Brevi calcio (e mercato)

24.08.2019 23:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Brevi calcio (e mercato)

In estate inevitabilmente il calciomercato diventa argomento quotidiano, che accompagnerà tifosi, giocatori e società sino all'inizio dei campionati. 

Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori un appuntamento fisso con le principali notizie riguardanti le restanti 19 partecipanti alla Serie A oltre la Roma, non limitandosi alle consuete voci di mercato, ma aggiungendo anche curiosità e dichiarazioni dei protagonisti.

ATALANTA - Si avvicina la cessione di Pessina all'Hellas Verona. Gian Piero Gasperini in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la SPAL: "Obiettivo stagionale? Salvezza. Poi pensiamo tutto il resto, condivido in pieno le parole del presidente. Condivido il discorso dell'unità, non è un senso di debolezza. Essere umili non vuol dire non essere ambiziosi. Si riparte da zero, quello che abbiamo fatto lo scorso anno rimane. Siamo arrivati a pari punti dall'Inter, un punto sul Milan, tre dalla Roma, distanze esigue. Gli obiettivi li cercheremo strada facendo, non possiamo dire giochiamo per scudetto, Champions o Europa".

BOLOGNA - Contatti con Medel: i felsinei provano a riportare in Serie A l'ex Inter. In conferenza stampa, ecco le dichiarazioni di Emilio De Leo, momentaneo sostituto di Mihajlovic impegnato a curarsi per la leucemia: "È sempre presente, segue ogni gara ed ogni seduta di allenamento, è sempre uno stimolo in più. Si raccomanda sull’atteggiamento e sull’approccio alla gara, lui preme tantissimo su questo aspetto è la concentrazione della partita in Coppa Italia ne è la prova. Siamo un gruppo responsabile che vuole crescere in personalità, sarebbe il modo migliore per render il mister orgoglioso dei suoi ragazzi".

BRESCIA - Massimo Cellino: "È brutto avere avere uno come Tonali e doversene privare, rischiare di doverlo fare. Sono questi i valori che cerchiamo, i suoi, è la sua forza quella che deve tenerci in Serie A".

CAGLIARI - Rolando Maran in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Brescia: "È la squadra più forte  mai allenata? Sono arrivati giocatori che hanno aumentato il tasso tecnico, partendo però da una buona base. Negli anni passati sono comunque riuscito ad arrivare ottavo col Catania e nono a Chievo, non squadre di prima fascia. Non mi piace fare tabelle, dobbiamo essere bravi a vivere settimana dopo settimana. Ruolo di Nainggolan? Mi tengo sempre uno spiraglio per eventuali cambiamenti, ma le cose sono abbastanza definite. È probabile che Radja resti davanti alla difesa".

FIORENTINA - Qualora dovesse concretizzarsi la cessione di Simeone al Cagliari, la Viola potrebbe provare a rimpiazzarlo con il 22enne Pedro della Fluminense. Lo Sporting Clube de Portugal vuole 30 milioni di euro per Raphinha. Trattativa con il Brescia per la cessione di Ceccherini

GENOA - Lo Stoccarda chiede 7 milioni di euro per liberare Donis

HELLAS VERONA - Occhio a Cipro: piace Manea dell'Apollon Limassol. Ivan Juric alla vigilia della sfida di campionato contro il Bologna: "Penso che possano fare bene, il Genoa non li ha confermati e li abbiamo presi. Il campionato si annuncia appassionante, Cagliari, Sassuolo e Genoa si sono rafforzate molto, la vedo dura. SPAL indebolita? Ci sono ancora dieci giorni di mercato, sicuramente faranno qualcosa. Chi si difende meglio vince? È un passo in avanti per il calcio italiano che tutti se la vogliano giocare. In Italia c'è stato un mercato molto importante, il campionato sembra più difficile da decifrare e l'interesse per questo sale".

INTER - Lione e Marsiglia alla finestra per Dalbert. Sanchez non convocato per la sfida contro il Crystal Palace: approdo più vicino? Fissato il nuovo prezzo per cedere Icardi: 70 milioni di euro. 

JUVENTUS - Milena Bertolini, CT della Nazionale Femminile, parla dell'assenza della bianconera Barbara Bonansea tra le convocate causa infortunio: "Conosciamo Barbara, è una giocatrice importante per la Nazionale e un enorme talento. Ovvio che vorrei averla qui ma dovremo essere in grado di sopperire alla sua assenza". Dall'Argentina parlano di un'offerta di 60 milioni di euro del Barcellona per Bentancur

LAZIO - Apprensione per l'ultimo arrivato Pavlovic, che non ha superato le prime visite mediche: previsti per lunedì nuovi test. Dalla Turchia scrivono di un interessamento nei confronti di Akgun. Simone Inzaghi alla vigilia della sfida di campionato contro la Sampdoria: "Non ci saranno Wallace, Jony e Lukaku, che oggi si è allenato bene. Caicedo e Leiva hanno svolto l'intera seduta, ho avuto riscontri positivi. Ho dei dubbi su chi far giocare come play. Può giocare Leiva o Parolo, oppure Cataldi come ho provato ieri. Lazzari ha dato grandissima disponibilità, ma devo valutare".

