L'avversario - Le fragilità difensive del Chievo

08.02.2019 16:20 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
L'avversario - Le fragilità difensive del Chievo
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Sarà il Chievo di Domenico Di Carlo a sfidare la Roma questa sera allo stadio Bentegodi di Verona.

PUNTI DI FORZA – I clivensi sono ultimi in classifica e dovranno fare a meno di Pellissier che, all'età di 39 anni, è ancora molto importante per i gialloblu.
Sarà Stepinski a dover supportare l'attacco. L'attaccante polacco è il giocatore a tentare più conclusioni e si muove spesso incontro alla palla per far salire la squadra. Forte fisicamente, può rendersi pericoloso di testa anche grazie ai cross di Depaoli e Jaroszynskij. Il primo, in particolare, è il giocatore più efficace nell'ultimo passaggio, addirittura più di Giaccherini, che è l'uomo con più qualità e più bravo nel dribbling. Spesso proprio Depaoli lascia però scoperta la fascia destra ma Di Carlo può ovviare con il suo 3-4-1-2, con Bani (il più efficace nei contrasti) schierato centrale destro proprio a protezione di Depaoli.

PUNTI DEBOLI – Data la posizione di classifica, si potrebbe pensare che il Chievo giochi di rimessa, aspettando l'avversario. E invece i veronesi hanno preso un gol su quattro in contropiede. Un dato elevato in generale, ancor di più per una squadra di bassa classifica. La formazione di Di Carlo prova un timido pressing, a volte prova ad aggredire gli avversari ma lo fa in modo scoordinato, allungando sempre molto la squadra e lasciando delle praterie in contropiede.
La difesa veneta tende a farsi sorprendere da improvvisi lanci lunghi e anche a sbagliare il fuorigioco.

GIOCATORI CHIAVE - Giaccherini è il calciatore con più talento e imprevedibilità. Bravo con entrambi i piedi, svaria per tutta la trequarti cercando di non dare punti di riferimento agli avversari. Con la buona facilità di dribbling, crea superiorità e cerca gli inserimenti dei centrocampisti o degli attaccanti.
Molto importante anche il contributo di Stepinski che, con il suo fisico, fa salire la squadra e può tentare anche il gol di testa, e di Depaoli, uomo assist per eccellenza e spina nel fianco per gli avversari.

La probabile formazione del Chievo Verona
Chievo (3-4-1-2)
: Sorrentino; Bani, Rossettini, Barba, Depaoli, N. Rigoni, Hetemaj, Jaroszyński; Giaccherini; Stepinski, Meggiorini. All.: Di Carlo.