Brevi calcio (e mercato)

31.01.2020 20:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Brevi calcio (e mercato)

Anche durante il mese di gennaio il calciomercato diventa argomento quotidiano, che accompagnerà tifosi, giocatori e società fino alla chiusura della finestra di riparazione, fissata per venerdì 31 alle ore 20.

Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori un appuntamento fisso con le principali notizie riguardanti le restanti 19 partecipanti alla Serie A oltre la Roma, non limitandosi alle consuete voci di mercato, ma aggiungendo anche curiosità e dichiarazioni dei protagonisti.

ATALANTA - Intervista a Josip Ilicic: «La scorsa estate quanto è sono stato vicino a lasciare l’Atalanta? Da parte mia, molto vicino. Volevo fare un passo più avanti, giocare per lo scudetto. Lo dissi anche alla società: “Non ho più vent’anni: o posso vincere qui, o vado altrove. Non c’era solo il Napoli e il primo a chiamarmi per trattenermi fu Gasperini. Io non so cosa sarebbe successo se fossi andato via, se da un’altra parte avrei segnato, che ne so, trenta gol. Però so che quando sono rimasto ho detto subito: “Sono felice di dove sono”. Se sarei stato felice anche da un’altra parte non lo sa nessuno, di sicuro se uno non è felice non può fare quello che sto facendo con l’Atalanta». Si presenta Bosko Sutalo: "L'Atalanta è uno dei migliori club in Italia, ha una grande tradizione e dei fantastici tifosi. Ogni anno riesce ad alzare l'asticella e ora è addirittura in Champions. L'ho vista contro lo Shakhtar e la Dinamo Zagabria, gioca un calcio offensivo e divertente: mi piace molto. Io sono ancora giovane e ho ancora tanti margini di miglioramento, sono un giocatore che ama avere sempre il controllo del pallone e qua posso sicuramente crescere. Obiettivo? Spero che l'Atalanta arrivi tra le prime quattro in campionato per qualificarsi ancora in Champions e disputarla anche nella prossima stagione".

Arrivano delle ufficialità nell'ultimo giorno di mercato:

Atalanta B.C. comunica l’acquisizione dal Nizza del calciatore Adrien Tameze con trasferimento temporaneo e diritto di opzione.

Ecco la sua presentazione: "Il campionato italiano mi ha sempre attirato, lo seguo sin da piccolo. Ci giocano le più grandi squadre e i calciatori più importanti. Quando ho ricevuto l'offerta dell'Atalanta, ho pensato fosse un'ottima opportunità, in una società che mi piace. L'Atalanta non era molto conosciuta in Francia, ma da quando gioca in Europa è diventata una squadra molto apprezzata. Ho cominciato in Francia, in seconda divisione, poi ho firmato per il Nizza e ho giocato i preliminari; ho accettato questo progetto perché si tratta di una squadra che gioca in Europa, ambiziosa. Cercherò di dare il massimo, vorrei giocare molte partite e aiutare la squadra a qualificarsi in Champions. Credo di poter essere un valore aggiunto, voglio aiutare la squadra e dare tutto me stesso per raggiungere gli obiettivi. Sono molto contento di essere qui".

BOLOGNA - Emilio De Leo, vice di Mihajlovic, sulla sfida di domani contro il Brescia: "Non mi piace caricare troppo i singoli impegni, l'importante è uscire dal campo con la consapevolezza di aver giocato al meglio. Domani vogliamo vincere perché vogliamo fare qualcosa in più in casa e dare continuità a quanto fatto a Ferrara. Dobbiamo migliorare ancora tanti aspetti. È positivo che stiamo riuscendo ad inserire i più giovani. Mercato? La società sa quali sono le nostre mancanze ed esigenze ma ragioniamo sempre sul medio-lungo termine. In difesa contiamo di recuperare i giocatori che sono infortunati. Credo che stiamo lavorando con qualità e fiducia, c'è una bella empatia con la piazza ed è una soddisfazione per noi". Il centrocampista Schouten sui ruoli ricoperti in passato: «Anche l’ala sinistra, il centravanti e il dieci: e facevo una marea di gol. Poi, al Telstar, mi hanno messo davanti alla difesa. Dopo un po’ dissi al mio tecnico che volevo tornare a fare il 10. Non mi ascoltò. “Vedrai che ti piacerà” disse. Aveva ragione. Ma ora vorrei fare più gol».

