Brevi calcio (e mercato)

20.01.2020 20:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Brevi calcio (e mercato)

Anche durante il mese di gennaio il calciomercato diventa argomento quotidiano, che accompagnerà tifosi, giocatori e società fino alla chiusura della finestra di riparazione, fissata per venerdì 31 alle ore 20.

Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori un appuntamento fisso con le principali notizie riguardanti le restanti 19 partecipanti alla Serie A oltre la Roma, non limitandosi alle consuete voci di mercato, ma aggiungendo anche curiosità e dichiarazioni dei protagonisti.

ATALANTA - A un passo l'acquisto dell'esterno di centrocampo Lennart Czyborra, che gli orobici sperano possa emulare le gesta di Gosens

BOLOGNA - Definito l'affare Vignato con il Chievo: ai clivensi andranno 2 milioni di euro, con il giocatore che resterà in Veneto sino a fine stagione. Ufficiale il tesseramento di Bonini dalla Virtus Entella. 

BRESCIA - Espulso contro il Cagliari 8 minuti dopo il suo ingresso in campo, Balotelli si sfoga su Instagram: "È incredibile come un episodio possa cambiare sempre in negativo o troppo positivo l'opinione di tutti drasticamente sull'essere e sulla professionalità di una persona. Proseguirò con il mio lavoro quotidiano anche questa volta non è un problema. Voi continuate a giudicarmi come volete". Il presidente Cellino su Tonali: “Se sentite non squilla il telefono, anche perché io non ho mai risposto per Tonali. Seguiamo il campionato, se stiamo sempre dietro a Tonali, a Balotelli e a tutto il resto la squadra può perdere di vista che abbiamo da fare bene in campionato”.

CAGLIARI - Già 13 gol per Joao Pedro, in una stagione da incorniciare: "Sto vivendo questa stagione con grande serenità, senza pensare ai numeri o altro. L'unica cosa che mi interessa è vivere partita per partita, concentrandomi sul bene della squadra. Devo ringraziare i miei compagni che mi mettono nelle condizioni ideali con assist e giocate, sono felice perché segnare è sempre bellissimo, così come lo è vivere quest'avventura con il resto della squadra che lotta su ogni palla e sino all'ultimo secondo di gara. Ci giochiamo tanto, non possiamo sbagliare niente, bisogna avere la concentrazione massima in tutti i frangenti. Abbiamo grande voglia di fare bene".

FIORENTINA - Parole di Beppe Iachini in un'intervista: "Come si fa a recuperare da una situazione negativa? Ognuno porta il proprio lavoro, le proprie esperienze. Di sicuro la prima cosa è stata ridare certezze e fiducia ai propri calciatori. Ci siamo concentrati sull'organizzazione. La squadra stava vivendo momenti difficili, quindi era importante anche toccare l'aspetto psicologico. Infine trovare il vestito migliore per far rendere al meglio i ragazzi, che ho trovato molto disponibili. Abbiamo fatto ore sul campo e di video, sono stati bravissimi a portare il tutto in campo. Non abbiamo ancora fatto nulla ma quantomeno abbiamo dato una spallata alla salvezza. Poi ci siamo liberati anche psicologicamente. Le parole di Federico Chiesa sullo stato di forma? Non mi permetto mai di giudicare l'operato di un collega, tanto più che c'è un rapporto di stima. Noi con il nostro staff abbiamo lavorato sulla potenza per migliorare la condizione fisica. Forse i ragazzi l'hanno trovata esagerata, ma per me è lavoro normale. La Coppa Italia? Per noi in questo momento fare tre partite a settimana non è facile. Qualche ragazzo sta tirando un po' la corda, quindi dovremo fare grandi prestazioni. La Coppa Italia per Firenze e la Fiorentina può essere un momento di gioia, ma vediamo partita per partita. Dobbiamo comunque dare sempre il 100%".

