Brevi calcio (e mercato)

14.08.2019 20:30 di Simone Valdarchi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Simone Valdarchi
Brevi calcio (e mercato)

Con l'arrivo dell'estate, inevitabilmente il calciomercato diventa argomento quotidiano, che accompagnerà tifosi, giocatori e società sino all'inizio dei campionati. 

Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori un appuntamento fisso con le principali notizie riguardanti le restanti 19 partecipanti alla Serie A oltre la Roma, non limitandosi alle consuete voci di mercato, ma aggiungendo anche curiosità e dichiarazioni dei protagonisti.

ATALANTA - La sconfitta contro il Getafe è stata subito cancellata con una prestazione super. L'Atalanta di Gian Piero Gasperini travolge la Giana Erminio nell'amichevole con un netto 11-1: una prova maiuscola contro una compagine di Serie C, con Ilicic autore di ben quattro gol. La Dea si presenta subito in campo con le idee ben chiare: otto gol nei primi 45' minuti, soltanto il gol di Perna spezza per un momento il ritmo dei nerazzurri. Occasione Andrea Bertolacci per il centrocampo dell'Atalanta. Secondo quanto riferito da Tuttosport, gli orobici starebbero pensando al centrocampista, svincolato dopo l'esperienza al Milan. Bertolacci, accostato di recente a Torino, SPAL e Fiorentina, ritroverebbe Gasperini che lo ha già allenato al Genoa. Sfuma Sturridge. L'attaccante si trasferirà in America, probabilmente al DC United.

BOLOGNA Daniel Sturridge, attaccante ormai svincolatosi dal Liverpool, potrebbe trasferirsi in MLS. Su di lui ci sono diverse squadre, ma al momento il DC United sembra aver aumentato il pressing. Secondo la stampa inglese il calciatore è vicino al trasferimento negli Stati Uniti. Si allontana l'ipotesi Serie A, il giocatore è stato accostato nei giorni scorsi a Bologna e Atalanta. Il Bologna ha individuato in Gustavo, attaccante brasiliano classe '94 del Corinthians, un possibile rinforzo per Sinisa Mihajlovic. Il club rossoblù - riporta Sky Sport - è arrivato ad offrire già 5 milioni alla società brasiliana, che però per cedere il giocatore ne chiede 8. Dalla trattativa mai conclusa con lo Jiangsu Suning alla possibilità Turchia. È la situazione di Federico Santander, centravanti paraguaiano arrivato un anno fa dal Copenaghen e rimasto fuori dai piani del Bologna. Lo riporta Il Corriere di Bologna.

BRESCIA - Tutto definito per il ritorno in Italia di Mario Balotelli. L'ultima offerta del Brescia ha portato alla fumata bianca, perché SuperMario s'è convinto che restare in Serie A sia la scelta migliore per la sua carriera e ha deciso di tornare a casa. L'accordo è stato definito in tutti i suoi dettagli: manca solo l'ufficialità, che può arrivare già nella giornata di domani. Come riportato da Sky Sport, il centravanti firmerà un contratto triennale.

CAGLIARI - Il Cagliari - sottolinea il Corriere dello Sport - sta aspettando per capire se intervenire anche sul mercato dei portieri, dopo l’infortunio che costringerà Alessio Cragno a sottoporsi ad intervento chirurgico alla spalla. Tra una decina di giorni il ragazzo si sottoporrà a nuovi accertamenti diagnostici che potranno definire con maggior precisione i tempi di recupero. Se si dovesse procedere con un intervento chirurgico, ecco che l’idea di portare in Sardegna Stefano Sorrentino, svincolato, diventerebbe sempre più concreta. Sulla situazione legata a Luca Pellegrini, si è esposto il ds della Juventus, Fabio Paratici, ai microfoni di Sky Sport: "Nelle prossime ore raggiungerà il Cagliari".

FIORENTINA Bertolacci verso Bergamo. L'ex giocatore del Milan, ora svincolato, sembra diretto alla corte di Gasperini. Il centrocampista era stato sondato anche dalla dirigenza viola durante l'estate. La Fiorentina ha depositato oggi i contratti di due giovani nuovi acquisti, il classe 2003 Lorenzo Petronelli, un attaccante, e il classe 2002 Alessandro Bertini, un esterno sinistro. Il primo si trasferisce in viola dalla Juventus, mentre il secondo arriva dalla SPAL.

