L'Almanacco della Città Eterna - 21 aprile

Nato a Roma nel 1966. Ingegnere, docente in materia di Sicurezza nei luoghi di Lavoro, Romano ed appassionato della storia di Roma, scrittore per amore della sua città
 di Stefano Crivelli  articolo letto 2934 volte
L'Almanacco della Città Eterna - 21 aprile

Dal 21 aprile del 753 a.C. ai giorni nostri.

È il Natale di Roma. Il 21 Aprile, a Roma, è fondamentalmente caratterizzato da avvenimenti legati alla commemorazione della sua Fondazione. Ci piace iniziare a parlare della nascita della nostra città con questi versi di Trilussa tratti dal sonetto “La Lupa”: “Er giorno che la Lupa allattò Romolo / nun pensò né a l'onori né a la gloria: / sapeva già che, uscita da la Favola, / l'avrebbero ingabbiata ne la Storia”. La data della fondazione di Roma è stata fissata al 21 aprile dell'anno 753 a.C. dallo storico latino Varrone, sulla base dei calcoli effettuati dall'astrologo Lucio Taruzio.

 

Accadde il 21 Aprile

Roma Antica: È il giorno dei “Palilia”, o “Parilia”, antichissima festa della religione romana in onore del nume Pale, oscura divinità rustica della mitologia romana, protettrice degli allevatori e del bestiame. La festa è celebrata per purificare le greggi ed i pastori ed insieme ai Fordicidia (15 aprile) ed ai Robigalia (25 aprile), compone il trittico di cerimonie religiose agricole nate ancor prima della fondazione della città di Roma.

Tradizione Romana: È il giorno dei “Natali di Roma”.

43 a.C. Si combatte la Battaglia di Modena o di Mutina (che segue quella del Forum Gallorum), tra le truppe fedeli al Senato (guidate dai Consoli Gaio Vibio Pansa e Aulo Irzio), appoggiate dalle legioni di Cesare Ottaviano, e le legioni Cesariane di Marco Antonio. La battaglia si conclude con la sconfitta di Antonio. La conseguenza della Battaglia è un accordo di alleanza (conclusosi nei pressi di Bologna qualche giorno dopo), il cosiddetto secondo triumvirato, tra Marco Antonio, Cesare Ottaviano e Emilio Lepido.

80 Vengono inaugurati dall’Imperatore Tito l'Anfiteatro Flavio (la cui costruzione era stata iniziata da Vespasiano nel 72 d.C.) e le Terme di Tito (situate sulle pendici dell'Esquilino, sul monte Oppio).

1871 Da festa locale, tipicamente romana (come lo era fino al 1870, con sfilate e spettacoli pirotecnici), il Natale di Roma diventa prima celebrazione nazionale della Roma Capitale (da questo anno viene issata la bandiera italiana sulla torre del Campidoglio).

1908 Inaugurazione del Ponte Mazzini (precedentemente chiamato Ponte Gianicolense), progettato dagli ingegneri Viani e Moretti: collega Via della Lungara a Via Giulia.

1909 Concerto di Pietro Mascagni in occasione dei festeggiamenti del Natale di Roma.

1911 Inaugurazione del Museo della Civiltà Romana.

1925 Con una solenne cerimonia alla presenza del Re Vittorio Emanuele III, viene inaugurato (in seguito agli scavi diretti da Corrado Ricci) il Foro di Augusto.

1925 L’Altare della Patria viene concluso con la collocazione della statua della Dea Roma

1994 Nasce il Gruppo Storico Romano, associazione impegnata nella divulgazione e ricostruzione della storia, degli usi e costumi dell’antica Roma.

2006 Viene inaugurata l’Ara Pacis, prima opera di architettura contemporanea nel centro storico, progettata dall’Architetto Americano Richard Meier.

Per avere maggiori info 
www.almanaccodiroma.it
Facebook
Twitter
App (Free)
App (a pagamento)

 

Roma