Brevi calcio (e mercato)

31.08.2019 23:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Brevi calcio (e mercato)

In estate inevitabilmente il calciomercato diventa argomento quotidiano, che accompagnerà tifosi, giocatori e società sino all'inizio dei campionati. 

Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori un appuntamento fisso con le principali notizie riguardanti le restanti 19 partecipanti alla Serie A oltre la Roma, non limitandosi alle consuete voci di mercato, ma aggiungendo anche curiosità e dichiarazioni dei protagonisti.

ATALANTA - Ecco quanto riportato dal sito ufficiale della Cremonese:

La Cremonese comunica di aver acquisito dall’Atalanta le prestazioni sportive di Luca Valzania. Il calciatore arriva in grigiorosso con la formula del trasferimento temporaneo.

Gian Piero Gasperini alla vigilia della sfida contro il Torino: "Dobbiamo giocare bene in campionato per poter fare bene in Champions. Arriveremo al meglio per questo traguardo prestigioso, ma quel che conta è il campionato. Siamo partiti bene a Ferrara, avrei messo in risalto aver ribaltato il risultato e non i gol presi. Su quel campo non è facile, è stato un gesto di forza, molto importante. Adesso c'è questa seconda partita, in campionato sono già partiti bene. Si avverte che la stagione è già in moto, ci sono subito scontri importanti". Luis Muriel: "Mi hanno accolto tutti molto bene. Ho imparato velocemente a vivere questo ambiente, sono contento del lavoro che facciamo. Il secondo giorno di ritiro volevo tornare a casa (ride, ndr), ero davvero stanco e non ce la facevo più, per fortuna è passato e piano piano ho ritrovato la condizione fisica migliore".

BOLOGNA - Il match-winner Roberto Soriano dopo la rete alla SPAL: "Ho fatto gol quando non ho guardato (ride. ndr). Dedica? Beh, questo gol e questa vittoria vanno alla mia famiglia e poi a Sinisa Mihajlovic, alla fine gli ho regalato una gioia, se lo merita. Contro la Spal abbiamo fatto una grande gara e volevamo fare gol e ci siamo riusciti. Grandissimo anche il nostro tifo che ci ha sospinto fino all'ultimo".

BRESCIA - Invasione dei tifosi delle Rondinelle a San Siro: ben 4000 supporters. Si punta al doppio colpo Romulo-Guarin. Salernitana e Benevento su Curcio

CAGLIARI - Rolando Maran in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l'Inter: "Contro il Brescia volevamo fare bene e siamo partiti alla grande. Dopo il gol annullato, giustamente per fuorigioco, ho visto un coraggio diverso e questo non deve accadere. Dovevamo fare meglio, si poteva portare a casa il risultato tranquillamente. Se c'è un episodio negativo, non dobbiamo buttare tutto con facilità. Comunque le partite insegnano sempre qualcosa e non dobbiamo ripetere gli stessi errori. Nainggolan? Lui non deve dimostrare nulla, è stato protagonista con l'Inter nella passata stagione con 6 gol e ora pensa solo al Cagliari. Lui lo sa ed è concentrato su quello che deve fare e vuole ripartire".

FIORENTINA - Vincenzo Montella in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Genoa: "La partita con il Napoli ha dimostrato che sappiamo fare gol, farne 3 al Napoli non è poco. Forse capisco poco di calcio perché pensavo di non avere giocatori che segnano (ride, ndr). Abbiamo puntato sui giovani e continuiamo su questa strada. Poi, più giocatori arrivano e più contento sono, lasciamo lavorare la dirigenza che sa cosa deve fare. Ora penso al Genoa, non sarà una partita facile in uno stadio che sa come caricare i calciatori. C'è bisogno della miglior Fiorentina, con il Napoli era più facile, anche perché sono arrivati complimenti che possono distrarci, così come il mercato. Serve massima concentrazione".