GENOA - Oggi, alle orre 11:36, il Genoa si è fermato. Per un minuto tutta la squadra ed i presenti in tribuna hanno fatto 60 secondi di silenzio in memoria delle 43 vittime del Ponte Morandi. "Per Genova è stata una perdita grandissima, rappresentava un simbolo, noi lo attraversavamo quasi tutti i giorni per andare all'allenamento". A un anno dalla tragedia del ponte Morandi, Domenico Criscito ricorda quei drammatici momenti, ai microfoni di Sky: "Ci sono passato con la mia famiglia pochi minuti prima del crollo. Ci ho pensato spesso, è normale: sono nato a Napoli, ma ormai sono genovese. È stato un momento davvero brutto, però la città ha reagito davvero bene a questo momento tragico e i genovesi sono forti".

HELLAS VERONA - Non c'è solo la SPAL su Simone Padoin. Come riporta La Gazzetta dello Sport, il jolly ex Juventus e Cagliari è un obiettivo di mercato anche dell'Hellas Verona, che cerca uomini di esperienza per tentare di raggiungere l'obiettivo della salvezza. Il calciatore, classe 1984, è attualmente svincolato. Sono stati designati i direttori di gara di Hellas Verona-Cremonese, III Turno della Coppa Italia 2019/20, in programma domenica 18 agosto (ore 20:30) allo stadio 'Bentegodi'.

Arbitro: Gianluca Manganiello (sez. AIA di Pinerolo)
Assistenti: Mauro Vivenzi (sez. AIA Brescia) e Alessandro Lo Cicero (sez. AIA Brescia)
IV Uomo: Riccardo Ros (sez. AIA Pordenone)

INTER - Dopo tre anni, il Sunderland ha chiuso con un versamento di denaro un'ulteriore pendenza legata all'acquisto di Ricardo Alvarez, arrivato dall'Inter nel 2014, e a causa del quale il club inglese è andato allo scontro legale prima con i nerazzurri poi con il Velez Sarsfield. Il club argentino ha infatti annunciato di aver ricevuto dai Black Cats la somma di 362.500 euro che il Fortin attendeva come riconoscimento del premio di formazione in base ai parametri Fifa, traendoli dalla somma ricevuta dall'Inter per l'obbligo di riscatto. Il difensore della Juventus, Giorgio Chiellini, ha parlato della squadra nerazzurra in ottica scudetto. Queste le sue dichiarazioni: "L'Inter anche lo scorso anno aveva la rosa per vincere lo Scudetto e ora s'è ulteriormente rinforzata. Con Inter e Napoli credo che si sia creato un po' di gap, ma alla fine sarà sempre il campo a parlare e non sarà semplice come ogni anno vincere. Ci sarà un po' di pressione però anche sulle spalle dell'Inter perché una squadra che ha fatto un mercato come questo non può ancora nascondersi e dire che non deve vincere. Stesso discorso per il Napoli. Siamo tre squadre con l'obiettivo di vincere". 

JUVENTUS - Il direttore sportivo Fabio Paratici ha fatto il punto sul mercato della Juventus dal vernissage bianconero a Villar Perosa. "Pause nel mercato? Non ce ne sono, anzi. Intanto è un piacere stare qui, è sempre una festa e una soddisfazione per noi". Su Dybala. "È un giocatore, un grande giocatore della Juventus. Nel mercato ci sono discorsi e trattative ma non solo per lui ma per tutti i giocatori della rosa". Sugli esuberi. "Noi abbiamo sei giocatori in rosa che rispetto a una rosa di Champions in più. Due sono lungodegenti come Pjaca e Perin, difficilmente saranno trasferiti. Uno è Pellegrini, nelle prossime ore raggiungerà il Cagliari. Il resto è una differenza rispetto agli altri anni di un posto o meno in più in Champions. Abbiamo solo ventidue giocatori per la lista, uno o due sono sempre usciti da questa: non c'è allarmismo, Sarri ha spiegato bene la situazione relativa a una regola che c'è, indipendentemente dal volere di Paratici, di Sarri, della Juventus o del Paris". Sugli addii. "Parliamo di giocatori e di una rosa di ragazzi di grande livello. Tutti hanno vinto titoli o hanno giocato in grandi squadre, non è un dispiacere ma un piacere tenerli. Abbiamo fatto sacrifici per tenerli, ci hanno dato soddisfazioni, è il nostro feeling". Su Icardi. "Icardi è un giocatore dell'Inter, noi siamo contenti degli attaccanti che abbiamo. Basti vedere il curriculum dei nostri, anche la voglia con cui giocano queste gare". Queste le sue dichiarazioni, riportate da Tuttomercatoweb.com.