BRESCIA - Eugenio Corini presenta in conferenza stampa la sfida contro il Bologna di domani: "Quanto è stato difficile preparare questa partita? La finestra di mercato è sempre particolare, ma c'è stata grande applicazione anche da chi poteva essere ceduto. Abbiamo lavorato con intensità, ritmo e voglia. Ci siamo preparati nel migliore dei modi per affrontare una squadra in salute. Come ho preparato la partita? Il Bologna tira molto in porta ed ha qualità. Ha giocatori bravi nell'uno contro uno e facilmente può ribaltare un risultato sfavorevole. La partita d'andata va divisa in due, abbiamo avuto difficoltà a gestire l'espulsione dopo una buona prima parte durata 50 minuti. Quella partita ci ha lasciato tanta amarezza, ma questo deve essere il punto da cui ricominciare. Il ritorno? Da parte mia non è mai cambiato l'atteggiamento, così per ciò che riguarda il mio staff. Abbiamo pagato tanto anche per via degli infortuni, ma questo è un dato oggettivo con cui ci confrontiamo. Cercheremo di non subire defezioni per lungo periodo, per cercare di limare quelle situazioni che ci hanno portato a ciò". Rescissione consensuale con Matri

CAGLIARI - Rolando Maran alla vigilia della sfida contro il Parma: "È una partita facile da decifrare: loro hanno i nostri stessi punti, hanno corso molto e hanno fatto un mercato ambizioso. È una squadra con determinate caratteristiche, riesce a sporcare bene le partite e dovremmo essere attentissimi: sarà una partita stimolante. Sbollita la rabbia dopo la gara di San Siro? Abbiamo messo in campo una grande prestazione, con personalità e piglio di vincere la partita. Questo è quello che mi porto dietro da Milano". Parla anche Simeone: "Ci stiamo riprendendo da un brutto momento. Non mi sento triste perché non segno, prima di tutto viene la squadra. Europa? È bello sognare, fa crescere le motivazioni. Adesso non è un obiettivo, più avanti vediamo. È il momento di accelerare e fare tanti punti. Tre punti col Parma per continuare il sogno? Intanto vinciamo per continuare su questa strada".

FIORENTINA - Michelangelo Minieri, agente di Kouamé e Castrovilli, ha parlato dei suoi assistiti: «Perché Kouamé? Secondo me perché la Fiorentina sta puntando su giovani di valore, lo stava seguendo da diverso tempo. Un infortunio non potrà complicargli il percorso. Quando gli ho telefonato mi ha detto: "Dai, non scherzare". Eravamo molto vicini al Crystal Palace prima dell'infortunio, quindi non è stato un periodo fortunato. Mi ha detto che era destino. Castrovilli? Adesso sta bene. È stato uno spavento, ma già il giorno dopo si è ripreso, si è fatto rivedere al campo... Dobbiamo aspettare un'altra settimana. Possibilità per andarsene? Lo dirà il presidente nei prossimi giorni, qualcosa c'è stato, ma lo comunicheranno loro se vogliono. Lui è concentratissimo sulla Fiorentina». Sofyan Amrabat arriverà all'inizio della prossima stagione ma già parla da giocatore gigliato: "Sono molto contento. La Fiorentina mi ha dato le migliori sensazioni, ho scelto con il cuore. Sono felice di arrivare in viola, ci vediamo in estate". Il presidente Commisso: "Abbiamo iniziato prendendo Cutrone, poi Duncan, Kouame e Igor e infine Amrabat. E su quest'ultimo stiamo ancora aspettando gli ultimi dettagli, non è ancora definitiva. In sette mesi siamo a 300 milioni spesi dopo questo mercato. Mi hanno detto che ci sono alcuni giocatori che andranno via in queste ultime ore. Penso che in entrata non ci saranno altri acquisti. Ci sono ancora altre tre ore, vediamo. Io voglio giocatori che aiutino e che non siano pronti per sei mesi ma per il futuro. Sono molto contento perché a luglio saremo già una squadra. Abbiamo fatti grossi passi in avanti".

Arrivano ufficialità nell'ultima giornata di mercato:

ACF Fiorentina comunica di aver ceduto, a titolo temporaneo, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Luca Ranieri all’Ascoli Calcio 1898 F.C.

ACF Fiorentina comunica di aver acquisito, a titolo temporaneo con obbligo di riscatto, dall’U.S. Sassuolo Calcio, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Joseph Alfred Duncan.

ACF Fiorentina comunica di aver acquisito, a titolo temporaneo con obbligo di riscatto, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Christian Michael Kouakou Kouamè dal Genoa CFC.

