Juventus – Roma 1967: 0-1, decide il match la prima rete in giallorosso di Fabio Capello

23.12.2017 12:20 di Massimiliano Spalluto   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Juventus – Roma 1967: 0-1, decide il match la prima rete in giallorosso di Fabio Capello

La Roma torna al successo in casa della Juve dopo quasi undici anni dall'ultima affermazione. Autore del gol – partita un giovane di appena ventun anni, un calciatore dal futuro brillante anche in qualità di allenatore: Fabio Capello, acquistato pochi mesi prima dalla Spal.

È la Juve a dettare il ritmo, quasi a dominare l'avversario con il suo gioco ma le occasioni da gol create non sono molte. Ad opporsi da campione ai tentativi più pericolosi ci pensa il portiere Alberto Ginulfi. Quando la formazione capitolina allenata da Oronzo Pugliese decide di spingersi in avanti e rischiare qualcosa in più, arriva il gol. È passata da poco la mezz'ora del secondo tempo quando Fabio Capello firma la sua prima rete con la maglia della Roma. Una segnatura pesantissima, che si rivelerà di lì ad un quarto d'ora risolutiva per le sorti del match. Arriva il fischio finale e la squadra del presidente Evangelisti espugna il terreno dei campioni d'Italia, conservando il primato in solitudine dopo le prime sette giornate. Il giorno dopo, nella Capitale, una folla festante accoglie i suoi beniamini ringraziandoli per l'impresa compiuta. Il resto del torneo, però, sarà molto avaro in quanto a gioie da concedere al tifoso romanista; la Roma chiude in decima posizione insieme alla Sampdoria, mentre i bianconeri si piazzano al terzo posto dietro Milan e Napoli.

Nella Juventus messa in campo dal tecnico Heriberto Herrera troviamo Giampaolo Menichelli. Romano e cresciuto nelle giovanili giallorosse, esordisce in prima squadra alla fine degli anni Cinquanta. Dopo due anni in prestito torna alla Roma in cui gioca fino al 1963, anno in cui viene ceduto alla Juventus.

Si giocava la settima giornata della stagione 1967 – '68, era il 5 novembre 1967.

 

LA GARA La Juventus in campo con: Anzolin, Salvadore, Leoncini, Bercellino, Sarti, Volpi, Favalli, Sacco, De Paoli, Cinesinho, Menichelli. La Roma oppone: Ginulfi, Losi, Robotti, Cappelli, Carpenetti, Pelagalli, Ferrari, Capello, Jair, Taccola, Peirò. Arbitra l'incontro il signor Carminati di Milano. Preme la Juve, al 20° la prima occasione, girata di Menichelli deviata in angolo da Ginulfi. Azione fotocopia al 34°, questa volta è De Paoli a farsi deviare in angolo il tentativo. I padroni di casa insistono ma manca lucidità in fase finale. Inizia la ripresa e si ripropone il copione seguito nella prima frazione. È De Paoli, in un paio di circostanze, a vanificare tutto con conclusioni deboli. I bianconeri sprecano e gli ospiti ne approfittano. È il 31° quando Jair ruba palla a Sarti e la cede a Taccola. Al limite dell'area viene servito Capello che fa due passi in area e di destro batte Anzolin in uscita, Roma in vantaggio. Al 34° i giallorossi potrebbero raddoppiare ma Taccola, solo davanti ad Anzolin, perde il momento giusto e non se ne fa nulla. Negli ultimi dieci minuti prima De Paoli manda di testa a lato e poi Ginulfi neutralizza il tentativo di Sacco. Termina l'incontro, il risultato finale è 0-1.