GENOA - Il Grifone torna a pescare dal vivaio Ajax e tessera a titolo definitivo Hossein Zamani (17), attaccante esterno nato in Iran ma in possesso di nazionalità olandese e afghana, molto quotato a livello di scouting europeo. In tema di attaccanti esterni, è stato acquistato anche Salvatore Buonavoglia (17), di proprietà dell'Ascoli ma proveniente da una stagione in prestito al Torino. Si valuta Michel del Corinthians per sostituire il partente Romulo. In conferenza stampa, Andreazzoli critica la scelta di chiudere il mercato il 2 settembre: "Io credo che far finire il mercato otto giorni dall'inizio del campionato non sia una bella pensata. Non credo sia bene per i calciatori e per gli addetti ai lavori. Se è fatto così penso che a qualcuno converrà ma non mi vede favorevole".

HELLAS VERONA - Ecco quanto riportato dal sito ufficiale:

Hellas Verona FC comunica di aver acquisito a titolo temporaneo da Genoa CFC i diritti alle prestazioni sportive dell'attaccante classe 2001 Eddie Salcedo.

INTER - Romelu Lukaku in un'intervista: "Conte? Tatticamente è molto preparato: è un grande motivatore, un ottimo leader per il gruppo. Con lui dobbiamo lavorare sodo ogni giorno, per essere certi di non abbassare mai l'asticella. Sono un bravo ragazzo, almeno penso di esserlo. Cerco di essere gentile con tutti, ho rispetto, sono un tipo tranquillo. Quando mi chiedono una foto sono disponibile. Mi adeguo velocemente ai compagni di squadra: non voglio che mi parlino in inglese, ho chiesto loro di parlarmi in italiano. Lo capisco, a volte faccio fatica ad esprimermi, ma in poco tempo spero di riuscire a parlarlo correntemente. Sto cercando di fare il più velocemente possibile per adattarmi al meglio qui". Antonio Conte in conferenza stampa: "Bisogna sempre fare un mercato oculato, in cui si cerca di andare d'accordo con il proprio allenatore. In altri club vengono presi giocatori diversi dall'idea di calcio del tecnico. Significa non essere chiari. Noi lo siamo stati sin dall'inizio su cosa bisognasse fare, siamo andati a prendere calciatori dal Sassuolo, dal Cagliari, dall'Hertha. Poi è stato importante cogliere le opportunità come Lukaku e Sanchez, o come lo svincolato Godin. L'importante è avere un'idea e cercare di seguirla senza farsi prendere dall'entusiasmo o dal nome. Il giocatore deve arrivare se è utile alla causa".

JUVENTUS - De Ligt rivela: "Sarri mi ha spiegato che il primo mese di allenamenti sarebbe stato un grande cambiamento per me, come succede a tutti i difensori che lavorano con lui. Ecco perché non sono preoccupato per la panchina di Parma. Ogni giorno mi sento meglio e più forte".

LAZIO - Massimo Donati, ex centrocampista del Celtic, ha parlato del club di Glasgow che affronterà la Lazio in Europa League: "Io lavoro per il Kilmarnock, quindi nello stesso campionato del Celtic, che affronteremo tra una quindicina di giorni. In Scozia loro sono insieme ai Rangers le squadre da battere, le favorite alla vittoria finale. A livello europeo le cose sono diverse e anche se domina in Scozia, in campo continentale le partite sono più difficili. Sono un buon club, ma la Lazio ne è altrettanto se non di più. Lazio favorita? A Glasgow non credo. Quando gioca in casa il Celtic c'è un'atmosfera particolare e sono veramente in 12. Di conseguenza in Scozia vedo una partita equilibrata, mentre a Roma credo che sarà un po' diverso".

LECCE - Ecco quanto riportato dal sito ufficiale pugliese:

L'U.S. Lecce comunica di aver acquisito, a titolo temporaneo con diritto e obbligo di riscatto al verificarsi di alcune condizioni, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Gilbert Imbula Wanga dallo Stoke City. 

Liverani alla vigilia della sfida contro l'Hellas Verona: "Questa è una gara importantissima. Il Verona, come noi, punta alla salvezza. È una gara alla nostra portata, la spinta che ci darà il nostro pubblico è importante. Ma sarà solo quella, in campo siamo noi gli artefici del nostro destino. E toccherà ai calciatori ricambiare la passione di questa gente. Imbula? Ha caratteristiche che non abbiamo in rosa, lui è un giocatore top, che ha il fuoco dentro. Tocca a noi riportarlo ai suoi massimi livelli, al top. Dell'Orco? Lo abbiamo scelto per la sua grande duttilità. Può giocare a tre o a quattro a sinistra".

