Brevi calcio (e mercato)

18.08.2019 20:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Brevi calcio (e mercato)

In estate inevitabilmente il calciomercato diventa argomento quotidiano, che accompagnerà tifosi, giocatori e società sino all'inizio dei campionati. 

Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori un appuntamento fisso con le principali notizie riguardanti le restanti 19 partecipanti alla Serie A oltre la Roma, non limitandosi alle consuete voci di mercato, ma aggiungendo anche curiosità e dichiarazioni dei protagonisti.

ATALANTA - Intervista a Masiello: "Resettare e insistere: dovremo avere la stessa testa libera che ci ha portato ad essere l’Atalanta che siamo diventati. Abbiamo davanti due strade: lasciarci trascinare dall’entusiasmo o avere ancora la stessa fame. Costruire la nostra identità è stato un lavoro lungo e difficile, sarebbe un peccato sprecarlo. In cosa Gasperini è simile a Conte? Nella ferocia: lavorano tanto, pretendono tanto. Nelle idee di calcio: lo studio dell’avversaria, il gusto nel cambiare la partita, nel trovare soluzioni alle difficoltà. Conte ha avuto top club, adesso anche Gasperini può dire di avere il suo: oggi vale Conte, non c’è dubbio”.

BOLOGNA - Ecco l’elenco dei convocati di Sinisa Mihajlovic per la prima stagionale a Pisa.

Portieri: 1 Da Costa, 97 Sarr, 28 Skorupski.

Difensori: 13 Bani, 33 Calabresi, 25 Corbo, 23 Danilo, 4 Denswil, 35 Dijks, 11 Krejci, 15 Mbaye, 14 Tomiyasu.

Centrocampisti: 99 Kingsley, 16 Poli, 21 Soriano, 31 Dzemaili, 32 Svanberg.

Attaccanti: 22 Destro, 20 Falletti, 24 Palacio, 7 Orsolini, 10 Sansone, 9 Santander, 17 Skov Olsen.

Si continua a trattare Cuellar. Gli agenti di Kingsley annunciano il rinnovo del loro assistito sino al 2024. 

BRESCIA - In procinto di vestire la maglia dei lombardi, Balotelli ha voluto ringraziare i tifosi del Flamengo per gli attestati di stima nei suoi confronti: "Voglio ringraziare tutti i tifosi del Flamengo per i messaggi e per le manifestazione di affetto che mi avete mandato nei giorni scorsi. Buona fortuna al Flamengo e a tutti voi".

CAGLIARI - In stand-by Defrel: Genoa e Atalanta provano a inserirsi nella corsa all'attaccante giallorosso. 

FIORENTINA - Con Biraghi in partenza, per la fascia piacciono i profili di Murru e Masina. Contatti per Ribery: c'è l'apertura da parte del francese. Antognoni prima della sfida di Coppa Italia contro il Monza: "Quando una squadra come l’Inter chiede Biraghi non puoi non valutare l’offerta. Abbiamo deciso di ricostruire intorno a Chiesa e capiamo il suo malumore".

GENOA - Sanabria finisce nel mirino della Lazio. 

HELLAS VERONA - Aggiornamento tramite il sito ufficiale in merito alle condizioni di Badu:

Emmanuel Badu è in buone condizioni ed è tutt’ora sotto osservazione presso l’Ospedale Sacro Cuore di Negrar. All’inizio della prossima settimana sono previste le dimissioni dal reparto, per dare il via all’iter terapeutico previsto presso il centro sportivo di Peschiera.

INTER - Si valuta Llorente come rinforzo a parametro zero. Lo spagnolo chiede 3 milioni annui più bonus, ma sullo sfondo c'è anche il Borussia Dortmund. Stop del traffico a Milano il 22 settembre: possibile anticipo del derby alle ore 12:30. Edgar Barreto, attaccante del Gozzano allenato da Conte ai tempi del Bari, ha parlato del suo ex tecnico: "È un fenomeno. Sono felice sia arrivato all'Inter, ora cambierà un po' di cose. Io sono interista e speriamo di vincere qualcosa. Perché le punte si trovano bene col modo di giocare di Conte? Perché sulla tattica è il numero. È un martello (ride ndr), gli attaccanti avranno tante palle-gol". Calda la pista Alexis Sanchez: martedì il giocatore potrebbe addirittura arrivare in Italia per le visite mediche. 

