Brevi calcio (e mercato)

17.06.2019 23:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Brevi calcio (e mercato)

Con l'arrivo dell'estate, inevitabilmente il calciomercato diventa argomento quotidiano, che accompagnerà tifosi, giocatori e società sino all'inizio dei campionati. 

Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori un appuntamento fisso con le principali notizie riguardanti le restanti 19 partecipanti alla Serie A oltre la Roma, non limitandosi alle consuete voci di mercato, ma aggiungendo anche curiosità e dichiarazioni dei protagonisti.

ATALANTA Ruslan Malinovskyi è uno dei nomi sui taccuini dell’Atalanta. Ma il centrocampista del Genk, nel corso di un’intervista concessa in patria, ha confessato di essere stato vicino al trasferimento alla Roma a gennaio: “La scorsa estate il Genk mi ha chiesto di restare per aiutarli a vincere il titolo. Avevano però promesso di non ostacolare un mio eventuale trasferimento quest’estate. A gennaio ho avuto la possibilità di andare alla Roma, ma ho rifiutato perché volevo mantenere la promessa fatta al mio club. Ora, però, il Genk non sta mantenendo la sua promessa, mi sento tradito. Ho 26 anni e desidero giocare in un contesto più grande”.

BOLOGNA - Riccardo Orsolini dopo la vittoria per 3-1 contro la Spagna nell'Europeo Under 21: "Ci tenevo particolarmente a giocare qui a Bologna, casa mia. Sono contento di aver dato il mio contributo in una partita e la cosa migliore era fare tre punti. Non ho mai visto il Dall'Ara così pieno, una sensazione indescrivibile. Sicuramente queste vittorie fanno piacere e vanno nella storia. Abbiamo fatto una piccola impresa.

BRESCIA - La Juventus di Maurizio Sarri si unisce alla corsa per Tonali. Parla il presidente della selezione femminile Giuseppe Cesari: "Tante bresciane o ex bresciane in Nazionale? Vuol dire che a Brescia non abbiamo lavorato così male. Nonostante non fossimo professionisti abbiamo portato il professionismo nel calcio femminile con cinque allenamenti a settimana. Quando presi Bonansea mi disse che sarebbe venuta solo due volte perché lavorava a Torino al tempo. Io le dissi di no, che le avremmo dato un appartamento per farla allenare regolarmente. Certo alcune, come Elisa Zizioli, ha dovuto smettere perché all’epoca lasciare un posto di lavoro per il calcio era assurdo”.

CAGLIARI - Per il centrocampo c'è l'ipotesi Valzania. Farias potrebbe finire al Genoa.

FIORENTINA - Luciano Spalletti sulla possibilità di vedere Federico Chiesa ancora in maglia viola: "Essendo di qui mi farebbe piacere vederlo ancora con la maglia viola nel prossimo campionato, perché sono a pochi chilometri di distanza e ho la possibilità di andare a vederlo giocare sul campo e non solo in tv. Ma temo che sarà difficile trattenerlo. Per quanto riguarda le sue capacità è già pronto per una squadra che deve ambire a vincere. Secondo me poi alla fine la Fiorentina non riuscirà a trattenerlo". Summit Montella-Pradé: si va verso la permanenza di Simeone.

GENOA - Si avvicina Gumus, così come Ciccio Caputo, prima richiesta di Andreazzoli

HELLAS VERONA - Emanuele Giaccherini potrebbe rimanere a Verona, sponda Hellas, ritrovando così quella massima serie persa quest'anno con il Chievo. Da battere, tuttavia, la concorrenza del Brescia. 

INTER - Fabio Capello sul passaggio di Antonio Conte all'Inter dopo gli anni alla Juventus: "So che anche Conte è stato criticato per il passaggio all’Inter, ma chi dice cose del genere andrebbe ignorato. Gli allenatori sono professionisti. Se poi invece fare il tifo diventa un business, è ovvio che ci sia un problema". 400.000 euro il costo del ritiro a Lugano, con allenamenti a porte chiuse e i tifosi che potranno vedere i loro beniamini solamente nell'amichevole del 14 luglio contro i padroni di casa. Ancora aperto il contenzioso con Riscone di Brunico, con i trentini che accusano i nerazzurri di non aver rispettato gli accordi pattuiti, avendo lasciato la località in anticipo durante la passata stagione. Apertura per il ritorno di Kovacic in prestito con diritto di riscatto. L'ex presidente Moratti sul ritorno di Oriali in società sempre più vicino: "Sono convinto che i ritorni siano i benvenuti. Soprattutto perché è una persona assolutamente legata all'Inter per storia, tradizione e carattere. Darà più senso alla società".

