Roma – Empoli 2008: con l'uomo in meno la Roma trova la rete del 2-1 finale. Max Tonetto firma il suo unico gol con la maglia della Roma

01.04.2017 10:00 di Massimiliano Spalluto   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Roma – Empoli 2008: con l'uomo in meno la Roma trova la rete del 2-1 finale. Max Tonetto firma il suo unico gol con la maglia della Roma

Una Roma in inferiorità numerica per gran parte della ripresa vince e rosicchia tre punti all'Inter capolista, fermata in casa dalla Juve. Partita difficile per gli uomini di Luciano Spalletti; passati in vantaggio con Max Tonetto e raggiunti dal gol di Sebastian Giovinco, al 12° della ripresa si ritrovano con l'uomo in meno. Simone Perrotta viene espulso con un rosso diretto per aver impedito fallosamente una ripartenza avversaria. A questo punto l'orgoglio romanista, invocato dal popolo giallorosso presente all'Olimpico, spinge la squadra a dare il massimo ed arriva la rete della vittoria di Christian Panucci. La Roma controlla il gioco e conduce in porto un successo importantissimo, utile ad accorciare le distanze dai nerazzurri in vetta. L'Empoli di Alberto Malesani, tuttavia, disputa un buon match ma deve arrendersi alla maggiore determinazione dei padroni di casa. Per Tonetto si tratta dell'unica segnatura messa a segno nei quattro anni in cui ha indossato la maglia della Roma. Nel maggio 2010 terminerà la carriera agonistica entrando nel secondo tempo dell'ultima sfida di campionato a Verona contro il Chievo.

Siamo ad otto turni dalla conclusione del torneo; purtroppo le speranze di rimonta si infrangeranno all'ultima giornata quando la squadra del presidente Moratti staccherà i capitolini di tre punti. La vendetta giallorossa verrà consumata in Coppa Italia. La Roma, infatti, per il secondo anno consecutivo riuscirà a sconfiggere i nerazzurri in finale aggiudicandosi così la nona coccarda tricolore della sua storia.

Si giocava la trentesima giornata della stagione 2007 – '08, era sabato 22 marzo 2008.

 

LA GARA LA Roma schiera: Doni, Cassetti, Panucci, Ferrari, Tonetto, Pizarro, De Rossi, Giuly, Perrotta, Mancini, Totti. L'Empoli risponde con: Bassi, Raggi, Marzorati, Piccolo, Antonini, Abate, Marchisio, Budel, Buscé, Vannucchi, Giovinco. Arbitra l'incontro il signor Gava di Conegliano. Due tentativi da notevole distanza di Pizarro e Totti terminati di poco a lato, poi è l'Empoli a prendere l'iniziativa. Il più attivo Giovinco che impegna Doni più volte, centrando il palo al 34° con una potente conclusione da fuori area. La Roma si scuote e colpisce. È il 35° quando Tonetto cede palla a Totti che gliela restituisce con un colpo di tacco. A tu per tu con Bassi, Tonetto infila il vantaggio giallorosso con un rasoterra alla destra del portiere toscano. Inizia la ripresa ed al 5° Abate parte in azione solitaria, elude l'intervento di Panucci ed al limite dell'area serve Giovinco meglio piazzato. Nessuna difficoltà nel battere Doni con un tocco di sinistro, 1-1. Iniziano i cambi: Moro rileva Marchisio e 5 minuti dopo la risposta giallorossa è Vucinic per Giuly. 12° colpo di scena! Perrotta perde palla al limite dell'area, Piccolo innesca il contropiede ma lo stesso Perrotta lo ferma: rosso diretto, Roma in dieci. 18° punizione battuta da Pizarro, un corner corto dalla sinistra, traversone in area dove Panucci svetta di testa e mette dentro alla sinistra di Bassi, nuovo vantaggio romanista. Dopo due minuti Taddei rimpiazza Mancini, tra gli ospiti Volpato al 27° prende il posto di Raggi. La Roma, in inferiorità numerica, assume l'iniziativa e si propone più volte dalle parte di Bassi, ma la precisione in fase conclusiva latita. Completano i cambi Brighi per Pizarro e Giacomazzi per Budel tra il 32° ed il 36°. Non accade più nulla, 2-1 il risultato finale.