Brevi calcio (e mercato)

14.01.2020 20:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Brevi calcio (e mercato)

Anche durante il mese di gennaio il calciomercato diventa argomento quotidiano, che accompagnerà tifosi, giocatori e società fino alla chiusura della finestra di riparazione, fissata per venerdì 31 alle ore 20.

Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori un appuntamento fisso con le principali notizie riguardanti le restanti 19 partecipanti alla Serie A oltre la Roma, non limitandosi alle consuete voci di mercato, ma aggiungendo anche curiosità e dichiarazioni dei protagonisti.

ATALANTA - Gian Piero Gasperini presenta la sfida di Coppa Italia contro la Fiorentina: "Dobbiamo metterci la testa perché abbiamo l’impegno di rispettare tutte le competizioni. È vero che il campionato in questo momento è quello che ci interessa di più però la Coppa Italia è una competizione che poi diventa molto bella più avanti. La finale di Coppa Italia è un obiettivo? Sono tutti obiettivi. È chiaro che il campionato in questo momento è quello che ha la nostra attenzione maggiore, poi ci sarà la Champions. Però queste sono partite secche nelle quali se si si riesce a vincere e a passare il turno, anche la Coppa Italia diventa un obiettivo. Che partita mi aspetto? Una partita equilibrata. Affrontiamo la Fiorentina che vive un momento non facilissimo in campionato, anche se domenica ha vinto, e che ha parecchi cambi. Questo cambio di allenatore sicuramente ha portato delle novità. Dobbiamo stare attenti. Dobbiamo interpretare bene la partita perché Firenze è sempre un campo difficile".

BOLOGNA - Il 4 giugno l'Italia giocherà al Dall'Ara un'amichevole di preparazione a Euro 2020 contro la Repubblica Ceca. Questo il commento dell'ad felsineo Fenucci a riguardo: "Siamo felici di ospitare ancora al Dall’Ara la Nazionale italiana, proprio a ridosso del grande appuntamento di stagione, i Campionati Europei: il nostro stadio e la città di Bologna saranno pronti anche in questa occasione per vivere insieme agli azzurri un’altra importante serata di calcio internazionale". Domani alle 12:30 la presentazione ufficiale di Dominguez.

BRESCIA - Dopo aver ufficializzato Skrabb, prosegue la campagna di rinforzo del club lombardo: sondaggi con il Sassuolo per Bourabia e Frattesi. Ecco quanto si legge dal sito ufficiale:

Il calciatore brasiliano Felipe Curcio ha rescisso il contratto che lo legava al Brescia Calcio. L’accordo tra la Società e Curcio prevedeva scadenza al 30 giugno 2020 ma è stato interrotto tramite una risoluzione consensuale tra le parti.

Ben quattro club di A sulle tracce di Magnani.

CAGLIARI - Rinvio per trattative, richiesto dalla Goal Services Consulting di Pablo Bentancur, con prossimo appuntamento il 14 febbraio: ma se entro quella data verrà trovato l’accordo tra le parti (e sarà poi avallato dal giudice), la questione sui diritti di immagine sarà chiusa. Questo è l’esito della prima udienza a porte del "caso Nandez" sulla vicenda legata ai diritti di immagine, che si è tenuta oggi nel Tribunale di Cagliari davanti al giudice Stefano Greco. il presidente dell'Olbia Alessandro Marino ha parlato della sinergia che si è creata tra il suo club e il Cagliari: "Entrando nel mondo del calcio, mi resi immediatamente conto che si trattava di un mondo dove esiste un forte squilibrio tra fatturato del settore e livello di managerialità dei club. In questo senso credo che ancora oggi, nonostante i passi in avanti compiuti dai club, specie dal Cagliari dove Giulini sta facendo un grande lavoro, ci sia ancora ampio margine di miglioramento. La sinergia tra Olbia e Cagliari prosegue forte dell’amicizia che lega me e Tommaso ma soprattutto di una comunione di intenti e di visioni che da sempre ci porta a condividere idee e progetti. Il primo ciclo di tre anni ha portato a tre salvezze dirette e alla conseguente valorizzazione di tanti giocatori che, a completamento del triennio, hanno trovato squadra in B (5) e in A (2). Questo certifica la bontà dell’idea iniziale: creare un asse territoriale e sportivo in Sardegna era un’intuizione giusta e pensiamo di aver lanciato un modello virtuoso che funziona e che altri ora cercano di imitare".