MILAN - Ecco quanto riportato dal sito ufficiale rossonero:

AC Milan (il Club) comunica di aver ceduto, a titolo temporaneo con diritto di opzione per l’acquisizione definitiva, al Torino FC le prestazioni sportive del difensore Diego Sebastián Laxalt Suárez. Il Club augura al calciatore le migliori soddisfazioni per la prossima stagione sportiva.

Per l'attacco spunta Brahim Diaz.

NAPOLI - Fernando Llorente dopo il suo sbarco a Napoli: "Sono contento di tornare ma è presto e non posso dire niente. Aspettiamo, così potrò dirvi di più. Il Napoli mi ha sorpreso, mi hanno trasmesso qualcosa di importante. Con Ancelotti parlerò solo a cose fatte. Juventus-Napoli? Mi aspetto una grande partita, speriamo che vinca la mia squadra. Mi spiace per Chiellini, è un grande amico e nessuno meriterebbe un infortunio tanto grave".

PARMA - Assottigliata la distanza con la Cremonese per la cessione di Ceravolo. Il ds Faggiano allontana le voci su una clamorosa cessione di Karamoh: "Non capisco da dove possa essere uscita la voce secondo la quale l’avremmo proposto ad altre squadre, ma di sicuro è priva di ogni fondamento. Anzi. Crediamo molto in Yann, la società ha investito e abbiamo voluto fortemente il ragazzo che rappresenta un patrimonio importante del Parma, sia per il presente che per il futuro. Non solo non è assolutamente sul mercato, ma vediamo continui progressi da ogni punto di vista sin dal primo giorno di ritiro e siamo convinti possa essere uno dei protagonisti di questa stagione". Roberto D'Aversa in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l'Udinese: "La squadra sta abbastanza bene. Siamo consapevoli di aver disputato una buona prestazione con la Juventus, anche se ci è mancato il risultato. Con il mercato ancora aperto ci saranno le solite problematiche, mi auguro che in futuro qualcosa cambi. Che partita mi aspetto? Affronteranno la partita con grande entusiasmo. Ha concesso poco al Milan, giocando bassi e compatti e sfruttando le caratteristiche di alcuni giocatori. Abbiamo analizzato la nostra partita e quella dell'Udinese: noi abbiamo perso con un calcio d'angolo, loro hanno vinto nello stesso modo".

SAMPDORIA - Jacopo Sala finisce nel mirino della SPAL. Derby di mercato con il Genoa per Pjaca. Alla vigilia della sfida contro il Sassuolo, Eusebio Di Francesco parla della cessione della società: "Oggi dico di sì ma a volte l'inconscio ti porta a pensare in un altro modo. Questa settimana ho sentito parlare, oltre che di vari moduli, di quello che è la normalità ora a Genova e alla Samp: la proprietà. Mi auguro finisca il prima possibile questa storia o questa tarantella in modo da pensare al mercato. Domani c'è una partita molto importante".

SASSUOLO - Il dirigente Giovanni Carnevali sul futuro di Domenico Berardi e Babacar: "Berardi è un giocatore importante e in questo momento non prendiamo in considerazione la possibilità di cederlo. È una colonna portante del Sassuolo e con lui andremo avanti anche nella prossima stagione. Se non ci sono le condizioni giuste, resta a Sassuolo". De Zerbi alla vigilia della sfida contro la Sampdoria: "Spero bello. Abbiamo una partita difficile contro una squadra che ha perso ma che ha valori e sa giocare. Noi dobbiamo prendere quello che di buono abbiamo fatto a Torino, secondo me abbiamo fatto tanto di buono, capendo quello che abbiamo sbagliato. Dopo aver rivisto la partita, credo di avere fatto un'analisi precisa perché nel primo tempo non abbiamo fatto male. Eravamo timidi, abbiamo sofferto nel gioco aereo e abbiamo buttato qualche occasione per poca convinzione. Nel secondo tempo abbiamo creato tanto: una volta puoi trovare il portiere che risulta il migliore in campo, su 7 occasioni magari a volte fai 4-5 gol. Non abbiamo sofferto grandissime cose. Abbiamo subito qualche contropiede ma ci sta".