LECCE - Jacopo Petriccione a due giorni dalla sfida contro l'Inter: "Sicuramente se dovesse esserci l’esordio a Milano sarebbe tra i più belli, in uno stadio che è la storia del calcio. Ogni giocatore lavora ogni giorno e si allena per raggiungere un giorno il traguardo di giocare in Serie A. Io credo molto nel destino e credo che la mia fortuna sia stata quella di incontrare sulla mia strada a Terni mister Liverani, che poi mi ha voluto qui a Lecce. Il mister, come ho sempre detto, è un martello e pretende da noi sempre il massimo, come quando con la Salernitana domenica scorsa eravamo sul 4-0 e lui ci spingeva a spingere ancora. Noi abbiamo una nostra filosofia di gioco, che ci ha contraddistinto l’anno scorso e che dobbiamo continuare a fare. Per quello che sarà possibile andremo a Milano per cercare di praticare il nostro calcio, con il nostro entusiasmo e la nostra voglia". Parla anche Filippo Falco: "Abbiamo cambiato poco e il mister è in gamba, il gruppo è fortissimo e i nuovi si sono inseriti alla grande. Lapadula? È un giocatore importante, che ci darà una grandissima mano, abbiamo fatto due gol in Coppa Italia e a livello morale questo è importante. Non siamo molto forti fisicamente ma cerchiamo di mettere tutto quello che abbiamo in campo".

MILAN - Marco Giampaolo in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l'Udinese: "Il lavoro l'abbiamo portato avanti così come l'avevamo programmato, solo che sono arrivati in ritardo alcuni giocatori, chi è arrivato tardi ha bisogno di più tempo. Chi ha lavorato con me dall'inizio è stato bravo, sono gli ultimi arrivati che sono più indietro. Amichevoli? Sono state tutte utili, cose positive e altre in cui dobbiamo migliorarci, ma i giocatori mi seguono e questo mi rende sereno. Non possiamo fare altro che migliorarci. Cos'è il Milan? È un sogno, sono in un ambiente straordinario, con una struttura eccellente. Con i giocatori ho un buon feeling lavorativo, c'è calore da parte dei tifosi. Ho bisogno di tempo e lavorare con i giocatori, affinare le sintonie. Chi gioca? Gioca chi sta meglio, abbiamo lavorato sull'aspetto collettivo, e forse alcuni saranno fuori perché non stanno bene con la condizione, Bennacer può darsi che domani può ritagliarsi uno spezzone di partita, ma vado su chi mi dà più garanzie dal punto di vista fisico".

NAPOLI - Così l'ex difensore Daniele Daino sull'ipotesi Icardi: "Icardi che rifiuta il Napoli è una pazzia pura. Per come gioca, la squadra azzurra sarebbe la sua piazza ideale. Assurdo rifiutare Napoli a quelle cifre. Vedrei bene Icardi anche al Milan dato che vuole restare a Milano. Sarebbe una bella scommessa". 

PARMA - In uscita Baraye, Scaglia e Minelli. Nel prepartita della sfida contro la Juventus, il ds Faggiano annuncia: "Tutto fatto per Giuseppe Pezzella".

SAMPDORIA - Per il ruolo di vice-Audero spunta Lovre Kalinic. Eusebio Di Francesco in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Lazio: "Oggi non si parla di mercato, ma piuttosto della partita. Sono molto soddisfatto di quanto mi hanno fatto vedere i ragazzi. Se dovessimo migliorare la rosa tanto meglio, ma la mia squadra mi ha fatto vedere cose importanti. Sarà una grande emozione l'esordio di domani. Mi aspetto stadio pieno, con una Gradinata così importante come la nostra. Sono già 16.000 gli abbonamenti e sono sicuro che faremo davvero una grande gara".