JUVENTUS - Fabio Capello parla anche del suo passato alla Juventus: "Io ebbi qualche problema all'inizio, ma non tanto perché avevo allenato il Milan e la Roma, quanto perché avevo detto che non sarei mai andato alla Juventus. Ci furono delle contestazioni, striscioni contro di me, ma sempre dai gruppetti degli ultrà. Comunque, quando cominciammo a vincere, le cose andarono a posto, anche perché io rispetto a Sarri avevo una corsia privilegiata: ero stato in bianconero e conoscevo la loro mentalità". Saluta Caceres: "Non vi dimenticherò mai".

LAZIO - Il presidente Claudio Lotito parla della permanenza di Igli Tare, trattato dal Milan: "In questo momento la Lazio è una società più strutturata di quella rossonera. E poi il lavoro che ha da fare qui sarà sempre maggiore. La Lazio è una società dalla catena corta, qui si lavora bene". Augusto Carpeggiani, agente di Manuel Lazzari, apre alla Lazio: "Destinazione gradita ma ancora non c'è stato alcun contatto".

LECCE - Fiamozzi confermato anche per la prossima stagione. Il ds Meluso vola in Turchia per provare a chiudere per Yilmaz. Entro fine mese affondo per Buttner del Vitesse.

MILAN - Maurizio Ganz, ex attaccante rossonero, è intervenuto per parlare di Gattuso, che ha lasciato il club al termine di questa stagione: “Si parla sempre di quest’anno ma a me piace parlare di diciotto mesi. Rino è arrivato in un momento difficile del Milan, dove la società c’era e non c’era, dove c’è stato questo cambiamento radicale. Dove mancava un po’ lo spogliatoio, dove sono mancati per tanto tempo dei senatori, giocatori di personalità. Rino ha ricompattato tutto, ha fatto capire che la maglia del Milan è da indossare tutto il giorno, non solo negli allenamenti, ha fatto capire l’importanza di andare sempre in campo per vincere, l’importanza del gruppo. Credo che Gattuso abbia avuto grandi meriti in questi diciotto mesi. Quest’anno ha fatto vedere di essere un allenatore molto bravo”. Fabrizio Corsi, presidente dell'Empoli, su Giampaolo, prossimo tecnico del Milan: "Un'altra scelta che mi intriga e mi convince. Giampaolo è l'allenatore perfetto per il progetto del nuovo Milan: valorizzare i giovani talenti e poi magari metterli sul mercato in stile Arsenal. Lo reputo all'altezza del grande salto e ne approfitto per fare un grosso in bocca al lupo a lui così come a Sarri e a Martusciello (probabile secondo di Sarri alla Juventus, ndr)".

NAPOLI - Spunta uno striscione anti-Sarri in pieno centro: «Un comandante di valore non cade in disonore. Ti sei venduto la dignità a chi ha il “palazzo” di proprietà». Anche il sindaco De Magistris si mostra deluso: "Non posso non nascondere il dispiacere, la delusione, l'amarezza. Capisco che si è professionisti ma capisco anche che nella vita si può scegliere, in politica come nel calcio, e non posso dimenticare le frasi di Sarri a proposito del Palazzo e di altro".

PARMA - Ritiro dall'8 al 21 luglio a Prato dello Stelvio. Dubbi, invece, sulla seconda parte della programmazione estiva: ipotesi Collecchio o estero (con annesse amichevoli). Potrebbe salutare Stulac: valutato 2,5 milioni di euro, il centrocampista può ripartire dall'Empoli. I crociati vorrebbero riportare Masina in Italia.

SAMPDORIA - Il presidente Massimo Ferrero, secondo alcune indiscrezioni, vorrebbe offrire a Francesco Totti, appena dimessosi dalla Roma, un incarico in società. 

SASSUOLO - È caccia al sostituto di Demiral: si segue Tonelli.

SPAL Christian Vieri, ex bomber per eccellenza, consiglia a Petagna di restare: "Meglio avere la certezza di giocare per continuare ancora a crescere".

TORINO - Il Siviglia si aggiunge alla corsa per Izzo, ma Cairo non ha intenzione di cederlo. Il Napoli chiede ben 43 milioni di euro per Mario Rui e Verdi.

UDINESE - Il centrocampista Fofana potrebbe essere sacrificato: Milan e Torino sulle sue tracce. Sfida con il Liverpool per Tokoz.