Torino – Roma 2009: 0-1, la Roma vince nel recupero con la rovesciata magnifica di Baptista

22.10.2017 10:00 di Massimiliano Spalluto   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Torino – Roma 2009: 0-1, la Roma vince nel recupero con la rovesciata magnifica di Baptista

Secondi finali di una gara non particolarmente emozionante, ci pensa la “Bestia” Julio Baptista a dare un motivo per poter ricordare questa partita. La sua rete, arrivata a pochi respiri dal triplice fischio, ne esalta le doti acrobatiche; una rovesciata fantastica che da sola giustifica i tre punti per la sua squadra.

Ultima giornata del girone d'andata, le due compagini hanno bisogno di riscontri per trovare una spinta e maggiore sicurezza nelle proprie possibilità. Il Torino non naviga in acque tranquille, per i granata si tratta di un'annata nera che si concluderà con il terzultimo posto e la conseguente retrocessione in serie B. La Roma di Luciano Spalletti, invece, non riesce a trovare i ritmi, la concentrazione e la continuità delle ultime due stagioni in cui la formazione capitolina si è rivelata l'unica inseguitrice dell'Inter di Moratti. Con l'affermazione a Torino, tuttavia, la squadra continuerà a non trovare quello stimolo e quella compattezza utile per raggiungere la sospirata qualificazione in Champions League; si dovrà accontentare di un sesto posto e dell'accesso all'Europa League, che proprio nel 2009 andrà a sostituire la denominazione di Coppa UEFA, in vigore dal 1971.

La sfida dell'Olimpico di Torino non registra grosse emozioni. Il primo tempo solo qualche lampo della Roma e nella ripresa, dopo averci provato con una girata sparata alle stelle è lo stesso brasiliano Julio Baptista, nei minuti di recupero, a realizzare una rete spettacolare. Stop di petto e rovesciata acrobatica che non dà scampo al portiere avversario. La Roma vince, in fondo è stata l'unica a cercare il risultato durante i 90 minuti azzardando qualcosa in più.

Si giocava il 19° turno della stagione 2008 – '09, era il 18 gennaio 2009.

 

LA GARA Il Torino schiera: Calderoni, Dellafiore, Di Loreto, Pratali, Ogbonna, Diana, Barone, Saumel, Vailatti, Stellone, Amoruso. Risponde la Roma con: Artur, Cicinho, Mexès, Juan, Riise, Taddei, De Rossi, Brighi, Pizarro, Menez, Baptista. Arbitra l'incontro il signor Rocchi di Firenze. Primo tempo senza grosse occasioni, attivo Baptista sotto porta ma difetta la precisione. Al 26° Colombo prende il posto di Pratali. Inizia la ripresa ed al 3° Taddei, servito da Menez, ha una buona chance ma spara addosso a Calderoni in uscita. Intorno al quarto d'ora il Toro completa i cambi: Rosina ed Abate dentro rispettivamente per Amoruso e Vailatti. Prima sostituzione anche per i giallorossi: Aquilani al 16° rimpiazza Taddei. Al 29° bella discesa di Menez sulla sinistra, palla in area per Baptista che stoppa, si gira e spara alto. Attivo tra i granata Rosina, capace di creare qualche apprensione per la difesa romanista. Entra Cassetti al 35°, gli fa spazio Brighi. In pieno recupero la prodezza del brasiliano. Lancio di Mexès, in area Baptista stoppa di petto e con una spettacolare rovesciata mette imparabilmente all'angolo sinistro di Calderoni. È il match-ball, 0-1.