GENOA - Dopo essere stato offerto alla Fiorentina, il capitano Mimmo Criscito ha scelto di restare comunque in Liguria. Ufficiale Soumaoro, come si apprende dal sito della Lega. 

HELLAS VERONA - Giornata di ufficialità in casa scaligera:

Hellas Verona FC comunica di aver acquisito da FC Internazionale Milano - a titolo temporaneo sino al termine della corrente stagione, con diritto di opzione per l’acquisizione definitiva - le prestazioni sportive del calciatore Federico Dimarco.

Hellas Verona FC comunica di aver ceduto a Spezia Calcio - a titolo temporaneo, sino al 30 giugno 2020 – i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Antonio Di Gaudio.

L'Hellas Verona ha comunicato di aver acquisito a titolo definitivo i diritti alle prestazioni sportive del difensore centrale Matteo Lovato, nato a Monselice, in provincia di Padova, il 14 febbraio 2000.

INTER - Samir Handanovic si racconta e parla del suo soprannome Batman: "Mi ricorda il nickname di Roberto Scarpini, va bene così. Cosa vuol dire difendere la porta dell’Inter? È sempre un orgoglio e un privilegio, per me significa tanto ma penso è il sogno di tanti bambini. Io sono un privilegiato, non sono un eroe ma una persona normale. Il percorso di portiere è cambiato molto in questi anni, il nostro ruolo ha sempre più importanza dentro il gioco quindi un portiere deve fare più cose e sapere più cose rispetto a prima. Sono cambiate le regole, i palloni sono più veloci, bisogna saper giocare con i piedi; il ruolo si è evoluto. Secondo me si evolverà ancora di più e avrà sempre più importanza. Il portiere è sempre un uomo solo, è come se facesse uno sport individuale; quando sbagli dietro hai solo la rete, nessuno ti aiuta. La mia parata su bella? Nel derby dell’anno scorso su Hakan Calhanoglu. Livello molto difficile". Ecco quanto si legge dal sito ufficiale del Pisa:

Il Pisa Sporting Club comunica di aver acquisito a titolo temporaneo (18 mesi, con diritto di riscatto) dall’F.C. Internazionale Milano il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Marco Pompetti, centrocampista classe 2000 cresciuto nelle giovanili nerazzurre e reduce da un’esperienza con la maglia della Sampdoria.

JUVENTUS - Ronaldo alla caccia dell'ennesimo record della sua carriera: al momento è a quota 8 gare di fila con gol, vuole esultare anche contro la Fiorentina per raggiungere Trezeguet in questa speciale classifica. Douglas Costa: "Mi trovo molto bene in Italia, un paese simile al Brasile e diverso dalla Germania. Al momento difficilmente lascerei la Juventus per un’altra squadra, qui mi sono ambientato veramente bene e mi sento come in una famiglia. Imparo tanto da Cristiano Ronaldo, uno dei calciatori più forti al mondo. Se io, lui e Dybala siamo al 100% possiamo puntare a un livello molto alto. L’ambizione del club è vincere la Champions League, è per questo che sono venuto a Torino e ci stiamo provando”. Silvano Martina, agente di Gianluigi Buffon, sul futuro del suo assistito:"Con la società ci siederemo intorno a un tavolo fra fine marzo-inizio aprile per valutare gli scenari futuri. Non so cosa farà Gigi, l'anno prossimo, ma in questo momento non lo sa nemmeno lui". 

Giornata di ufficialità in casa bianconera:

Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver perfezionato l’accordo con la società Borussia Dortmund GmbH & Co. KGaA per la cessione a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2020, del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Emre Can per un corrispettivo di € 1 milione pagabile nell’esercizio 2019/2020. Il contratto prevede, inoltre, l’obbligo per il Borussia Dortmund di acquisire il calciatore a titolo definitivo qualora vengano raggiunti determinati obiettivi sportivi nel corso dell’esercizio 2019/2020. Il corrispettivo della cessione a titolo definitivo è fissato a 25 milioni, pagabili in tre esercizi.

LAZIO - L'ex centrocampista Stefano Mauri svela una curiosità legata al suo passato: "Spalletti mi cercò quando era alla Roma. Alla fine della stagione 2004-2005, il tecnico è andato ad allenare la Roma. Io ero a Udine, con Serse Cosmi come allenatore. Ma a gennaio sentivo che non funzionava troppo bene, volevo cambiare squadra, avevo bisogno di una nuova sfida. Spalletti mi chiamò, voleva che mi unissi a lui a Roma. Ma la Roma non poteva acquistare giocatori. Improvvisamente, Spalletti si arrese e pochi giorni dopo ricevetti una telefonata dalla Lazio che esprimeva il desiderio di acquistarmi. Non ho esitato per un secondo". 

