Brevi calcio (e mercato)

29.01.2020 22:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Brevi calcio (e mercato)

Anche durante il mese di gennaio il calciomercato diventa argomento quotidiano, che accompagnerà tifosi, giocatori e società fino alla chiusura della finestra di riparazione, fissata per venerdì 31 alle ore 20.

Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori un appuntamento fisso con le principali notizie riguardanti le restanti 19 partecipanti alla Serie A oltre la Roma, non limitandosi alle consuete voci di mercato, ma aggiungendo anche curiosità e dichiarazioni dei protagonisti.

ATALANTA - Dopo essere stato accostato alla Roma, anche la Dea si sarebbe aggiunta tra le pretendenti per Januzaj. Arana pronto a lasciare Bergamo dopo la disastrosa parentesi: a un passo la firma con l'Atletico Mineiro. 

BOLOGNA Sebastian Breza può considerarsi un giocatore del Bologna. Il portiere si trasferisce in Emilia firmando un contratto fino al 2024. Operazione condotta dall'agente FIFA Angelo Fumarola e dall'avvocato Giuseppe Fumarola

BRESCIA - Interesse della Fiorentina per Tonali (concorrenza foltissima) e per Sabelli (sul difensore i Viola hanno qualche chances in più). In arrivo il difensore Nedelcearu

CAGLIARI - Il Brescia ha trovato l'accordo con il club per il trasferimento di Lykogiannis: tuttavia, il giocatore non sarebbe convinto del trasferimento. Gaston Pereiro è sbarcato in Sardegna: "Sono qui per continuare la tradizione degli uruguaiani a Cagliari, sono pronto per giocare”.

FIORENTINA - Francesco Casini, sindaco di Bagno a Ripoli, sulla possibilità di costruire il nuovo stadio nella cittadina: “Il presidente Commisso è una persona semplice ma concreta e con voglia di fare. Il Centro Sportivo è una grande opportunità per il nostro territorio, un progetto che darà lustro a Bagno a Ripoli. Ci siamo trovati e siamo entrati subito in sintonia, sono contento per questa nuova proprietà che per l’ennesima volta torna in Italia per seguire la Fiorentina in Coppa Italia e ha la volontà di far bene: questo investimento lo testimonia perché non era dovuto. Lo stadio sempre nel nostro comune? Lo escludo, me ne tiro fuori”. Cassata è l'alternativa a Duncan. Accordo a un passo per Kouamé, che arriverebbe la prossima stagione. Rocco Commisso presente a Milano per la Coppa Italia contro l'Inter: "Vedremo cosa succederà nelle prossime ore sul fronte del mercato, i direttori stanno lavorando, io non so niente. Aspettiamo a parlare".

GENOA - Il ds Francesco Marroccu su alcuni movimenti di mercato: "Abbiamo qualche richiesta per Jandrei. Stiamo cercando di facilitare l'uscita di Radu per consentirgli di giocare altrove. In caso di uscita di Radu, la rosa dei portieri rimarrà quella in organico. Agudelo andrà via? Se dovessimo trovare un club che riesce a valorizzarlo in maniera più continua rispetto a quello che potremo fare noi, valuteremo anche quello". Previsto un nuovo tentativo per Soumaoro del Lille. Ufficiale El Yamiq al Real Saragozza. 

HELLAS VERONA - Il difensore Kumbulla vuole rimandare a questa estate qualsiasi discorso in merito a un eventuale passaggio al Napoli. Chiesto Foyth al Tottenham.

INTER - Si lavora per l'approdo a parametro zero a luglio di Dries Mertens, in scadenza con il Napoli. La Beneamata, però, vuole rassicurazioni sulle sue condizioni fisiche. Ceduto all'Empoli il classe 2002 Luka Simic. L'ex calciatore Sandro Tovalieri "bacchetta" Conte: "Eriksen? Senza dubbio è un colpo importante che può far fare il salto di qualità a una squadra già forte. È un giocatore nel pieno della sua carriera e che viene da un campionato importante. L'unico dubbio è sull'adattamento agli schemi di Conte. Se riuscirà ad ambientarsi sarà un giocatore fondamentale. Conte continua a lamentarsi, ma cosa vuole di più dal mercato?".