FIORENTINA - Intervista all'ex portiere Giovanni Galli: "Fiorentina-SPAL? La squadra di Semplici non è facile da affrontare, ci sono tante attenuanti, ma la prestazione di ieri è stata molto al di sotto delle aspettative. Non mi è piaciuto niente, loro hanno avuto le occasioni migliori e atleticamente stavano meglio. Iachini dovrà lavorare molto anche sotto questo aspetto. Boateng? Non pensavo potesse giocare dall'inizio. Non fa pressing, non salta l'uomo e non prende mai la palla. Ero in difficoltà per lui, capisco il passato molto importante, ma adesso non è quello di anni fa ed è in evidente difficoltà: è impresentabile". Alla viglia della sfida di Coppa Italia contro l'Atalanta, parla in conferenza stampa Beppe Iachini, soffermando sul mercato: "Lavorano i direttori, io penso al campo. Non siamo a luglio, dopo gennaio non c'è più niente. Cerchiamo di inserire ragazzi che rendano la rosa più omogenea numericamente. Lui rientra in questa ottica, magari ce ne sono altri di profili che interessano ma non so come proceda onestamente. Sono concentrato su ciò che c'è da fare". Thereau a un passo dall'Union Saint Gilloise.

GENOA - Previsto un summit di mercato con il Torino per parlare di Parigini: come contropartita, il Grifone potrebbe offrire due giovani. Nuove dichiarazioni da parte di Oscar Damiani, agente di Radu: "Perin titolare e Radu che diventa vice al Genoa? È stata una cosa che non ci aspettavamo e che non meritava. Subito vice all'Inter? non sta a me parlare delle questioni tecniche, io devo occuparmi solo di fare il bene del ragazzo. Valuteremo nei prossimi giorni ma sicuramente la sua avventura al Genoa è finita".

HELLAS VERONA - Ecco quanto riportato dal sito ufficiale scaligero:

Hellas Verona FC comunica di aver acquisto a titolo definitivo da AC Milan i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Fabio Borini. Il Club gialloblù ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva sino al termine della corrente stagione, segnatamente sino al 30 giugno 2020.

Il nuovo arrivato si presenta: "Sensazioni? Sono positive già da quando avevo parlato con mister e direttore. Sentivo che c'era il giusto entusiasmo intorno al mio nome e nel progetto tecnico. Sono contento di essere qua. Al Milan non giocavo tanto e ho deciso di venire qui per rimettermi in gioco e dimostrare il mio valore oltre a essere competitivo. Firmare per sei mesi non è comodo per chi ha il contratto in scadenza ma a me non interessano le comodità".

INTER - Marco Braz, vicepresidente del Flamengo, si dice molto ottimista sulla permanenza di Gabigol in Brasile: "Abbiamo avuto un ottimo incontro domenica. Siamo andati avanti, penso che entro la prossima settimana avremo un lieto fine. Lo spero". L'ex Youri Djorkaeff: “Quando Conte ha firmato all’Inter mi ha fatto strano da interista perché arrivava dalla Juventus, ma alla fine sta facendo un gran lavoro”. È rottura con Vecino: il feeling con il nuovo tecnico non è mai esploso e l'uruguaiano sarà messo sul mercato.

JUVENTUS - Fabio Pecchia, tecnico della selezione Under 23, commenta il pareggio contro la Robur Siena: “Risultato giusto. Abbiamo avuto una grande reazione. Contento perché siamo stati premiati per lo sforzo profuso. Diamo continuità e c’è stata anche nel risultato. Nell’ultime gare abbiamo giocato bene senza raccogliere. La ripresa? Dovevamo muoverli più velocemente e ci siamo riusciti. In alcune situazioni non abbiamo riempito bene l’area. Poi abbiamo segnato su una palla inattiva. Zanimacchia ha creato delle buone situazioni sulla destra. Il gruppo? Dovevamo muoverli più velocemente e ci siamo riusciti. In alcune situazioni non abbiamo riempito bene l’area. Poi abbiamo segnato su una palla inattiva. Zanimacchia ha creato delle buone situazioni sulla destra”. L'ex Paolo Rossi: "Juventus? Se è ancora davanti, anche se di misura su un'Inter strepitosa, non si può parlare di scelte sbagliate. Bisogna capire se sono state migliorative, ma lo vedremo a fine stagione. Sta giocando ancora al di sotto delle sue possibilità". Le dichiarazioni di Davide Torchia, agente di Rugani: "Daniele è un ragazzo molto tenace. Ci sono caratteri e caratteri, qualcuno molla ma lui no. Si allena tutti i giorni come se dovesse essere in campo in ogni partita. Gli cambia poco. Non è facilissimo giocare spezzoni di gare e trovare il ritmo ma l'attitudine di Rugani lo porta a essere sempre pronto. Deve dare sempre il massimo per guadagnarsi un po' di spazio. Offerte per Rugani? Diciamo che c'era qualche interessamento. Inevitabilmente il tutto si scontra o si associa con la valutazione economica. Prendere un giocatore come Daniele vuol dire pagarlo tanto e riconoscergli il giusto stipendio. I budget, anche delle medio-alte, rispetto alla Juve sono inferiori e il gap è molto alto. Il problema per le altre squadre è proprio questo, c'è tanta distanza. Per vendere ci deve essere l'acquirente ma se non è in grado di comprare si crea il problema. In Inghilterra una squadra di media classifica può permettersi di prendere giocatori che in Italia giocano nelle prime quattro della classifica".

