Il filo di Roma-Torino: Salvatore Sirigu

18.01.2019 21:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:   articolo letto 3517 volte
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
© foto di Federico Gaetano
Il filo di Roma-Torino: Salvatore Sirigu

Domani alle ore 15 riparte il campionato con la Roma che sarà di scena allo stadio Olimpico contro il Torino. Questa rubrica di Vocegiallorossa.it vuole analizzare ogni volta un personaggio diverso, legato per qualche motivo al match che si disputerà: oggi abbiamo scelto Salvatore Sirigu.

Salvatore Sirigu nasce a Nuoro il 12 gennaio 1987. Cresciuto tra le giovanili del Venezia e quelle del Palermo, debutta con i siciliani in Coppa Italia l'8 novembre 2006 contro la Sampdoria e in Coppa Uefa il 23 novembre contro il Fenerbahçe.

Nel luglio del 2007 viene ceduto in prestito alla Cremonese per giocare titolare e fare esperienza, disputando 19 incontri in Serie C1 sotto la guida del compianto Mondonico.

Nella stagione successiva si trasferisce a titolo temporaneo all'Ancona in Serie B, conseguendo 15 gettoni.

Tornato a Palermo, debutta finalmente in Serie A allo stadio Olimpico contro la Lazio. Sfruttando gli infortuni di Rubinho e la fiducia di Zenga, Sirigu si conquista il posto da titolare, tanto da venire schierato in 32 occasioni, risultando tra i migliori palermitani del campionato. Difende la porta del club rosanero anche nella stagione successiva.

Il 28 luglio 2011, a 24 anni, lascia l'Italia per trasferirsi in Francia alla corte del Paris Saint-Germain per 3,9 milioni di euro. Esordisce in Ligue 1 il 6 agosto nel ko casalingo contro il Lorient. A partire dalla seconda annata in terra transalpina, raggiunge il record di imbattibilità per un portiere del Paris Saint-Germain, superando i 697' di Bernard Lama. Per quattro anni difende in maniera indiscussa la porta del club appartenente ad Al-Khelaifi, vincendo tutto a livello nazionale.

A partire dalla stagione 2015/2016, tuttavia, viene relegato a secondo a causa dell'acquisto di Kevin Trapp dall'Eintracht Francoforte. Per questo motivo, Sirigu appare vicino a lasciare la Francia, con la Roma interessata al suo acquisto ma mai andata oltre a una semplice chiacchierata.

Il 26 agosto 2016 passa in prestito al Siviglia, restandovi solo sei mesi prima di andare, sempre con la stessa formula, all'Osasuna.

Il 27 giugno 2017 torna in Italia accettando la corte del Torino, riprendendo finalmente il posto da titolare in un club, garantendo ottime prestazioni.

Infine, per quanto concerne il suo capitolo con la Nazionale, vanta 19 presenze. L'esordio avvenne il 10 agosto 2010 nel ko contro la Costa d'Avorio per 1-0, mentre l'ultima apparizione è datata 20 novembre 2018 nell'amichevole contro gli Stati Uniti, vinta 1-0. Ha partecipato al Mondiale del 2014, difendendo la porta contro l'Inghilterra, e all'Europeo del 2016, giocando contro l'Irlanda.

Identikit: Salvatore Sirigu

Presenze in A: 123

Palmarès: 4 Ligue 1 (Paris Saint-Germain, 2012/2013 – 2013/204 – 2014/2015 – 2015/2016), 2 Coppe di Francia (Paris Saint-Germain, 2014/2015 – 2015/2016), 3 Coppe di Lega francesi (Paris Saint-Germain, 2013/2014 – 2014/2015 – 2015/2016), 3 Supercoppe francesi (Paris Saint-Germain, 2013 – 2014 – 2015).