JUVENTUS - Ottavio Bianchi sul collega Maurizio Sarri: "Quanto c’è di Sarri in questa Juventus? Bisognerebbe chiederlo a lui, certo, vista da fuori è una Juventus che sta a +3 sull’Inter più per le capacità individuali dei singoli che per il gioco di squadra. Se lei mi chiede dove vedo la mano dell’allenatore io le rispondo Atalanta sempre e Lazio a tratti, non Juventus. Il Napoli di Sarri seminava più bellezza di questa Juventus? Guardi, magari a Sarri questo aspetto non interessa nemmeno. Mi spiego: deve vincere, stop. Il resto non conta. Il suo Empoli giocava con grande scioltezza, a Napoli ha dato spettacolo: ma sono situazioni che non si possono paragonare. La Juventus è un'altra cosa. In estate si era parlato di rivoluzione culturale? Questo l’avete detto voi. Un allenatore deve far giocare bene la propria squadra e vincere. Quello che posso dire è che finora la Juventus ha fatto fatica, una sofferenza non prevista, ha vinto tante partite con un solo gol di scarto puntando molto sui colpi ora di Cristiano Ronaldo ora di Dybala e Higuain". Inserimento del Tottenham per Emre Can. Avviati i contatti con l'entourage di Matuidi per discutere del rinnovo del centrocampista francese.

LAZIO - Valon Berisha è fuori dal progetto: Tare tratta la sua cessione al Fortuna Dusseldorf. Questa sera alcuni giocatori biancocelesti saranno "camerieri" per una notte in un evento di beneficenza organizzato da Suor Paola, nota sorella tifosa biancoceleste. Torna di moda Bakambu per l'attacco. 

LECCE - Ecco quanto si legge dal sito ufficiale del club pugliese:

L’U.S. Lecce comunica di aver acquisito, a titolo temporaneo, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Antonin Barak dall'Udinese Calcio.

MILAN - Stefano Pioli dopo la vittoria sul Torino in Coppa Italia: "La squadra sta bene e ci crede. Le partite passano attraverso le difficoltà, ma sappiamo reagire con grande lucidità ed equilibrio. I risultati positivi stanno aiutando e dobbiamo continuarne a cercarne altri. Se il Milan sarà guarito lo dirò a fine stagione. Il Verona sta molto bene, però se recuperiamo le energie e giochiamo da Milan possiamo fare una bella figura. Il Milan ha fatto un'ottima partita ed è stato un peccato non finire il primo tempo con qualche gol di scarto in più. Abbiamo creato tanto e concesso il meno possibile. Siamo stati per 120 minuti una squadra ben messa in campo". Questa, invece, l'analisi di Kjaer: "Siamo migliorati tanto, questa è miglior partita che abbiamo fatto in questo periodo, abbiamo creato tante occasioni da gol. Abbiamo cambiato gioco spesso, ma purtroppo abbiamo preso due gol. Non abbiamo mai mollato e alla fine abbiamo vinto. C'è un buon clima nello spogliatoio, siamo stanchi, dobbiamo crescere ancora, ci sono tante cose da migliorare. Siamo contenti ma anche umili. Il derby? Sarà una partita molto frizzante, ma prima ci sarà Milan-Verona, la nostra attenzione va a quella gara". Suso ha raggiunto Siviglia ed è pronto a iniziare la nuova avventura con il club andaluso. L'Hertha Berlino prova a chiudere per Piatek, ma manca il "sì" del calciatore. La Fiorentina chiede Paquetà

NAPOLI - Spaccatura totale con Ghoulam: il giocatore ha rifiutato il trasferimento al Newcastle e rischia addirittura il "taglio" dalla lista della Serie A. L'ex ds del Milan Massimiliano Mirabelli su Gattuso: "Vedere Gattuso fare bene sulla panchina del Napoli è una bella soddisfazione anche per me. Rino ha vissuto degli anni non bellissimi all’estero e in Italia e quando lo presi per il Milan era appena retrocesso per cui non fu una scelta facile. Certo, non ha la bacchetta magica per cui un po' di tempo era necessario per imprimere le sue idee. Oggi vediamo i risultati del suo lavoro perché il Napoli ha battuto Juventus e Lazio, tra le più forti in Italia, ma a questo traguardo ci è arrivato attraverso un percorso. Rodriguez al Napoli? Ricardo Rodriguez è un terzino sinistro di grande qualità ed è importantissimo nel gioco di squadra. Può fare anche il difensore centrale all’occorrenza per cui se il Napoli lo prende, fa un ottimo affare". Allan spera in una chiamata dell'Everton di Ancelotti. 

PARMA - Crescenzo Cecere parla del suo assistito Yann Karamoh: “C’è stato questo infortunio che non ci voleva, anche perché aveva iniziato ad avere un ottimo rendimento dopo la partita con l’Inter. Ora è in fase di rientro”. Bruno Alves dopo il rinnovo sino al 2021 parla del rapporto con D'Aversa: "Molto importante in diverse cose. L'idea che ha del gioco e il suo modo di intendere il calcio e il modo di posizionare i giocatori in campo. Capisce il mio modo di giocare e sa come posso dare il mio meglio. È importante che un allenatore capisca i giocatori che ha a disposizione. In molti sono cresciuti grazie a lui, non è facile mettere i giocatori nella condizione di giocare al meglio".

