposito

Presenze in A: 3

Palmarès: 1 Campionato Under 17 Serie A e B (Inter, 2018/2019), 1 Supercoppa Under 17 (Inter, 2019).