JUVENTUS - Il CT Roberto Mancini sulla Vecchia Signora: "La Juventus in assoluto è la più forte, non dimentichiamo che vince da otto anni e si è pure rinforzata: anche l’Inter, ma la Juventus non è stata ferma. E come vice Juventus vedo pericoloso il Napoli: ha gli stessi giocatori che ormai giocano insieme da anni, mentre l’Inter ne ha già cambiati 4-5 e perde giocatori importanti come Icardi e Perisic. Bernardeschi? È ora che faccia il salto, diventando un perno della Juventus. Ha tecnica, forza, velocità per diventare imprescindibile. Anzi, per diventare uno dei migliori giocatori europei: è il momento, ha le qualità per riuscirci. Attaccante esterno, può fare tutto. E anche se gioca più spesso in un ruolo, non è detto che in Nazionale non ne possa fare un altro: sempre offensivo, ovviamente”. La permanenza di Khedira potrebbe spingere all'addio con Emre Can, che piace a Paris Saint-Germain e Bayern Monaco. Martedì si terrà la presentazione ufficiale di Demiral

LAZIO - Test in famiglia con la Primavera terminato 12-0: sugli scudi Parolo con una tripletta. Problema per Lazzari, costretto a uscire anzitempo. Ecco il bollettino del club:

Ha avuto un trauma non diretto ma di tipo distorsivo-lussativo al metacarpo. Adesso è in clinica per fare la radiografia, poi dopo il referto faremo una diagnosi più mirata. Vedremo se ci siano più o meno lesioni ossee, anche se il dolore è diminuito.

Interviene Berisha dopo l'amichevole: "Questa partita è stata importante, domenica abbiamo una sfida dura in trasferta. La Samp è una buona squadra, questo test è per metterci in condizione, poi tutte le partite saranno complicate, è importante stare bene dal punto di vista fisico. Abbiamo tanti giocatori di qualità, c’è un buon tiki taka, la squadra sale e pressa alto. Questo è molto importante, se si riconquista palla si può essere pericolosi e fare gol. Vedo questa differenza rispetto alla scorsa stagione. È difficile per le altre squadre se pressiamo alti e così bene. E anche con i cross siamo molto pericolosi.Sto bene, mi sono allenato tutti i giorni, non sono più fuori. Il gol? Per me è stato bello, anche perché la testa non è la mia migliore qualità, è stato un grande pallone di Patric e così sono riuscito a segnare al mio amico Strakosha". Il club prepara un'offerta di 5 milioni di euro per Vignato del Chievo. Vicino il talento Pavlovic del Partizan Belgrado. 

LECCE - Fabio Liverani: "Dopo l’arrivo di Farias abbiamo parlato e abbiamo deciso che ad oggi la priorità è sfoltire la rosa. L’entusiasmo dei nostri tifosi è una componente che non dovrà mancare in quest’annata. Hanno dimostrato grande attaccamento alla maglia e maturità, sarà fondamentale non abbattersi nei momenti di difficoltà che incontreremo in questo campionato".

MILAN - L'ex ad Adriano Galliani: "Ritengo corretto che non si debba giudicare l’operato di una società dopo che è stata venduta. Auguro con tutto il cuore a questa proprietà di riportare il Milan in Champions. Del resto già l’anno scorso ha mancato l’obiettivo per un solo punto". Dalla Turchia scrivono di un avvicinamento tra il Fenerbahçe e Laxalt. Franck Kessié dopo lo 0-0 contro il Cesena: “Io ero in Coppa d’Africa non giocavo per questo, sono entrato a gruppo in corso. Devo lavorare tanto per recuperare il loro lavoro, devo capire anche il modo di giocare del mister. Ci sono differenze, Gattuso giocava 4-3-3 e Giampaolo 4-3-1-2. Dobbiamo capire e fare quello che vuole. Io non ho sentito niente, sono tornato e ho iniziato gli allenamenti con la squadra”. Questo il commento di Giampaolo: “È chiaro che non possiamo essere brillantissimi, non lo mettiamo in conto. La partita ci dà spunti per capire come migliorare e come lavorare meglio. Siamo particolarmente legati da tanti equilibri sottilissimi che vanno fatti capire a chi ha sostenuto meno allenamenti. Leao l’ho allenato una volta, Bennacer mai, Duarte tre volte, sono giocatori che hanno valore ma che in un pensiero collettivo non sanno nulla, come Paquetà e Kessié”.