GENOA - Ufficiale la cessione di Gumus all'Antalyaspor:

Per rimpiazzare il giocatore si valuta lo svedese Eriksson

HELLAS VERONA - Ecco tutti i risultati del settore giovanile riportati dal sito ufficiale scaligero:

È tempo di tirare le somme al termine dell'ennesimo, entusiasmante fine settimana che ha impegnato il Settore Giovanile gialloblù. Il ritorno in campionato della Primavera non ha sorriso ai ragazzi di mister Nicola Corrent: sul campo della SPAL è arrivata la sconfitta per 2-0 contro gli estensi, distanti ora soltanto 1 punto dal secondo posto occupato proprio dai gialloblù. Grande risultato, invece, quello raccolto dagli Under 17, vittoriosi nel derby contro il Chievo per 2-0 grazie ai sigilli di Terracciano e Florio. Si è conclusa in pareggio la trasferta a Venezia sia degli Under 16 che degli Under 15: 2-2 per i primi, grazie ai gol di Pasini e Dentale, mentre per i secondi è stato decisivo Formichetti nell’1-1 finale. Prova convivente degli Under 14, che a Trieste si sono imposti per 4-1 contro i padroni di casa grazie alle firme di Ulmi, Ceriani, Obed e Soragni. Gara amichevole, invece, quella che ha visto impegnati gli Under 13: contro il Team Gambarogno i gialloblù hanno dilagato, chiudendo il match con un debordante successo per 9-0 in virtù del poker di Stella, della doppietta di Enrico Minucelli, oltre ai centri i Viviani, Giuliari e Filippo Minucelli.

Emiliano Bonazzoli lascia l'incarico di coach della selezione femminile:

Hellas Verona Women comunica che – dopo un sereno confronto – la scrivente Società e mister Emiliano Bonazzoli hanno deciso consensualmente di interrompere il rapporto professionale che legava le parti e che vedeva il 41enne allenatore mantovano ricoprire il ruolo di responsabile tecnico della prima squadra.

L’allenamento di oggi, lunedì 20 gennaio, verrà diretto da Matteo Pachera, allenatore della formazione Primavera delle Women.

Hellas Verona FC tiene in modo particolare a ringraziare Emiliano Bonazzoli per serietà, professionalità e dedizione, già emerse nel corso della sua carriera di calciatore che ha avuto significativi trascorsi nell’Hellas Verona, come testimoniano le 28 partite giocate e i 7 gol segnati in Serie A con la maglia gialloblù.

INTER - Si continua a seguire Chong del Manchester United: ballano 5 milioni di euro di commissione sul tavolo. Il dirigente del Paris Saint-Germain Leonardo sul riscatto di Icardi: "C'è tempo. L'opzione è scritta, esiste, ma aspettiamo il momento giusto. La finestra di mercato è aperta ma bisogna restare concentrati sul campo".

JUVENTUS - Maurizio Sarri dopo il successo sul Parma per 2-1: "Abbiamo fatto una partita un po' più sporca rispetto alle ultime uscite, con la responsabilità di non averla chiusa, perché abbiamo avuto ampie possibilità per chiudere la partita, a cominciare dal finale del primo tempo, per passare alla fase dopo il nostro gol del 2-1. Non chiudendola, ci sta negli ultimi 5 minuti, contro una squadra fisica e in buone condizioni, di dover soffrire. L'aspetto positivo è che abbiamo dato la sensazione di esserne più capaci in questo momento. Che difensore è de Ligt? Forte, secondo me è forte. Sta crescendo nonostante l'età, nonostante l'inserimento in un mondo diverso, in un calcio diverso, in una mentalità diversa, mi sembra stia crescendo anche piuttosto velocemente". Interviene proprio il difensore olandese: "Come sto? Tutto bene, abbiamo vinto quindi è sempre bello. Ci sono delle differenze tra Eredivisie e Serie A, soprattutto per quanto riguarda le squadre di bassa classifica. In Olanda le top four sono forti ma credo che le squadre di bassa classifica siano molto migliori qui che in Olanda. Ogni partita è un test per noi". Interviene Ronaldo, autore della doppietta decisiva: "La cosa importante era vincere. Sapevamo che era importante vincere per acquisire un vantaggio importante. La squadra ha giocato bene in una partita molto difficile. Il Parma ha una squadra eccellente, però sono molto contento. Aiutare la squadra con due gol è molto importante". Dybala "chiama" Pogba: "Io e Paul abbiamo un bel rapporto e quando lui giocava qui cercavamo continuamente un modo di festeggiare nuovi gol. Ne abbiamo fatti tanti quindi i festeggiamenti cambiavano spesso. Spero che un giorno potremo festeggiare insieme di nuovo".

