Pallotta: "Dobbiamo riuscire ad andare in Champions il prossimo anno. Non venderemo Alisson"

16.04.2018 08:30 di Simone Ducci Twitter:   articolo letto 19860 volte
© foto di Federico Gaetano
Pallotta: "Dobbiamo riuscire ad andare in Champions il prossimo anno. Non venderemo Alisson"

Pallotta a Sky Sport

È stata una partita molto dura dopo la gara con il Barcellona, abbiamo avuto diverse occasioni oggi. Dobbiamo riuscire ad andare in Champions League per il prossimo anno. Non sono contento, non dobbiamo pensare solo al Liverpool ma anche alle altre partite che ci possono portare in Champions. Finale in Champions? Perché no. Loro sono forti ma possiamo metterci bene. Sarà un derby di Boston. Cosa ci siamo detti a Trigoria? Quello che succede a Las Vegas rimane a Las Vegas, così vale anche per gli spogliatoi. Alisson sarà della Roma l'anno prossimo? Non abbiamo nessuna intenzione di venderlo. Zero possibilità. Quando l' abbiamo preso pensavo fosse un grande portiere e lo penso ancora, quindi non lo venderemo. Non è una sorpresa che siamo diventati famosi nel mondo, abbiamo fatto tournée negli Stati Uniti, abbiamo giocato bene con Chelsea, Shakhtar. Anche a Barcellona abbiamo fatto bene e la prima gara con il punteggio non ha rispecchiato quanto visto in campo. Li abbiamo presi di sorpresa al ritorno grazie al tecnico. È decisamente importante per la squadra essere conosciuta all'estero, anche per la città di Roma. Incontro con il sindaco? Abbiamo parlato dei soldi, quelli della fontana. Un altro tuffo se vinciamo con il Liverpool? Ci sono tante fontane, cose per sorprendervi”.

Pallotta a Premium Sport

“Non è stata una serata bella come quella contro il Barcellona, c’è stato un po’ dispiacere per i pali colpiti, ma non dobbiamo pensare al Liverpool perché prima abbiamo altre due partite. Il prossimo obiettivo è il Genoa, ci sarà il tempo per il Liverpool, anche a Boston sognano questa partita. Stadio? Ora si gioca una partita politica, c’è tempo fino a luglio. Peccato che i tifosi non possano avere in tempi brevissimi il loro stadio. Chi sta meglio per la lotta Champions? Non sono preoccupato per le altre squadre, penso solo alla Roma. Soddisfatto per non aver ceduto Dzeko? Dobbiamo ascoltare tutte le offerte, ma nessuno ne ha fatta una concreta, ci sono state solo delle chiamate al telefono. Lo scontro con Salah in Champions League? Ha giocato con noi, conosciamo i suoi movimenti in campo. Siamo contenti che abbia lasciato dei bei ricordi”.