LAZIO - Visite mediche per Escalante, che sarà a disposizione da luglio. Pippo Inzaghi, tecnico del Benevento, elogia il fratello Simone: "Non è un modello per me, ma per tantissimi allenatori. È uno dei migliori in Europa: chi ha ottenuto risultati come i suoi?"

LECCE - Fabio Liverani dopo il ko contro il Parma: "La squadra ha affrontato un avversario forte. Abbiamo fatto una buona partita fino al gol. Non abbiamo avuto paura di giocare, anche con la giusta personalità. Gli episodi in questa categoria fanno la differenza. Abbiamo preso gol su un recupero vicino alla bandierina dubbio e poi questi errori si pagano. Quando il Parma va sull'1-0 con gli attaccanti che ha, è difficile recuperare". Parla anche Petriccione: "Fino al gol loro stavamo facendo una partita importante in un campo difficile. Ci dispiace, negli ultimi tempi gli episodi ci girano così. Prendiamo le cose positive, siamo ancora fuori dalla zona rossa. Le ultime sconfitte? Non siamo contenti di questo, un periodo un po' così. Lo sapevamo che in questa categoria sarebbe successo e dobbiamo essere bravi a uscirne tutti insieme".

MILAN - Si presenta Simon Kjaer: "Il Milan è una società storica, in cui hanno giocato alcuni tra i campioni più forti della storia del calcio. Qua sono stati i difensori centrali forse più forti di sempre: Maldini, Nesta e Baresi. Il Milan per me è stato un sogno per tanti anni e finalmente sono qui, ho scelto i rossoneri per questo motivo". L'ex difensore Fulvio Collovati sul ruolo di Leao: "Prima veniva impiegato in un 4-3-3 come alternativa a Piatek, ma non è una punta centrale. La dimostrazione è che con Ibrahimovic punta centrale, riesce ad esprimersi meglio girando attorno. L'Ibrahimovic arrabbiato lo migliorerà: quando spariranno i sorrisi, imparerà anche Leao". Parla anche l'altro nuovo acquisto Begovic: "Esperienza, solidità e affidabilità. Sono un buon portiere. Difetti? Sono grosso e a volte mi arrabbio troppo facilmente, ma in generale sono solido in tutto. Ho scelto il Milan perché per me è una grande sfida. È uno dei club migliori al mondo, con una storia fantastica e dei tifosi incredibili. Sicuramente c'è tanta pressione, ma è una società con grandi ambizioni: volevo venire al Milan. Ci sono tante leggende del Milan che mi hanno ispirato: sicuramente Dida, Abbiati, Amelia, che ho seguito per molti anni. Poi c'erano giocatori incredibili: Maldini, Sheva, Pirlo e tutti quei campioni". Gabbia nel mirino della SPAL.

NAPOLI - Gaetano verso il passaggio in prestito alla Cremonese. Torino e Genoa sulle tracce di Younes. L'ex portiere Taglialatela difende Ospina dopo l'errore su Immobile: "Per me quando succede una cosa del genere non è mai papera del portiere. Ospina poteva liberarsi del pallone un attimo prima, ma gli allenatori vogliono che si giochi così. Se un avversario mi viene addosso, l'arbitro deve fischiare l'ostruzione. Immobile ha fatto ostruzione. Mi dispiace che Orsato non sia andato a ricontrollare al monitor. Ospina va a terra perché è stato spinto, non da solo. Il Napoli meritava di vincere, ma ci sono molte problematiche. Io ho passato di peggio. Gattuso sta facendo un ottimo lavoro, poi le altre sono tutte stupidaggini". Dopo la vittoria in Coppa Italia sul Perugia, Gattuso ha parlato delle condizioni degli infortunati: "Come stanno Mertens, Koulibaly e Ghoulam? Mertens torna stasera o domattina. Si è curato, speriamo di averlo a disposizione per la prossima settimana. Koulibaly abbiamo provato a recuperarlo, ma se a livello strumentale si evidenzia ancora un problema non posso rischiare di farlo infortunare. Fosse per me lo farei giocare sempre, ma non me la sento di rischiare. Quando scompare l'edema potrà tornare a disposizione, ha provato in tutti i modi a recuperare ma in questo momento dobbiamo rispettare i tempi. Ghoulam è stato fermo cinque-sei giorni, domani lavorerà in gruppo al 50%. Credo che per settimana prossima dovremmo averlo a disposizione".