LECCE - Acquistato il giovane Leonardo Trezza dal Parma, poi lasciato in prestito in Emilia-Romagna sino a fine stagione. 

MILAN - L'ex ad Umberto Gandini: "Guarigione del Milan? Non si può neanche dire che fosse malato, non era tutto da buttare via. Con Pioli si è assestato e adesso la squadra sta bene in campo, ha un'identità e se la gioca con tutti. A dirla tutta, non ci sono stati grandi banchi di prova". Suso si presenta con il Siviglia, dove vestirà la maglia numero 14: "Sto bene, negli ultimi 4 anni ho giocato quasi tutte le partite e per queste ultime tre settimane (senza essere impiegato, ndr) non cambia nulla. Ho parlato col Milan perché volevo andar via e nelle ultime due settimane non avrei voluto nemmeno esser convocato. Conosco Julen (Lopetegui) sin dalla Nazionale Under 16. Lui mi conosce molto bene e sa cosa posso dare". Il saluto di Piatek su Instagram: «Il trasferimento all'AC Milan è stato la realizzazione dei miei sogni d'infanzia. Non avrei mai pensato di poter fare gol con la maglia rossonera e lottare per il ritorno del club in Champions League fino agli ultimi minuti della stagione. I gol contro il Napoli, la Roma, l'Atalanta, la Juventus, i complimenti da parte di Shevchenko, Inzaghi e altre stelle del grande Milan, la voce della sud "Alè Piątek, alè Piątek, pum, pum, pum, pum”, le espressioni di Tiziano Crudeli, la gioia di migliaia di fan... tutto questo rimarrà nella mia memoria per molto tempo. Ma il calcio, come qualsiasi altro sport, è anche sangue, sudore e lacrime. Avevamo tutti la speranza e il diritto di aspettarci risultati migliori. Tuttavia, posso dire a testa alta che ho dato il massimo in ogni partita. Ora continuerò a fare lo stesso con la stessa determinazione e ambizione, perché punto sempre molto alto. Anche se indosso già la maglia di un altro club, in un altro campionato, in un altro Paese, auguro ai miei ex compagni, all'allenatore e a tutto l'ambiente del Milan di tornare al successo il prima possibile. Grazie per tutto». Rodriguez si presenta con il PSV Eindhoven: "Sono qui per dare una mano la squadra. Darò tutto per il PSV in questi mesi. Con la mia esperienza e carattere voglio aggiungere valore alla squadra. Anche in gol e assist. Il numero 68? È l'anno di nascita di mia madre. Anche i miei fratelli ci giocano. Per onorarla".

NAPOLI - L'ex centrocampista Antonio Nocerino, da poco ritiratosi, sul Napoli: "Gattuso ha grandi valori, è una persona incredibile che lavora 24 ore su 24, non è mai contento. È molto competente, sono contento che lo state iniziando ad apprezzare anche sotto le vesti di allenatore. Napoli-Juventus? Ho visto la partita con la Juventus, il Napoli aveva occhi diversi, organizzato, capace di soffrire: queste sono le squadre che piacciono a Gattuso. Lui ama il gioco con la palla, avrà rosicato sicuramente sul gol subìto da Ronaldo. Rammarico? Ho il grande rammarico di non aver vestito la maglia del Napoli. Solo chi nasce dove viviamo noi capisce cosa significa giocare con la maglia azzurra addosso. Il San Paolo è l'unico stadio che mi mette i brividi. Potevo venire quando ero al Piacenza".

PARMA - Roberto D'Aversa alla vigilia della sfida contro il Cagliari: "Gervinho non è fra i convocati perché non si è presentato nelle ultime tre sedute di allenamento. Quattro giorni fa ha parlato con me per questa possibilità, credo sia stato venduto. Era un giocatore importante ma è più importante il gruppo a disposizione. Cagliari-Parma? Il Cagliari nelle ultime due partite ha pareggiato, è in ripresa dopo quattro sconfitte. Hanno fatto un girone d'andata strepitoso, col Verona è la sorpresa del campionato. Ragioniamo sulla prestazione del Cagliari con l'Inter, hanno ambizioni oltre la salvezza, domani sarà stimolante, difficile, sappiamo com'è finita quest'anno, dobbiamo dare battaglia a una squadra forte. Possibili nuove soluzioni? Sotto l'aspetto numerico partiamo con quindici persone, Grassi fino a ieri non era a disposizione per un virus ma mi ha dato la disponibilità. Siamo in difficoltà, abbiamo perso Inglese che è importante. Nei momenti di difficoltà siamo sempre andati oltre, le soluzioni le troveremo. Undici li troviamo".