SASSUOLO - Roberto De Zerbi in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Torino: "Si riparte da una buona base con dei nuovi arrivi che giocheranno da subito. Voglio che questo Sassuolo abbia l'entusiasmo di giocarsela con tutti. Lo abbiamo fatto lo scorso anno, quest'anno a maggior ragione dovremo rifarlo. Ripartiamo con umiltà, sapendo che non possiamo competere con tutti alla pari. Dobbiamo mettere a punto ancora tante cose ma c'è la voglia di andare un po' oltre a quello che dice la carta. Come si riparte nella fase offensiva e nella fase difensiva? Dipende da tutto. Fare gol o non prenderli è responsabilità di tutti. Contro lo Spezia il primo tempo doveva finire 3-0 ma non per le occasioni avute ma perché non abbiamo subito un tiro e abbiamo sprecato potenziali occasioni da gol. Se ci viene un po' di cinismo, un po' di cattiveria, aumentiamo il numero di gol e chiudiamo le gare. La stessa cosa vale per la fase di non possesso. Abbiamo preso qualche gol di troppo e mi sono concentrato tanto su questo aspetto in estate. Stiamo lavorando più dell'anno scorso su questo aspetto, vorrei che diventassimo più solidi e aggressivi".

SPAL - Ufficiale la cessione di Vaisanen al Chievo. Antenucci spiega i motivi che lo hanno spinto a scegliere il Bari per ripartire: “A me piacciono le sfide, esserne protagonista. A Torino, come a Ferrara, ho vissuto il sogno della massima Serie A con club che ora proseguono sulla scia di quelle imprese. Per me è motivo di grande soddisfazione. Arrivo con grande entusiasmo a Bari ed è stato un piacere riscontrare in questo gruppo la stessa voglia, lo stesso spirito di sacrificio. Sono ragazzi bravi e disponibili che in campo danno l’anima. Mi sono subito trovato a casa". Il ds Davide Vagnati ammette: "Stiamo parlando col Siviglia per Guilherme Arana". Leonardo Semplici alla vigilia della sfida contro l'Atalanta: "Abbiamo un obiettivo che è la salvezza e vogliamo raggiungerla a tutti i costi, in un modo o nell'altro. E per farlo i tifosi devono continuare a sostenerci perché il loro supporto è importantissimo per noi. Nutro profonda fiducia nei calciatori che ho a disposizione, sono validi, pronti a sacrificarsi e ad andare in battaglia per conquistare la permanenza in Serie A. Sono sempre stato abituato a lavorare pensando a una cosa alla volta, adesso il mio pensiero principale è far sì che la SPAL dia il massimo nelle prossime due partite. Seppur sia consapevole che manchi ancora qualche tassello per completare la squadra, non sono per nulla ansioso perché Vagnati sta lavorando a pieno regime. Abbiamo dovuto far fronte a diverse difficoltà, soprattutto dovute ai prezzi. Ma io ho sempre dato la piena disponibilità nell'attendere il completamento della rosa, senza mettere fretta a nessuno. Ripeto: è fondamentale concentrarci sui match. Igor terzino? È una possibilità vista la fisicità dell'Atalanta, ci abbiamo lavorato".

TORINO - Intervista all'ex granata Giacomo Ferri: "Il ko in Europa League? Non è bello come risultato, impresa però è possibile. Il Toro ha nelle corde questo tipo di partite, tra sei giorni bisognerà tentare il tutto per tutto. Cambiando però atteggiamento e prestazione, è venuto a mancare il centrocampo in fase di non possesso. La prestazione è venuta meno per la tanta tensione. Squadra difficilmente migliorabile? Questa situazione è dovuta all'aspetto mentale di Mazzarri. Lui dice di non voler lavorare con 20-22 giocatori. Il Toro partendo da Sirigu fino all'attacco è una squadra equilibrata e forte in tutti i reparti. Capisco la filosofia di Cairo, aspettare magari i preliminari e in caso tornare sul mercato. È una programmazione tra società e allenatore". Settimana prossima decisiva per l'accordo con Dimarco

UDINESE - Ecco quanto si legge sul sito ufficiale:

Udinese Calcio comunica la cessione a titolo temporaneo con diritto di riscatto dell'attaccante croato Stipe Perica al Royal Excel Mouscron, in Belgio.

Igor Tudor alla vigilia della sfida di campionato contro il Milan "È importante non avere infortuni nel precampionato, dare minutaggio a tutti. Ci sono stati progressi dal primo giorno, sono contento di come hanno lavorato. Domani si riparte, finalmente: aspettiamo con gioia questo inizio, sarà una bella partita contro una squadra di altissimo livello. Il Milan ha fatto la storia del calcio europeo. Subito una big? Va bene tutto, dobbiamo affrontarle tutte, è più bello farlo in casa subito. Giampaolo poi è bravo, trasmette le sue idee con il tempo. Poi hanno preso giocatori nuovi, non entrati ancora negli automatismi. Il Milan, in casa, alla prima: poteva andarci peggio".