L'Almanacco della Città Eterna - 14 giugno

Nato a Roma nel 1966. Ingegnere, docente in materia di Sicurezza nei luoghi di Lavoro, Romano ed appassionato della storia di Roma, scrittore per amore della sua città
14.06.2017 05:30 di Stefano Crivelli   vedi letture
L'Almanacco della Città Eterna - 14 giugno

Dal 21 aprile del 753 a.C. ai giorni nostri.

Il 14 Giugno del 1656 l’ostessa della locanda di Via Monte Fiore a Trastevere ed i sui figli muoiono con evidenti segni di peste.

L’epidemia era arrivata a Roma dieci giorni prima (a causa di un marinaio napoletano), ma solo con la morte dell’ostessa i medici comprendono la gravità della situazione: ormai è troppo tardi, la peste si è già diffusa a Trastevere e nel Ghetto.

Le autorità cittadine decidono di innalzare una barricata di legno intorno a Trastevere, presidiandola con guardie armate che hanno l’ordine di sparare a vista.

I morti saranno quasi 15.000 su una popolazione totale inferiore ai 100.000 abitanti.

 

Accadde il 14 Giugno

1497 Viene assassinato Giovanni Borgia, Duca di Gandia e figlio illegittimo del Cardinale Rodrigo Borgia, il futuro Papa Alessandro VI.

1942 Battendo il già retrocesso Modena, la Roma diventa Campione d'Italia per la prima volta.

1954 Nasce Francesco Rutelli, futuro Sindaco di Roma.

1961 Nasce il conduttore televisivo Paolo Bonolis.

1985 Due membri di Hezbollah prendono il controllo del volo TWA 847 poco dopo il suo decollo da Atene verso Roma, con a bordo 145 passeggeri e 8 membri dell'equipaggio.

 

Per avere maggiori info 
www.almanaccodiroma.it
Facebook
Twitter
App (Free)
App (a pagamento)

 

La peste a Roma