NAPOLI - L'ex dirigente partenopeo Luciano Moggi spinge Icardi al Napoli: “Sarebbe la squadra ideale per Icardi, che è bravissimo nei 16 metri avversari. Gli azzurri giocano un gioco corale, quindi Icardi sarebbe il giocatore perfetto. Nella Juventus c’è già Ronaldo, con cui attaccanti insieme sarebbe dura".

PARMA - Simone Iacoponi dopo il 3-1 in Coppa Italia al Venezia: "È chiaro che, rispetto alla Juventus. quello di ieri era un impegno meno importante. Però comunque era una gara ufficiale, la Coppa Italia è una competizione da rispettare. Le vittorie portano a vincere". Mister D'Aversa dopo il penalty fallito da Inglese: "Se si considerano i chilometri fatti da Inglese possiamo aspettarci che sbagli un rigore per stanchezza nel finale. Mi è piaciuto molto per l'atteggiamento. Quando la condizione crescerà migliorerà anche la qualità tecnica". Ecco la numerazione per la stagione 2019/2020:

Continua il pressing per Andrea Conti: si aspetta una risposta da parte del giocatore. 

SAMPDORIA - I convocati per la sfida di Coppa Italia contro il Crotone:

Portieri: Audero, Avogadri, Falcone.

Difensori: Augello, Bereszynski, Chabot, Colley, Depaoli, Ferrari, Murillo, Murru.

Centrocampisti: Barreto, Ekdal, Jankto, Léris, Linetty, Thorsby, Vieira.

Attaccanti: Bonazzoli, Caprari, Gabbiadini, Maroni, Quagliarella, Ramírez.

SASSUOLO - I convocati di De Zerbi per la sfida di Coppa Italia contro lo Spezia:

Portieri: Andrea Consigli, Gianluca Pegolo, Alessandro Russo.

Difensori: Edoardo Goldaniga, Andreaw Gravillon, Rogerio, Claud Adjapong, Federico Peluso, Jeremy Toljan, Gian Marco Ferrari, Alessandro Tripaldelli.

Centrocampisti: Pedro Obiang, Junior Traoré, Luca Mazzitelli, Mehdi Bourabia, Manuel Locatelli.

Attaccanti: Jeremie Boga, Francesco Caputo, Giacomo Raspadori, Domenico Berardi, Aristidi Kolaj, Enrico Brignola.

SPAL - I convocati per la sfida di Coppa Italia contro la Feralpisalò:

Portieri: Berisha, Meneghetti, Thiam.

Difensori: Cannistrà, Cionek, Farcas, Felipe, Igor, Vaisanen, Vicari.

Centrocampisti: D’Alessandro, Di Francesco, Dickmann, Kurtic, Mawuli, Missiroli, Murgia, Strefezza, Valdifiori, Valoti.

Attaccanti: Floccari, Jankovic, Moncini, Paloschi, Petagna.

TORINO - La Fiorentina si aggiunge alla lista delle pretendenti per Bonifazi

UDINESE - I convocati di Igor Tudor per la sfida di Coppa Italia contro il Südtirol:

Portieri: Nicolas, Musso, Perisan.

Difensori: Samir, Ekong, Larsen, Becao, Nuytinck, Opoku, Sierralta.

Centrocampisti: Balic, Barak, De Paul, Fofana, Ingelsson, Jajalo, Mandragora, Walace.

Attaccanti: Lasagna, Matos, Nestorovski, Pussetto, Teodorczyk.