Il filo di Roma-Parma: Riccardo Gagliolo

21.11.2020 21:00 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Il filo di Roma-Parma: Riccardo Gagliolo
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Dopo due settimane di stop causa pausa per le nazionali, la Roma torna in campo domenica alle 15 contro il Parma. Questa rubrica di Vocegiallorossa.it vuole analizzare ogni volta un personaggio diverso, legato per qualche motivo al match che si disputerà: oggi abbiamo scelto Riccardo Gagliolo.

Riccardo Gagliolo nasce a Imperia il 28 aprile 1990. Soprannominato “Thor” o “Il Vichingo” per le sue origini svedesi (sua madre, deceduta lo scorso 28 febbraio, era originario di Sundsvall), deciderà proprio di vestire la maglia della nazionale scandinava, con cui riuscirà a esordire il 18 novembre 2019 nel 3-0 inferto alle Far Oer in un match valido per le qualificazioni a Euro 2020, rinviato al 2021 causa Coronavirus.

Muove i primi passi nel mondo del calcio dividendosi tra l’Andora e il settore giovanile della Sampdoria, prima di vestire la maglia della Sanremese per tre anni, arrivando a militare anche in Lega Pro Seconda Divisione nella stagione 2010/2011. A causa del fallimento del club ligure, l’annata seguente si trasferisce all’Imperia in Serie D.

Rimasto svincolato, Gagliolo sembra deciso a ritirarsi, salvo cambiare idea convinto dall’allora DS del Carpi Cristiano Giuntoli, che lo aggrega alla formazione romagnola. Pur giocando solo 11 partite nel suo primo anno in Emilia-Romagna, conquista la promozione in Serie B, diventando poi un perno fondamentale della difesa, sfruttando la sua duttilità tattica che gli permette di giocare sia come difensore centrale sia come terzino sinistro.

L’8 gennaio 2015 rinnova il suo contratto con il Carpi sino al 2019, festeggiando la firma a fine annata con la storia promozione del club in Serie A. Debutta nel massimo campionato italiano nel pesante 5-2 subìto a Genova contro la Sampdoria il 23 agosto 2015, realizzando la sua unica rete stagionale il 2 aprile 2016 nel ko interno per 3-1 nel derby regionale con il Sassuolo.

Nonostante la retrocessione, rimane con il Carpi anche in Serie B per una stagione, prima di venire acquistato dal Parma il 29 luglio 2017 in prestito con obbligo di riscatto fissato a 1,2 milioni di euro più 300.000 di bonus. Un trasferimento rivelatosi soddisfacente perché con i ducali ritrova la Serie A conquistando un insperato secondo posto all’ultima giornata, valevole per la promozione diretta.

Con i crociati è tra i protagonisti delle due ottime annate della formazione di D’Aversa, che si salva con largo anticipo. Il 26 maggio 2019 è in campo nell’ultima gara di campionato all’Olimpico contro la Roma, coincidente con l’addio di Daniele De Rossi. I giallorossi escono vincitori dall’incontro per 2-1 con le reti di Pellegrini e Perotti, inframezzate dal pareggio dell’ex Gervinho. Tuttavia, il giorno seguente, la Lega rivaluta la decisione sul gol del numero 7 capitolino, assegnando così l’autorete a Gagliolo, che “leva” a Pellegrini il secondo gol stagionale, “accontentandosi” così del tacco nel derby vinto 3-1 il 29 settembre 2018, tra l’altro ultima affermazione assoluta della Roma sulla Lazio (poi una vittoria biancoceleste e due pareggi).

Identikit: Riccardo Gagliolo

Presenze in A: 101

Reti in A: 5

Palmarès: 1 Serie B (Carpi, 2014/2015), 1 Eccellenza (Sanremese, 2009/2010).