LAZIO - Non accenna a placarsi la querelle tra Lazio Malaga per il trasferimento nella Capitale di Jony Rodriguez, esterno di centrocampo classe '91. Il presidente del club spagnolo Al Thani, che sta affrontando con enormi difficoltà una fase di profonda crisi del club, non ci sta e va all'attacco nonostante sia già stato depositato il contratto in Lega. "Il caso di Jony è nelle mani dei nostri nuovi avvocati, che stanno rivedendo tutti i contratti - ha detto Al Thani -. Noi abbiamo comunicato con il giocatore e la Lazio ma loro, unilateralmente, hanno terminato il suo contratto con il Malaga. Per questo non gli daremo il transfer. Non gli sarà permesso di pagarci solo due milioni, vogliamo i 12 previsti dalla sua clausola. Non ci hanno rispettato". Lo riporta Tuttomercatoweb.com. Il Corriere della Sera parla della situazione in casa Lazio. Perché il brasiliano Wallace continua a essere verso l'uscita - ci sta lavorando Jorge Mendes - ma ci sarebbe già il nome per l'eventuale sostituto. Si tratta di Bruno Viana, altro difensore verdeoro, che ora milita nello Sporting Braga.

LECCE - Ora tutto sul centravanti. Il Lecce da ieri ha la tanto attesa seconda puntaDiego Farias era il primo obiettivo di questa sessione di mercato ed è stato preso. C'è voluto del tempo, ma alla fine è arrivato. Il direttore sportivo Mauro Meluso ora vuole chiudere il reparto offensivo con un colpo di esperienza, con un calciatore che faccia fare il salto di qualità e che vanti un curriculum di tutto rispetto. In vantaggio, vista la difficoltà di arrivare a Burak Yilmaz, c'è Kostas Mitroglou: il greco ha dato il via libera al trasferimento alla corte di Liverani, si continua a trattare con il Marsiglia.

MILAN Suso al centro del progetto Milan. L'incontro avvenuto oggi con Alessandro Lucci, agente del giocatore, ha avuto un esito chiaro sul domani dello spagnolo. Si allontanano le ipotesi addio, Fiorentina o Ligue 1. E sul tavolo arriverà presto la trattativa per il rinnovoMichele Uva, intervenuto a Radio Sportiva, ha espresso le sue considerazioni riguardo il nuovo stadio di Milano: "Nuovo San Siro? Non entro nelle materie delle quali non conosco i dettagli, né nelle strategie di Inter, Milan e Comune di Milano. In generale dico che non bisogna aver paura di guardare al futuro e di investire risorse nelle infrastrutture".

NAPOLI - Il tecnico del PSV Mark Van Bommel ha parlato in vista della sfida di domani sera di Europa League contro l'Haugesund. Nell'incontro con la stampa l'allenatore olandese ha risposto anche ad una domanda su Hirving Lozano, giocatore oramai vicinissimo all'approdo a Napoli: "Ieri non si è allenato con il gruppo per l'infortunio, dobbiamo valutare la sua presenza in campo in vista di domani. Per quanto mi riguarda se ho un giocatore in rosa posso inserirlo in formazione, magari sarà la società a bloccarmi perché sta per succedere qualcosa. Napoli? Credo che stiano accelerando soprattutto i media". Queste le sue dichiarazioni riportate da Tuttomercatoweb.com.

