Il filo di Roma-Napoli: Lorenzo Insigne

24.04.2016 15:00 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Il filo di Roma-Napoli: Lorenzo Insigne
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Domani alle ore 15 andrà in scena Roma-Napoli, match decisivo in chiave secondo posto, occupato dai partenopei avanti di 5 punti. Questa rubrica di Vocegiallorossa.it vuole analizzare ogni volta un personaggio diverso, legato per qualche motivo al match che si disputerà: oggi abbiamo scelto Lorenzo Insigne.

Lorenzo Insigne nasce a Napoli il 4 giugno 1991. Cresciuto nel settore giovanile della società partenopea, ha modo di debuttare in Serie A con gli azzurri il 24 gennaio 2010, subentrando a Denis nei minuti finali di Livorno-Napoli, terminata 0-2. Il resto della stagione, invece, lo giocherà in prestito alla Cavese.

In estate, viene ceduto in prestito in Lega Pro al Foggia di Zdenek Zeman. Sotto la guida del tecnico boemo, Lorenzo Insigne mostra le qualità, arrivando addirittura a segnare 19 reti in 33 presenze, non raggiungendo però la promozione in cadetteria.

L'anno seguente, tuttavia, approderà lo stesso in Serie B per giocare con la maglia del Pescara, affidato proprio a Zeman. Titolare del tridente insieme al giovane Immobile e all'esperto Sansovini, con la regia affidata a Marco Verratti, Insigne e compagni effettueranno una cavalcata straordinaria che porterà il Pescara nuovamente in Serie A dopo oltre 20 anni di assenza. Fondamentale il contributo del giocatore scuola Napoli, con 18 reti (più 2 in Coppa Italia) in 37 presenze.

Dopo due anni convincenti in tra Foggia e Pescara, per la stagione 2012/2013 il Napoli decide di puntare sul suo talento. Per Lorenzo Insigne sia avvera un sogno. Infatti, come più volte affermato da Antonio Ottaiano, il suo agente, l'obiettivo della carriera calcistica di Insigne è quello di diventare il “Totti di Napoli”, ovvero dedicarsi per tutto il tempo alla squadra della sua città. La prima soddisfazione non tarda ad arrivare: il 16 settembre, in occasione del match interno contro il Parma, sigla la sua prima rete in Serie A. Nel corso del mercato di gennaio, il suo nome viene accostato alla Roma guidata dal suo mentore Zeman (che di lì a poco sarebbe stato esonerato), con il suo agente che ammise anche di gradire la destinazione qualora vi fossero i presupposti per una sua cessione, a prescindere dal futuro di Zeman.

Dopo una buona prima stagione condita da 5 gol e 7 assist, il 18 settembre 2013 Insigne realizza la sua prima rete in Europa andando a segno nel 2-1 contro il Borussia Dortmund in Champions League, grazie a una super punizione. Nonostante i 12 punti conquistati, il suo Napoli retrocederà in Europa League, dove Insigne siglerà un gol contro lo Swansea City: una rete che gli permette di ottenere un record al pari di Di Natale. Infatti, è il secondo giocatore italiano ad andare a segno nella stessa stagione in Serie A, Coppa Italia, Champions League ed Europa League. Al termine della stagione, il 3 maggio 2014, alza al cielo la sua prima Coppa Italia allo stadio Olimpico di Roma.

Dopo un buon inizio di stagione, il 9 novembre 2014 subisce la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro che lo terrà fuori dai campi per diversi mesi: a causa di tale infortunio, non sarà convocato per la Supercoppa italiana disputatasi in Qatar contro la Juventus e vinta ai rigori. Insigne, infatti, rientrerà nei minuti finali di Roma-Napoli del 4 aprile 2015, terminato 1-0 per i giallorossi grazie al gol di Pjanic.

Con l'addio di Benitez e l'avvento di Sarri avvenuto quest'anno, Insigne conferma il suo talento e migliora nettamente il suo score sotto rete, tornando a toccare la doppia cifra, evento che non avveniva dai tempi di Pescara.

Infine, per quanto riguarda il suo capitolo con la Nazionale, Insigne ha debuttato con gli azzurri l'11 settembre 2012 contro Malta (2-0), segnando proprio allo stadio Olimpico di Roma la sua prima rete in Nazionale nella sconfitta contro l'Argentina per 2-1. L'ultima delle sue attuali 8 presenze è di circa un mese fa, nel pesante 4-1 inflitto dalla Germania il 29 marzo.

Identikit: Lorenzo Insigne

Presenze in A: 127

Reti in A: 22

Palmarès: 1 Coppa Italia (Napoli, 2013/2014), 1 Supercoppa Italiana (2014), 1 Campionato italiano di Serie B (Pescara, 2011/2012).