Il filo di Roma-Juventus: Danilo

27.09.2020 12:25 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
© foto di Image Sport
Il filo di Roma-Juventus: Danilo

Primo big match stagionale per la Roma di Paulo Fonseca, pronta a ospitare la nuova Juventus di Andrea Pirlo. Questa rubrica di Vocegiallorossa.it vuole analizzare ogni volta un personaggio diverso, legato per qualche motivo al match che si disputerà: oggi abbiamo scelto Danilo.

Danilo Luiz da Silva, semplicemente noto come Danilo, nasce a Bicas il 15 luglio 1991. Cresciuto nelle giovanili dell’America Mineiro dal 2003 al 2009, gioca un Campeonato Brasileiro di Serie C prima di trasferirsi al Santos.

Con il glorioso club dello stato di San Paolo, arriva a segnare addirittura 3 reti consecutive in Copa Libertadores contro Colo-Colo, Cerro Porteno e Deportivo Tachira. Si ripete nella finale della competizione, giocata il 22 giugno e vinta dai suoi per 2-1 contro gli uruguaiani del Penarol.

Il 19 luglio 2011 viene prelevato dal Porto per 13 milioni di euro per quella che diventa la sua prima avventura nel calcio europeo. Il club lusitano, tuttavia, lo lascia in prestito al Santos sino a fine anno in modo da permettergli di disputare il Mondiale per Club, perso in finale contro il Barcellona per 4-0.

Dopo tre anni in Portogallo costellati di successi a livello nazionale, il terzino brasiliano diventa un nuovo calciatore del Real Madrid per la cifra di 31,5 milioni di euro. Durante la prima stagione con le Merengues, affronta la Roma negli ottavi di finale di Champions League. Dopo aver assistito dalla panchina allo 0-2 dei suoi all’Olimpico nel match di andata, Zidane lo lancia titolare nel ritorno, vinto ancora per 2-0 dai Blancos con Danilo che finisce sul taccuino dei “cattivi” per un’ammonizione. Un successo quello contro i giallorossi che permette al Real Madrid di proseguire l’avventura nella massima competizione europea per club, arrivando alla vittoria nella finale contro l’Atletico Madrid, superato ai rigori. Rimane a Madrid per un’altra stagione, replicando il successo in Champions League.

Il 23 luglio 2017 approda in Premier League alla corte del Manchester City di Guardiola per 40 milioni di euro. Tuttavia, Danilo vede poco il campo a causa del suo ruolo di riserva di Kyle Walker e, pur avendo conquistato altri titoli, il 23 agosto 2019 lascia i Citizens per approdare alla Juventus, nell’ambito di uno scambio con Cancelo più 28 milioni di euro in favore dei bianconeri. Il 31 agosto debutta in Serie A nel big match contro il Napoli, subentrando all’infortunato De Sciglio e segnando 28 secondi dopo il suo ingresso. Con questa realizzazione, diventa il calciatore straniero ad aver segnato la rete più veloce nel massimo campionato italiano.

Infine, per quanto concerne il suo capitolo con il Brasile, vanta 25 presenze con la Seleçao, siglando una rete proprio nell’ultima gara prima dello stop per la pandemia Coronavirus nel 3-0 inferto alla Corea del Sud in amichevole, giocata negli Emirati Arabi Uniti il 19 novembre 2019.

Identikit: Danilo Luiz da Silva

Presenze in A: 23

Reti in A: 2

Palmarès: 1 Campionato Paulista (Santos, 2011), 1 Campeonato Brasileiro Serie C (America Mineiro, 2009), 2 Campionati portoghesi (Porto, 2011/2012 – 2012/2013), 2 Supercoppe di Portogallo (Porto, 2012 – 2013), 1 Liga (Real Madrid, 2016/2017), 2 Premier League (Manchester City, 2017/2018 – 2018/2019), 1 FA Cup (Manchester City, 2018/2019), 2 Coppe di Lega inglese (Manchester City, 2017/2018 – 2018/2019), 2 Community Shield (Manchester City, 2018 – 2019), 1 Serie A (Juventus, 2019/2020), 1 Copa Libertadores (Santos, 2011), 2 Champions League (Real Madrid, 2015/2016 – 2016/2017), 1 Supercoppa UEFA (Real Madrid, 2016), 1 Coppa del Mondo per Club (Real Madrid, 2016), 1 Campionato Sudamericano Under 20 (Brasile, 2011), 1 Coppa del Mondo Under 20 (Brasile, 2011), 1 Argento Olimpico (Brasile, 2012).