SPAL - Leonardo Semplici dopo il ko contro il Bologna: "Bologna in palla, ma anche noi abbiamo avuto le nostre opportunità. Abbiamo tenuto il campo bene, ma non è bastato. L'infortunio di Fares, gli addii di Lazzari e Bonifazi non sono notizie che ci fanno contenti, ma lavoriamo per fare bene per il proseguimento della stagione".

TORINO - Si presenta l'ultimo arrivato Diego Laxalt: "Vengo al Toro con grande entusiasmo, pronto a mettermi subito a disposizione dell’allenatore e dei compagni. Ritroverò il tecnico Mazzarri, che ho conosciuto ai tempi dell’Inter, e molti ragazzi che sono amici più che ex compagni di squadra: il loro appoggio mi aiuterà ad inserirmi presto e bene nella nuova realtà e la sosta del campionato per questo sarà utilissima. Ringrazio la Società per la fiducia che mi ha dato e per le parole che mi ha detto e saluto tutti i tifosi del Toro: correre e giocare a calcio è ancora più bello quando lo fai davanti a un pubblico che ti sostiene così e che ti fa sentire sempre importante". Lo accoglie il presidente Urbano Cairo: "Per implementare e rafforzare ulteriormente il nostro reparto di esterni cercavamo un profilo come Diego Laxalt. Uno specialista del ruolo, intanto, capace di coniugare efficacemente entrambe le fasi di gioco. Un calciatore esperto ma al tempo stesso nel pieno della sua carriera, un rinforzo che già conoscesse le insidie della serie A e dunque fosse in grado di ambientarsi subito nel nostro campionato. Un’altra priorità assoluta, per noi, era aggiungere al nostro spogliatoio un elemento di spessore anche dal punto di vista umano e caratteriale. Chi conosce bene Laxalt ha speso solo giudizi lusinghieri su di lui, esaltandone la cultura del lavoro, la professionalità, l’ambizione. Per questi motivi, a nome di tutto il Torino Football Club, sono felice di accogliere Diego Laxalt con il più cordiale benvenuto”. Intervista al Gallo Belotti: "Proprio la partita col Wolverhampton, un club di livello, ci dà più morale: sappiamo di poter mettere in difficoltà chiunque. Le prestazioni lo dicono in maniera chiara: stiamo andando meglio dell’anno scorso. Avevamo finito la stagione in modo eccezionale adesso c’è la voglia di alzare l’asticella, di arrivare più in alto. Guardiamo l’Atalanta: fuori dall’Europa League lo scorso agosto e adesso nei gironi della Champions. Ecco, è ciò che dobbiamo fare anche noi, il traguardo tagliato dall’Atalanta dev’essere da stimolo per fare un grandissimo campionato. Perché abbiamo dimostrato che le qualità ci sono".

UDINESE - Intervista a Nestorovski: "Giocare con la spinta dei nostri tifosi rappresenta sicuramente una motivazione in più. È stato meraviglioso vedere lo stadio pieno la scorsa settimana. Dopo la partita col Milan, che ci ha dato tanto entusiasmo, siamo fiduciosi per la sfida col Parma ma, al tempo stesso, siamo concentrati sulla partita di domenica perché sappiamo che affronteremo una squadra tosta, quindi dovremo lottare. Voglio regalare una bella prestazione ai tifosi ma la cosa importante è che vinca l'Udinese, non che io giochi o segni". Igor Tudor avvisa i suoi: "Se siamo un gruppo intelligente, sfruttiamo la vittoria col Milan per lavorare di più e lanciarci ulteriormente. Se siamo stupidi, facciamo i fenomeni e col Parma ci danno una lezione. I ragazzi hanno risposto bene in allenamento e questo mi dà fiducia. La partita di domani è pericolosa, il Parma si è rinforzato molto sul mercato e là davanti ha gente del calibro di Gervinho e Inglese".