10 cose da sapere sull'Atalanta

26.01.2019 22:44 di Jacopo Simonelli Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Jacopo Simonelli
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
10 cose da sapere sull'Atalanta

1 - Le origini del club sono rintracciate nella scissione della Giovane Orobia nel 1907. Fu il 17 ottobre dello stesso anno che gli studenti liceali Eugenio Urio, Giulio e Ferruccio Amati, Alessandro Forlini e Giovanni Roberti fondarono la Società Bergamasca di Ginnastica e Sports Atletici Atalanta.

2 - Il nome Atalanta deriva dall’omonima eroina greca. Il mito narra che Atalanta, ancora in fasce, venne abbandonata e cresciuta da un’orsa mandata appositamente dalla dea Artemide. Cresciuta e divenuta abilissima nella caccia, la donna promise di sposarsi solo con chi l'avesse battuta in una gara di corsa. Tutti uscirono sconfitti tranne Melanione, il quale con l’aiuto di Afrodite lasciò cadere, di tanto in tanto, tre mele d’oro durante la corsa. Atalanta, attratta dalle mele, si fermò perdendo terreno e, infine, la gara.

- Lo stemma della squadra rappresenta proprio il volto della giovane Atalanta, ritratta di profilo su uno sfondo nerazzurro.

- L’Atalanta è soprannominata La regina delle provinciali dal momento che risulta essere la squadra con più presenze (57) nella massima serie tra quelle non rappresentanti capoluoghi regionali.

- Il club di Bergamo detiene, assieme al Genoa, il record di promozioni in Serie A: 13 volte.

6 - Il calciatore orobico ad aver segnato più reti con la maglia della Dea è stato il trequartista Cristiano Doni (323 presenze e 112 gol).

7 - Il 28 maggio 2017, la Roma ha celebrato l’addio al calcio di Francesco Totti. Poche ore prima, in occasione del match contro il Chievo, anche l’Atalanta ha salutato Migliaccio e Raimondi, ritiratisi anch’essi.

8 - L'8 agosto 2017 l’Atalanta ha ufficializzato l’acquisto dell’impianto “Atleti Azzurri d’Italia”, che è passato dalla proprietà del Comune di Bergamo alla società orobica.

9 - Il club ha ritirato 3 maglie: la 12 come riconoscimento verso la Curva Pisani, considerata il 12º uomo in campo; la 14 in memoria dell'ex attaccante scomparso Federico Pisani; la numero 80 in occasione degli 80 anni del giornalista Elio Corbani.

10 - Alejandro Gomez, capitano dei bergamaschi, ha a casa un quadro con dentro la maglia regalata da Totti.