Roma – Bologna 1999: 3-1, prima tanti fischi poi soltanto applausi per la doppietta di Marco Delvecchio

06.11.2016 10:00 di Massimiliano Spalluto   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Roma – Bologna 1999: 3-1,  prima tanti fischi poi soltanto applausi per la doppietta di Marco Delvecchio

Riconquistare il pubblico, un gol alla volta. Lo mette in pratica Marco Delvecchio che, nel match contro il Bologna, riesce a superare l'iniziale indifferenza nei suoi confronti dei tifosi presenti allo stadio. Tutto era nato dal gesto per festeggiare le sue marcature, mal digerito in precedenza dai sostenitori giallorossi: il suo portare le mani alle orecchie era stato erroneamente considerato irriguardoso dai supporters romanisti che, al primo gol dell'attaccante milanese contro i rossoblu, hanno reagito con una bordata di fischi. Quando, verso la fine del primo tempo, arriva la seconda rete e la doppietta personale di Super Marco, all'Olimpico scrosciano gli applausi. Se c'era stata una frizione, adesso è superata! Sempre più saldamente insieme, per il bene della Roma.

Gara vera quella con i rossoblu, molto tesa e combattuta in maniera decisa. Oltre alla doppietta di Delvecchio per i padroni di casa va in rete anche Carmine Gautieri nel secondo tempo, facendosi così perdonare dal pubblico due clamorose occasioni fallite nel corso della prima frazione. Bernt Kennet Andersson realizza il gol della bandiera, 3-1 il finale per la Roma di Zdenek Zeman. Sul taccuino vanno annotate anche tre espulsioni (i bolognesi Antonioli e Binotto ed il romanista Zago) ed una serie di infortunati. L'annata si concluderà con la Roma al quinto posto in coabitazione con Udinese e Juventus ed il Bologna di Mazzone dieci punti sotto, in nona posizione.

Nella gara contro i felsinei la Roma ritrova due romani ed ex giallorossi: il tecnico trasteverino Carlo Mazzone e Massimiliano Cappioli, insieme nella Roma nel triennio 1993 – '96. Francesco Antonioli, Alessandro Rinaldi ed Amedeo Mangone, invece, approderanno nella capitale in quella stessa estate del '99. Con il nuovo tecnico Fabio Capello conquisteranno il tricolore nel 2001.

Si giocava il 25° turno della stagione 1998 – '99, era sabato 13 marzo 1999.

 

LA GARA La Roma in campo con: Chimenti, Cafu, Zago, Petruzzi, Quadrini, Alenichev, Tomic, Di Francesco, Gautieri, Delvecchio, Totti. Risponde il Bologna con: Antonioli, Rinaldi, Paganin, Mangone, Bettarini, Binotto, Marocchi, Cappioli, Fontolan, Andersson, Signori. Arbitro designato il signor Bazzoli di Merano. 10° Totti pennella un traversone per Delvecchio che di testa mette dentro, Roma subito in vantaggio. Mazzone effettua dei cambi: Eriberto per Fontolan e Bia per Mangone. Scintille tra gli atleti in campo, molti falli e gioco spezzettato. Al 39° arriva il raddoppio. Questa volta è Di Francesco a centrare per Delvecchio che, sempre di testa, infila la sua doppietta personale. Delvecchio continua a creare problemi ad Antonioli al punto che, al della ripresa, il portiere rossoblu è costretto a fermarlo in maniera fallosa fuori dall'area: espulso! Al suo posto tra i pali entra Brunner, per fargli spazio esce Rinaldi. 16° Totti da fuori area calcia, Marocchi tocca. La palla arriva in area dove Gautieri di destro batte Brunner in uscita, 3-0. Trascorrono 8 minuti ed Andersson riesce ad eludere l'intervento di Quadrini e con un tocco in scivolata scavalca Chimenti, gara ancora virtualmente aperta. I nervi saltano un po' a tutti ed abbandonano il campo Zago al 34° e Binotto a poco dal termine, entrambi per doppia ammonizione. Negli ultimi venti minuti nella Roma entrano Tommasi, Frau e Wome rispettivamente per Di Francesco, Totti e Gautieri. 3-1 il risultato finale.