Chievo – Roma 2007: un 2-2 in rimonta grazie alla “Scarpa d'Oro” Francesco Totti

10.12.2017 09:00 di Massimiliano Spalluto   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Chievo – Roma 2007: un 2-2 in rimonta grazie alla “Scarpa d'Oro” Francesco Totti

Due gol della futura “Scarpa d'oro”, il Capitano Francesco Totti, permettono alla Roma di rimontare il doppio svantaggio nei confronti del Chievo.

Una partita che vede la Roma, in avvio poco incisiva, andare sotto di due reti in poco più di mezzora. Gli autori delle due segnature venete sono Erjon Bogdani e Franco Semioli. In occasione dei gol la difesa giallorossa, ed in particolare il portiere Doni, hanno dato l'impressione di non brillare particolarmente per reattività. A rimettere le cose a posto ci ha pensato, come accaduto tante altre volte, il Capitano Francesco Totti. Un tuffo di testa subito dopo aver subito la seconda rete ed un sinistro in girata ad inizio ripresa hanno permesso alla Roma di raggiungere il pareggio, consolidare il secondo posto e mantenere a distanza le inseguitrici. Nel secondo tempo, tuttavia, la formazione capitolina attacca di più, creando molte occasioni in cui manca solo il tocco finale. L'annata termina confermando la posizione acquisita alle spalle dell'Inter di Moratti, obiettivamente irraggiungibile. Totti conquista il primato tra i cannonieri, conseguendo anche la “Scarpa d'Oro” quale miglior realizzatore dei principali campionati europei. Il Chievo, invece, vive un anno difficile; dopo aver disputato i preliminari di Champions League, vista la quarta piazza arrivata con la sentenza su Calciopoli, non riuscirà mai a trovare il passo giusto. Concluderà il suo torneo al terzultimo posto, retrocedendo in serie B.

Tecnico dei gialloblu è Luigi Delneri, che ha allenato la Roma nel corso della travagliata annata 2004 – '05. Subentrato a Rudi Voeller dopo sole quattro giornate, dirige la squadra per 24 gare di campionato prima di essere sostituito da Bruno Conti. In campo viene schierato Matteo Brighi, legato alla Roma ed in prestito al Chievo dal 2004. Al termine del torneo tornerà definitivamente alla Roma, restandovi fino al 2011, quando viene ceduto, sempre in prestito, all'Atalanta.

Si giocava il 26° turno della stagione 2006 – '07, era il 28 febbraio 2007.

 

LA GARA IL Chievo in campo con: Squizzi, Moro, Mandelli, D'Anna, Marchese, Sammarco, Marcolini, Brighi, Semioli, Bogdani, Obinna. Di fronte la Roma schiera: Doni, Mexès, Cassetti, Chivu, Tonetto, De Rossi, Pizarro, Wilhelmsson, Perrotta, Tavano, Totti. Arbitro designato il signor Bertini di Arezzo. Nulla da segnalare fino al 17°, quando Bogdani di testa spedisce alla destra di Doni, apparso poco reattivo nella circostanza, Chievo in vantaggio. 22° Obinna si fa male, al suo posto Pellissier. La Roma non reagisce ed il Chievo allunga. È il 33° quando proprio Pellissier allunga in profondità per Semioli che, solo davanti a Doni, con un tocco rasoterra di sinistro ne elude l'intervento, depositando in rete. Immediata la reazione degli uomini di Spalletti; trascorre un solo minuto dal gol subito e Totti, sfruttando la sponda di Cassetti, di testa in tuffo batte Squizzi. Inizia la ripresa ed al 3° Capitan Totti colpisce ancora. Lungo lancio dalla metà campo giallorossa effettuato da Pizarro, Totti aggancia al limite dell'area, si libera dalla marcatura di D'Anna e con un tocco di sinistro rasoterra mette fuori gioco Squizzi in uscita, è il pareggio. Roma molto più attiva rispetto alla prima frazione, ma non riesce a trovare la via del gol. Al 16° Vucinic rimpiazza Tavano nella Roma, i padroni di casa completano i cambi: al 20° Cozzolino per Bogdani ed al 29° Malagò per Marchese. Nell'ultimo quarto d'ora nella Roma Ferrari e Rosi prendono il posto rispettivamente di Chivu e Perrotta. Finisce in parità, 2-2.