Il filo di Roma-Shakhtar Donetsk: Facundo Ferreyra

12.03.2018 11:00 di Marco Rossi Mercanti Twitter:   articolo letto 2165 volte
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Il filo di Roma-Shakhtar Donetsk: Facundo Ferreyra

Domani sera la Roma scenderà in campo allo stadio Olimpico per tentare la rimonta sullo Shakhtar Donetsk, vincente 2-1 a Kharkiv, nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Questa rubrica di Vocegiallorossa.it vuole analizzare ogni volta un personaggio diverso, legato per qualche motivo al match che si disputerà: oggi abbiamo scelto Facundo Ferreyra.

Facundo Ferreyra nasce a Lomas de Zamora il 14 marzo 1991. Dopo dieci anni di trafila nelle giovanili del Banfield, debutta nel calcio professionistico con il team argentino, siglando la prima rete il 6 dicembre 2008 nel 2-2 contro l’Argentinos Juniors. Divenuto titolare l’annata seguente, resta altre due stagioni con la squadra biancoverde prima di accettare la proposta del Velez Sarsfield.

Il 10 luglio 2013, dopo solo un anno, lascia il club per approdare in Europa alla corte dello Shakhtar Donetsk, che lo preleva per circa 10 milioni di euro. Nella prima stagione in Ucraina, il giocatore scende in campo 13 volte realizzando 6 reti, tra cui una tripletta all’Arsenal Kiev. Il 20 luglio 2014, dopo un’amichevole ad Annecy contro il Lione, rifiuta di tornare in Ucraina insieme a Fred, Dentinho, Douglas Costa, Ismaily e Teixeira per l’aggravarsi del conflitto bellico nel paese tra l’esercito locale e i separatisti filorussi.

Anche per questo motivo, il 3 agosto 2014 spinge per una cessione in prestito al Newcastle. Tuttavia, Ferreyra resterà un anno senza vedere il terreno di gioco e, a fine stagione, le Magpies lo rispediscono allo Shakhtar Donetsk.

Con gli arancioneri spostatisi a giocare prima a Leopoli e poi a Kharkiv, l’attaccante brasiliano decide di restare, diventando un perno fondamentale del reparto offensivo, esplodendo definitivamente nella passata stagione con Paulo Fonseca in panchina, durante la quale chiude l’annata con 23 reti in tutte le competizioni.

Domani sera, Ferreyra scenderà in campo sul prato dell’Olimpico per provare a guidare i suoi alla qualificazione ai quarti di finale, con l’intento di replicare la rete segnata all’andata, decisiva per la rimonta e per il 2-1 finale dei Minatori.

Identikit: Facundo Ferreyra

Palmarès: 2 Campionati argentini (Velez Sarsfield, Torneo Inicial 2012 – Superfinal 2012/2013), 2 Campionati ucraini (Shakhtar Donetsk, 2013/2014 – 2016/2017), 2 Coppe d’Ucraina (Shakhtar Donetsk, 2015/2016 – 2016/2017), 2 Supercoppe d’Ucraina (Shakhtar Donetsk, 2015 – 2017).