Giornata di ufficialità in casa ducale:

Il Parma Calcio 1913 comunica il rientro anticipato dal prestito al Delfino Pescara 1936 di José Ndong Machín Dicombo, e contestualmente la cessione a titolo temporaneo fino al 30.06.2020 con obbligo del riscatto del giocatore all’Associazione Calcio Monza.

Il Parma Calcio 1913 comunica l’acquisto dalla Sampdoria a titolo temporaneo fino al 30.06.2020 con diritto di opzione per l’acquisizione definitiva a favore del Parma del giocatore Gianluca Caprari (Roma, 30.07.1993).

SAMPDORIA - Fabio Quagliarella in un'intervista: "A inizio stagione ho parlato col club. Sapevo benissimo che andavo verso i 37 anni, alla fine avevamo entrambi lo stesso obiettivo. Io sono felicissimo di essere qui, sto cercando di ricambiare l'affetto ricevuto con i gol, quest'anno è un po' particolare ma speriamo di raggiungere l'obiettivo. Che apporto do nello spogliatoio? C'è bisogno di qualche giocatore più grande, quando ci sono tanti giovani. L'esperienza del mister credo sia ancora più importante, ha allenato tantissimi campioni: dobbiamo seguirlo".

Giornata di ufficialità in casa blucerchiata:

Il presidente Massimo Ferrero e l’U.C. Sampdoria comunicano di aver acquisito a titolo temporaneo biennale con obbligo di riscatto dall’Empoli F.C. i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Antonino La Gumina (nato a Palermo il 6 marzo 1996). L’attaccante ha sottoscritto un contratto economico fino al 30 giugno 2024.

SASSUOLO - Depositato il contratto del 18enne uruguaiano Emiliano Gomez Dutra. Ufficiali anche Haraslin e Mitrov.

SPAL - Giornata di ufficialità in casa estense:

S.P.A.L. srl comunica di aver ceduto alla ACF Fiorentina le prestazioni sportive di Igor Julio dos Santos de Paulo. Il calciatore si trasferisce alla società viola a titolo temporaneo con obbligo di riscatto al verificarsi di determinate condizioni. S.P.A.L. ringrazia Igor per la professionalità dimostrata, augurandogli le migliori soddisfazioni per il prosieguo della carriera.

S.P.A.L. srl comunica di aver acquisito le prestazioni sportive di Ervin Zukanovic. Il difensore bosniaco ha firmato un contratto che lo legherà alla società biancazzurra fino al 30 giugno 2020, con opzione di rinnovo per la stagione 2020/2021.

TORINO - Arrivano delle ufficialità nell'ultima giornata di mercato:

Il Torino Football Club comunica di aver ceduto al Genoa Cricket and Football Club, a titolo temporaneo, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Iago Falque. Tutto il Torino Football Club saluta Iago Falque con grande affetto e gli augura ogni bene per questo girone di ritorno.

UDINESE - Ecco il report della seduta odierna d'allenamento dei friulani: 

Seduta tecnico tattica per i bianconeri a due giorni dal big match contro l’Inter. La squadra si è radunata alle 12.30 sul campo 4 del Bruseschi agli ordini di mister Gotti, che ha regolarmente diretto l’allenamento dopo il leggero attacco influenzale che lo aveva colpito nella giornata di ieri. 
Oltre al lungodegente Samir, sempre impegnato con un programma di recupero differenziato dopo l’intervento al ginocchio, non ha fatto parte del gruppo anche Bram Nuytinck, tenuto a riposo in via precauzionale per un affaticamento muscolare. Al termine della rifinitura di domani, Gotti deciderà sull’impiego o meno dell’olandese nella sfida ai nerazzurri. Domani il gruppo scenderà in campo nuovamente alle 12.30 per la seduta a porte chiuse che concluderà la preparazione alla sfida ai nerazzurri: alle 16.30 la conferenza del mister, in diretta su Udinese Tv, poi la partenza per il consueto ritiro della vigilia.