PARMA Mounir Chouiar non è più convinto di compiere un passo così importante per la sua giovane carriera. Parma e Lens avevano già trovato l’accordo sulla base di otto milioni, ma la volontà del calciatore, secondo L'Equipe, potrebbe far saltare la trattativa. In ogni caso, entro il due settembre Chouiar potrebbe ancora partire al fronte di un'offerta soddisfacente. Jonathan Biabiany, svincolato dal Parma dopo una stagione sotto le aspettative, a poche settimane dagli inizi dei campionati si trova ancora senza squadra. Il francese interessa a molte squadre, specialmente in Serie B dove tre big avrebbero avanzato interesse. Secondo Tuttosport, sull’ex Inter ci sarebbero gli occhi di Frosinone, Chievo e Benevento, pronte a piazzare il colpo ad effetto in ottica promozione.

SAMPDORIA - A un anno dalla tragedia del Ponte Morandi, che sconvolse l'Italia e la città di Genova, il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, ha voluto lasciare un pensiero sui propri account social: "Il tempo non potrà mai curare le ferite di chi ha perso affetti, futuro, passato, speranze. La Giustizia dovrà dare una risposta seria per cancellare ogni dubbio. Verità per #PonteMorandi". Secondo le informazioni riportate dalla Gazzetta dello Sport, la Sampdoria è in trattativa per acquistare due calciatori classe 2000: si tratta del difensore greco Georgios Antzoulas, di proprietà dell'Asteras Tripolis ma già visto in Italia con la Primavera della Fiorentina, e del centrocampista Mohammed Kudus, ghanese in forza al Nordsjaelland.

SASSUOLO - Sfumato Farias, che ieri ha firmato col Lecce, il Sassuolo ha riacceso i contatti per Christian Kouamè, attaccante che può lasciare il Genoa dinanzi alla giusta offerta. Il club neroverde è molto interessato alla seconda punta classe '97 e ha messo sul piatto, oltre a un conguaglio economico, il cartellino di El Khouma Babacar. La trattativa è ben avviata, col Bologna (altro club interessato a Kouamè) in questo momento più staccato.

SPAL - Niente da fare per Bertolacci. Il centrocampista ex Milan, attualmente alla ricerca di una squadra, è vicino alla firma con l'Atalanta. La SPAL, durante questa sessione di mercato, lo aveva cercato. Walter Mattioli, presidente della SPAL, è intervenuto durante l'evento di presentazione delle nuove maglie della squadra ferrarese: "Presentiamo soltanto due maglie perché la terza la sveleremo intorno a metà settembre con un evento particolare. Abbiamo pensato a qualcosa di speciale, che coinvolga la città. Le prime due comunque sono bellissime, e non potrei dire diversamente, innamorato come sono della nostra squadra. Aspettiamo i commenti dei tifosi, ma siamo convinti che avranno successo", evidenzia ViaEmiliaNews.com

TORINO - Nel corso del calciomercato si era parlato di Andrea Bertolacci per la mediana del Torino. Il centrocampista romano, svincolato dal Milan, poteva rappresentare un buon affare a parametro zero per il club di Cairo, ma al momento sembra diretto all'Atalanta di Gasperini. Dalla Spagna arrivano voci di mercato a proposito di un interessamento dell'Espanyol nei confronti di Simone ZazaTiempo de Espanyol scrive che la squadra spagnola, che ha appena ceduto Borja Iglesias al Betis, pensa all'attaccante dei granata per sostituirlo.

UDINESE - La Fiorentina non ha perso la speranza di arrivare a De Paul. Pradè, nonostante a parole ammetta che le difficoltà sono enormi, in cuor suo spera ancora di riuscire a convincere l'Udinese. Al momento però l'offerta viola non soddisfa affatto le richieste dei Pozzo. Dai 35 milioni non ci si muove. Il messaggio è chiaro: per l'argentino non ci saranno sconti dell'ultimo minuto. L'offensiva di Pradè tornerà a farsi intensa nelle ultime due settimane di mercato, quando a Firenze si capirà una volta per tutte quale sarà il destino di Chiesa e quando verranno piazzati alcuni esuberi che al momento bloccano il mercato in entrata. L'Udinese non ha fretta, aspetta l'offerta giusta, altrimenti De Paul resterà a Udine ancora un anno. Nella sua permanenza ci sperano i tifosi ma soprattutto Tudor. Per il tecnico croato sarebbe questo il vero colpo del mercato. Lo riporta Tuttomercatoweb.com.