PARMA - Roberto D'Aversa, tecnico dei crociati, dopo il successo sul Lecce: "Prova di maturità? Il termine prova di maturità non riesco a condividerlo. Quattro anni fa eravamo in Serie D, oggi siamo settimi in classifica. La maturità l'abbiamo dimostrata in questi anni, ci sta perdere con l'Atalanta. La squadra è stata matura a portare a casa il punteggio pieno e dopo una partita come quella di Bergamo rischi di concedere perché si vuole fare. Abbiamo interpretato la partita in maniera matura". Interviene anche Iacoponi: "Ho realizzato un gol importante: è andata bene, dovevamo riscattarci dopo la sconfitta con l'Atalanta. Chiudiamo bene il girone d'andata, ora dobbiamo pensare a quello che ci aspetta nel ritorno, continuiamo così. La classifica? Sicuramente abbiamo fatto un grandissimo girone d'andata, questo ci dà più tranquillità".

SAMPDORIA - Ufficiale l'acquisto del giovane Riccardo Bellucci. Trovato l'accordo totale per la cessione di Murillo al Celta Vigo. 

SASSUOLO - Ecco quanto pubblicato dal sito ufficiale neroverde:

In occasione della gara Sassuolo-Torino in programma sabato 18 Gennaio alle ore 18, l’iniziativa “Tutti al Mapei Stadium” verrà ampliata a tutte le famiglie neroverdi abbonate al pacchetto Family, che avranno quindi la possibilità di vivere una giornata speciale scoprendo le attività pre-partita direttamente dallo spogliatoio del Sassuolo Calcio! Inoltre ogni famiglia abbonata con Tariffa Family che parteciperà potrà invitare all'iniziativa un ulteriore nucleo familiare non abbonato (a cui saranno riservati a prezzo agevolato biglietti in Tribuna Est).

SPAL - Ufficializzato Dabo, si punta a chiudere anche per Mancuso. Semplici alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro il Milan: "Siamo molto dispiaciuti dopo Firenze, ma c'è la possibilità di rimediare. Un rimedio che deve partire in maniera veloce e con la giusta spensieratezza. Non abbiamo più niente da perdere, più di ultimi non si può stare. Bisogna scrollarsi di dosso questa negatività. Sta solo a noi cercare di uscire da questa situazione, abbiamo le qualità e siamo convinti di poterlo fare. La società sta cercando di rinforzare la rosa e bisogna essere convinti. Io sono il primo ad esserlo, consapevole delle qualità del gruppo e delle difficoltà incontrate fino a oggi. Ma stiamo lavorando per raggiungere il traguardo, con fiducia e positività, cercando di mettere in campo la nostra forza".

TORINO - Il Parma prova ad anticipare la SPAL per Bonifazi: pronto un rilancio da parte dei ducali per il difensore granata. Proposta dagli Emirati Arabi Uniti per Iago Falque. Si segue Poveda, classe 2000 del Manchester City.

UDINESE - Intervista a Lars Stryger-Larsen: "Durante l'estate l'Udinese ha fatto una buona preparazione, poi però l'inizio del campionato ha riservato delle difficoltà. Ora per fortuna le cose stanno andando meglio, grazie anche a mister Gotti che ha portato nuove idee. Il mio punto di forza? Il saper adattarmi in più ruoli diversi. Gotti parla molto con noi in spogliatoio, concentrandosi molto su quello che deve essere il nostro gioco. Per la gara contro il Sassuolo ci ha chiesto di essere corti e compatti in difesa e di colpire l'avversario con le ripartenze". Sorpresa alla Dacia Arena, con il CT dell'Inghilterra di rugby Eddie Jones a visitare lo stadio friulano. Ufficiale la cessione di Pussetto al Watford.