Fiorentina – Roma 2005: 1-2, la Roma vince in rimonta con Cassano e Montella complicando la vita ai viola

20.12.2019 14:34 di Massimiliano Spalluto   Vedi letture
Fiorentina – Roma 2005: 1-2, la Roma vince in rimonta con Cassano e Montella complicando la vita ai viola

La Roma sbanca Firenze e, per la prima volta in un'annata decisamente tormentata, vede avvicinarsi la zona Champions. Si tratta del primo impegno nel girone di ritorno ma il percorso affrontato finora è da dimenticare. Vissuta una deludente fase a gironi di Champions in cui viene raccolto solo un punto, la Roma ricorre a Luigi Delneri, terzo allenatore dopo Prandelli e l'ex centravanti tedesco Rudi Voeller. Apparentemente in fase di rilancio, si trova di fronte la Fiorentina che si riaffaccia nel massimo campionato a seguito di un fallimento societario che l'aveva fatta scivolare in C2.

Sfida tesa, nervosa, con decisioni arbitrali contestate dalle due squadre. L'equilibrio viene spezzato al 20° quando Enzo Maresca da circa trenta metri lascia partire una conclusione che sfugge a Pelizzoli e s'insacca portando in vantaggio i toscani. Il portiere giallorosso non appare incolpevole nella circostanza. A stretto giro risponde Antonio Cassano con un diagonale con palla che passa tra le gambe dell'ex Lupatelli, è il pareggio. Nella ripresa ci pensa l' “Aeroplanino” Vincenzo Montella a dare la vittoria ai giallorossi con un'azione personale. Al pari del collega romanista, anche Lupatelli non è nella sua migliore giornata e lo si nota in quest'occasione. La Roma vince e si porta a ridosso delle prime in graduatoria, ma l'epilogo è da dimenticare: ottavo posto. Per i viola appena tornati in serie A ci sarà una salvezza grazie alla classifica avulsa.

Schierati dal tecnico Sergio Buso troviamo il portiere Cristiano Lupatelli e Hidetoshi Nakata. Entrambi i giocatori hanno conquistato il tricolore con la Roma di Capello nel 2001, Lupatelli è stato nella Capitale nel biennio 1999 – 2001 e poi nella rosa del 2003 – '04, mentre Nakata, arrivato nel gennaio 2000, abbandona la città eterna subito dopo aver vinto il torneo nell'estate del 2001.

Si giocava la ventesima giornata della stagione 2004 – '05, era il 23 gennaio 2005.

LA GARA La Fiorentina in campo con: Lupatelli, Delli Carri, Dainelli, Viali, Chiellini, Nakata, Maresca, Piangerelli, Ariatti, Fantini, Miccoli. Di fronte la Roma con: Pelizzoli, Ferrari, Dellas, Mexès, Cufrè, Aquilani, Dacourt, De Rossi, Montella, Totti, Cassano. Arbitro delegato il signor Ayroldi di Molfetta. Dopo un gol annullato per parte, al 20° cambia il punteggio. Azione caparbia di Maresca che si libera di due avversari e da quasi trenta metri calcia verso la porta. Pelizzoli tocca ma non trattiene e la sfera scivola in rete, è il vantaggio dei toscani. Trascorrono solo 3 minuti, è il 23° quando Cassano riceve palla da Totti, entra in area sulla destra ed effettua un diagonale velenoso che passa tra le gambe di Lupatelli, è il pareggio. Termina il primo tempo, nella ripresa lo scontro riprende sempre molto teso. Al 20° primo cambio nella Roma, Sartor rimpiazza Dacourt. Al 22° la svolta decisiva: Montella riceve palla ed entra in area sulla destra. Dalla linea di fondo calcia rasoterra e batte Lupatelli, non impeccabile nel fronteggiare l'attacco del giallorosso, la Roma è in vantaggio. Al 25° Riganò prende il posto di Nakata tra i viola, mentre negli ultimi dieci minuti prima Valdés (38°) sostituisce Fantini poi al 44° Montella lascia spazio a D'agostino. Gara nervosa che giunge alla conclusione, 1-2 il risultato finale.