Inter – Roma 2005: 2-3, applausi per il “cucchiaio” di Totti. Dopo 11 anni la Roma torna a vincere al Meazza

26.02.2017 10:00 di Massimiliano Spalluto   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Inter – Roma 2005: 2-3, applausi per il “cucchiaio” di Totti. Dopo 11 anni la Roma torna a vincere al Meazza

Tutti in piedi per dare il giusto tributo alla rete messa a segno da Francesco Totti. La Roma è in vantaggio di un gol quando il gioco del calcio viene glorificato da una perla tecnica di rara bellezza: la meravigliosa azione personale del Capitano con il vincente “cucchiaio” finale. La Roma torna alla vittoria in casa dei nerazzurri dopo ben undici anni dall'ultimo successo ed inizia lentamente ad assimilare il gioco del suo nuovo allenatore, Luciano Spalletti. Al termine del torneo la classifica sarà totalmente rivoluzionata dalla sentenza relativa al caso Calciopoli ed i giallorossi si ritroveranno al secondo posto dietro proprio ai nerazzurri di Moratti.

Match spettacolare e ricco di emozioni. Dopo soli 12 minuti rete dell' “Aeroplanino” Vincenzo Montella. Al 30° il capolavoro assoluto di Francesco Totti. Il Capitano riceve palla nella sua metà campo, avanza, resiste a due assalti degli avversari, dalla sinistra converge verso il centro. A pochi metri dal limite dell'area, vede il portiere Julio Cesar fuori dai pali e con un tocco magico effettua un pallonetto assolutamente perfetto. Il gesto tecnico riscuote applausi a scena aperta dal pubblico del Meazza e dall'allenatore interista Roberto Mancini. Nella ripresa Totti firma la sua doppietta personale trasformando un rigore. Sul 3-0 arriva la doppietta di Adriano che riapre l'incontro. C'è da soffrire fino all'ultimo ma la Roma porta a casa il successo. Totti, però, viene inviato negli spogliatoi un minuto prima del fischio finale; espulso, insieme all'interista Veron, per scorrettezze reciproche.

Schierato da mister Mancini troviamo una vecchia conoscenza dei tifosi romanisti: Walter Adrian Samuel che, con la Roma, conquistò il tricolore nel 2001. Nella ripresa entra in campo Adriano, autore della doppietta. A Roma vivrà una stagione non certo brillante nel 2010 – '11. Seduti in panchina due ex giallorossi: Sinisa Mihajlovic e Cristiano Zanetti, oltre al futuro giallorosso David Pizarro che, al termine dell'annata, arriverà nella Capitale per restarci fino all'estate del 2012.

Si giocava la nona giornata della stagione 2005 – '06, era mercoledì 26 ottobre 2005.

 

LA GARA Inter in campo con: Julio Cesar, Cordoba, Materazzi, Samuel, Favalli, Ze Maria, Veron, Cambiasso, Figo, Recoba, Cruz. Risponde la Roma con: Doni, Panucci, Kuffour, Chivu, Cufrè, Perrotta, De Rossi, Mancini, Totti, Taddei, Montella. Dirige l'incontro il signor Rosetti di Torino. 12° Taddei fugge sulla fascia, centra rasoterra in area dove è lesto Montella ad anticipare Julio Cesar di sinistro infilando il vantaggio giallorosso. Un legno per parte, al 27° Mancini con una conclusione rasoterra da fuori area trova il tocco di Julio Cesar che devia sul palo. Un minuto dopo è Cruz che su traversone di Recoba spedisce di testa sulla traversa. Al 30° il capolavoro del Capitano: discesa lungo la fascia sinistra, resiste a due avversari, arrivato in prossimità dell'area vede il portiere nerazzurro fuori dai pali e con un tocco da cineteca lo scavalca. Pallonetto fantastico, è il raddoppio per la Roma. Inizia la ripresa, tra i nerazzurri Adriano ha preso il posto di Ze Maria. Solo due minuti e Materazzi atterra Montella in area, rigore. Si presenta sul dischetto Totti che non sbaglia, doppietta personale e 3-0 per la Roma. Al 15° Nonda rileva Montella. Inizia l'assedio interista e, dopo una serie di occasioni, al 22° Adriano, direttamente su punizione, accorcia le distanze. Conclusione potente che scheggia il palo interno e termina alle spalle dell'incolpevole Doni. Al 31° dentro Martins fuori Recoba ed un minuto dopo si riapre il match. Cross di Martins, esce Doni e intercetta ma, nella caduta, la sfera gli sfugge dalle mani. Veloce Adriano che non ha difficoltà a spingere in rete di piatto. Esce Mancini entra Dacourt nella Roma. Assalto disperato dei padroni di casa, negli ultimi minuti trovano spazio in campo nella Roma Mexès per Taddei e nell'Inter Solari per Favalli. Durante il recupero scontro a brutto muso tra Veron e Totti, l'arbitro espelle entrambi. Triplice fischio, 2-3 il risultato finale.