LAZIO - L'ex attaccante Paul Gascoigne sulla sua dipendenza dall'alcool e come provare a sconfiggerla: "Ti introducono una serie di granuli o di pillole nello stomaco che ti fanno stare male se bevi troppo. Puoi bere una birra o un bicchiere di vino, non di più. Ora posso camminare lungo il corridoio di bevande alcoliche in un supermercato senza essere tentato di prenderle. Posso controllarmi”. Sven Goran-Eriksson elogia Simone Inzaghi: "Inzaghi è una gran bella sorpresa, non me lo aspettavo come grande allenatore quando era un giocatore. Avevo tanti giocatori grandissimi come Simeone, Mancini che immaginavo già da allenatori ma Inzaghi no. Eppure settimana dopo settimana si sta dimostrando un grande allenatore. Complimenti. Qual è il segreto di questa Lazio? La stabilità nel calcio oggi è rara ma molto importante, non solo nei giocatori ma anche nell'allenatore. Quando una squadra non fa risultati il primo a pagare è l'allenatore. Inzaghi è alla Lazio da tanti anni e questo dà stabilità". Lo stesso Inzaghi in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro il Napoli: "Sappiamo che avversario affronteremo domani: il Napoli ha qualche problema in campionato, ma è una grande squadra reduce da due stagioni ottime. Per noi la Coppa Italia rappresenta molto, andremo a Napoli per offrire una grande prestazione e passare il turno. Domani mi aspetto una gara intensa che sarà decisa da episodi, dovremo farli girare dalla parte nostra: sfideremo una squadra forte. Devo valutare al meglio il recupero dei miei ragazzi perché siamo reduci da una partita importante e dispendiosa. Per il match di domani convocherò l’intera rosa tranne Lukaku, Marusic e Luis Alberto".

LECCE - Mancosu torna sul gol all'Inter: "Per me era un periodo difficile e volevo riscattarlo. Questo gol all'Inter me lo ricorderò per tutta la vita. Lo paragono all'anno scorso, al mio gol al Benevento arrivato dopo un periodo difficile. Spero che questo gol aiuti la squadra a raggiungere la salvezza. Grandissima prestazione, siamo stati squadra e se continuiamo così possiamo toglierci tante soddisfazioni". Interviene anche il presidente Sticchi Damiani: "Una grande prestazione e un risultato positivo meritatissimo. In settimana ho detto alla stampa che questa squadra ha conosciuto un periodo complicato perché eravamo in difficoltà per via degli infortuni. Le nuove risorse arrivate dal mercato hanno fatto benissimo e i giocatori infortunati stanno recuperando. Stiamo ritrovando la squadra che conoscevamo e anche nei momenti di difficoltà bisogna cercare di essere lucidi, mantenere l'equilibrio e fare le analisi giuste e non in preda alla delusione della sconfitta del momento". Liverani: "Il cambio modulo contro l'Inter? Credo che sia una possibilità a prescindere dall'avversario. Abbiamo fatto 1-1 contro la Juventus col 4-3-1-2, per cui i numeri lasciano il tempo che trovano, conta come i giocatori interpretino la partita. Abbiamo scelto questo modulo per il tipo di gioco che fanno i due attaccanti dell'Inter, difficilissimi da marcare per la prestanza fisica di Lukaku e per la tecnica di Lautaro che si appoggia al fisico di Lukaku. Troppi gol subiti? Dobbiamo lavorarci ma non è solo di un reparto la fase difensiva. Gli attaccanti non partecipavano molto nella fase di non possesso, ma in questa categoria bisogna fare la fase difensiva. Ho visto la Fiorentina vincere a Napoli meritando, con Chiesa e Cutrone sui due mediani a 27 metri dalla porta: lo spirito di chi si vuole salvare".

MILAN - I rossoneri vogliono 35 milioni di euro per cedere Paquetà, ma per il momento non ci sono acquirenti. Rodriguez verso il Fenerbahçe: per sostituirlo è stato individuato Robinson del Wigan Athletic. 