SAMPDORIA - Il centrocampista Linetty è reduce da diverse buone prestazioni: pertanto, la società blucerchiata è disposta a rinnovargli il contratto sino al 2025. Si presenta Askildsen: "Il piano è allenarmi con la Prima Squadra e rafforzarmi per diventare un giocatore migliore. Avrò l'opportunità quando decideremo che sarò pronto. Non me ne sto preoccupando. Sono molto contento del progetto e di come vengo considerato come giocatore. È un bel passo per me e sono molto lieto che abbiano trovato questa opportunità. Thorsby? Abbiamo avuto più o meno lo stesso percorso, da Heming a Stabæk e fuori in Europa. Morten sa com'è qui. Bello avere qualcuno su cui posso contare". Caprari monitorato da Sassuolo, SPAL, Sampdoria e Fiorentina. Inserimento per Pjaca: Ferrero vuole "beffare" il Cagliari.

SASSUOLO - Qualora Regini dovesse firmare per il Brescia, allora il club lombardo lascerebbe libero Magnani, pronto così a tornare in neroverde. Contatti in corso per il clamoroso passaggio di Berardi al Barcellona. Rogerio in conferenza stampa: “Penalizzati dagli infortuni? Sicuramente, con la squadra al completo avremmo fatto meglio, ma anche chi ha sostituito gli infortunati lo ha fatto al meglio. Ci è mancata un po’ di esperienza in più soprattutto nei minuti finali delle partita, ma questo fa parte della crescita di tutti. Speriamo che al ritorno riusciremo a fare prestazioni migliori. Buon punto contro la Sampdoria? È vero, ci siamo comportati bene in difesa, volevamo vincere ma l’espulsione ha cambiato la gara. Però non abbiamo mollato un centimetro perché sapevamo che uscire con un risultato positivo sarebbe stato importante anche per il morale".

SPAL - Contatti con il Cagliari per provare ad arrivare a Lucas Castro. Chiesto Younes al Napoli, ma il giocatore non è convinto di trasferirsi in Emilia-Romagna. Trovato l'accordo per la cessione di Petagna al Napoli: 16 milioni di euro più 2 di bonus. L'attaccante, comunque, resterà con gli estensi sino a fine stagione.

TORINO - Walter Mazzarri sul ko in Coppa Italia contro il Milan: "Non era facile dopo la batosta di con l'Atalanta trovare le giuste motivazioni, soprattutto dopo essere passati in svantaggio. Abbiamo fatto un grande secondo tempo, siamo andati in vantaggio meritatamente. È assurda la scelta dell'arbitro e del VAR di non espellere Rebic al 35', sarebbero cambiate decisamente le cose, lo dice il regolamento, non si può aver agito diversamente. Io sto analizzando una grande prestazione della mia squadra che avrebbe meritato di vincere se non ci fossero stati gli ultimi dieci minuti, ma la prestazione peggiore l'ha fatta la terna arbitrale". Parla Bremer, autore di una clamorosa doppietta: "Purtroppo abbiamo preso gol quando mancavano tre minuti al termine della partita. Dobbiamo tornare a vincere in campionato. La doppietta? È difficile fare gol qui a San Siro, soprattutto una doppietta. Ma adesso devo solo pensare alla prossima gara di campionato. Tanti alti e bassi in stagione? Noi dobbiamo tornare a vincere, siamo sulla strada giusta: contro il Lecce dobbiamo vincere". Il dg Antonio Comi: "Fino al 90' eravamo qualificati. Siamo stati penalizzati dalla decisione dell'arbitro di non espellere Rebic al 36': era un cartellino rosso lampante. Un errore inspiegabile. Oltre all'arbitro c'è anche il VAR, che dovrebbe richiamarlo. Siamo allibiti e delusi. Dal punto di vista della prestazione siamo contenti perché la squadra ha reagito e ha dimostrato il suo valore. Venire a giocare a San Siro dopo la partita contro l’Atalanta non era facile e invece siamo riusciti a fare una grande prestazione. L’unità con il mister è fondamentale, ci stiamo lavorando da tanto tempo e speriamo di ottenere ottimi risultati già dalla prossima partita. I ragazzi sono delusi perché sapevano che la semifinale era a portata di mano, ma noi ci crediamo e i giocatori sono fiduciosi in vista delle prossime partite".

UDINESE - Diego Tavano, agente di Sebastien De Maio, sul suo assistito: "Non c'è assolutamente niente col Bologna, società alla quale Sebastien è ancora legato da profonda stima, ma che è un capitolo chiuso. Lui pensa solo all'Udinese, club con cui ha firmato un contratto lungo e che vuole rispettare. Se poi il mercato dirà qualcosa di diverso, lo sapremo solo a fine sessione".