NAPOLI - Francesco Baiano, ex attaccante retrocesso clamorosamente con la Fiorentina nel 1993, commenta l'incubo Serie B per i partenopei: "La retrocessione con la Fiorentina? Avevamo una squadra molto forte, non lottavamo per lo scudetto ma almeno per entrare in Europa. Eravamo secondi, poi perdemmo in casa con l'Atalanta dopo aver dominato. A fine partita Cecchi Gori entrò nello spogliatoio e cacciò Radice: fu il primo grande errore. Al suo posto arrivò un allenatore che non era simpatico al palazzo mentre la squadra non aveva accettato come era stato esonerato Radice. Entrammo in un circolo vizioso di sconfitte, iniziammo a pensare: tanto basta vincere una partita. Il problema è che non vincevamo mai. Ci ritrovammo a sperare nei risultati degli altri, poi ci furono porcate su porcate e così non riuscimmo a salvarci". Ufficiale Rrahmani: resterà all'Hellas Verona sino a fine stagione. 

PARMA - Roberto D'Aversa commenta il ko per 2-1 a Torino contro la Juventus: "Soddisfatto no, la fortuna nel calcio non esiste. Si poteva fare meglio sul primo gol, siamo stati ingenui. Sul secondo abbiamo perso palla in uscita, il dispiacere è soprattutto per quello. Il rammarico è aver perso una partita del genere, dovevamo essere più furbi. I ragazzi meritavano in alcuni momenti del finale di partita meritavano il pareggio. Le condizioni di Inglese? Ha sentito tirare il flessore, valuteremo. Cosa porta di buono questa partita? Abbiamo messo in difficoltà la prima della classe, abbiamo finito in crescendo nonostante si sia giocato giovedì. Si può essere soddisfatti della prestazione anche se abbiamo costruito veramente poco sbagliando molto tecnicamente. Dobbiamo lavorare sugli errori commessi che hanno impedito di portare a casa un risultato positivo". Jasmin Kurtic: "Non c’è rammarico, sono soddisfatto per quello che abbiamo fatto e per come abbiamo preparato la partita. In settimana si lavora sempre per preparare i minimi dettagli, soprattutto con squadre come la Juventus. Il mister l’ha preparata davvero benissimo, siamo stati compatti e concentrati Alla fine meritavamo qualcosa in più perché abbiamo creato occasioni importanti". Brutte notizie per Inglese:

Roberto Inglese, in seguito al trauma subito ieri sera durante la gara contro la Juventus, si è sottoposto ad accertamenti che hanno evidenziato una lesione di alto grado della giunzione miotendinea dei flessori della coscia destra. Nei prossimi giorni sarà eseguita una consulenza specialistica per la migliore scelta terapeutica.

SAMPDORIA - Ranieri non vorrebbe privarsi di Caprari, tuttavia qualora vi fosse un rilancio da parte di qualche club (Fiorentina in pole), se ne potrebbe parlare. Chiesto Masiello all'Atalanta per rinforzare la difesa.

SASSUOLO - Per il reparto offensivo si continua a seguire Younes, in uscita dal Napoli. In difesa può tornare Magnani

SPAL - Accostato agli estensi, lo sloveno Robert Beric firma ufficialmente per i Chicago Fire, club di MLS.

TORINO - Botta e risposta di Urbano Cairo con un tifoso granata su Instagram. Il presidente del club ha postato una foto con la sua famiglia e, tra i commenti, un utente ha scritto questo messaggio: "Bella famiglia ed è un grande imprenditore, ma, per favore, venda il Toro... glielo chiede uno che è sempre stato dalla sua parte". Un messaggio che non è passato inosservato a Cairo, che ha risposto così: "Guarda che poi ti pentiresti. Quando arrivai il Toro in 10 anni ne aveva fatti 7 in B . L'anno scorso invece siamo arrivati settimi".

UDINESE - Giornata di riposo in casa friulana, come annunciato dal sito ufficiale: 

La preparazione dei bianconeri ricomincerà domani alle ore 15 con un test, con due tempi da 30 minuti, contro la formazione del Giorgione, iscritta al campionato di Eccellenza veneto. Sarà possibile seguire la gara in diretta su Udinese Tv. Nella giornata di mercoledì, poi, la squadra sosterrà una doppia seduta di allenamento.