Roma – Fiorentina 1979: 2-1, la doppietta di Di Bartolomei ribalta lo svantaggio iniziale. Prima stagione per il duo Viola – Liedholm

 di Massimiliano Spalluto  articolo letto 2534 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Roma – Fiorentina 1979: 2-1, la doppietta di Di Bartolomei ribalta lo svantaggio iniziale. Prima stagione per il duo Viola – Liedholm

 Nella vittoria in rimonta contro i toscani inizia a delinearsi il gioco che ha in mente il "Barone" Liedholm. Siamo nel 1979, parte l'avventura che vede al timone della società l'ingegner Dino Viola, l'uomo che ha saputo dare un significato alla parola “rinascita”, fornendo nuova vita all'orgoglio giallorosso. Torna a Roma Bruno Conti, viene strappato alla concorrenza Carlo Ancelotti e si gettano le basi per un lustro indimenticabile nella storia romanista. Viene inaugurato così il secondo ciclo romano per il mister Nils Liedholm, il più bello e ricco di soddisfazioni.

Il match subito in salita per i giallorossi; al sesto minuto Claudio Desolati porta in vantaggio gli ospiti. La Roma si butta in avanti ed al 25° Agostino Di Bartolomei, con una delle sue indimenticabili punizioni, ristabilisce la parità. Allo stesso minuto della ripresa sempre lui realizza il gol della vittoria, grazie ad un rigore ottenuto per il fallo subito da Roberto Pruzzo. Con questa doppietta Di Bartolomei torna a segnare all'Olimpico dopo circa otto mesi; l'ultima rete l'aveva messa a segno proprio contro i viola il 14 aprile. Adesso la Roma si stacca dai bassifondi della classifica ed inizia la scalata che, ad un certo punto, la porterà a poca distanza dalla vetta. Nelle ultime giornate un calo nel rendimento la farà scivolare al settimo posto finale. La stagione si conclude, però, con la conquista della terza Coppa Italia, che diventa così il primo trofeo della gestione Viola.

Schierato dal tecnico gigliato Paolo Carosi troviamo Ezio Sella. Cresciuto nelle giovanili giallorosse, Sella sviluppa la sua carriera agonistica lontano dalla capitale, dove tornerà in qualità di allenatore del settore giovanile nel 1993. Brevi conduzioni della prima squadra in coppia con Liedholm nelle ultime giornate della travagliata stagione 1996 – '97 e poi, da solo e soltanto per una gara, nel 2004.

Si giocava l'undicesima giornata della stagione 1979 – '80, era il 2 dicembre 1979.

 

LA GARA La Roma in campo con: Tancredi, Peccenini, Maggiora, Benetti, Turone, Santarini, De Nadai, Di Bartolomei, Pruzzo, Ancelotti, Conti. Risponde la Fiorentina con: Galli, Lelj, Tendi, Galbiati, Zagano, Sacchetti, Bruni, Restelli, Sella, Antognoni, Desolati. Dirige l'incontro il signor Panzino di Catanzaro. Subito la svolta: è il quando Sacchetti calcia dal limite dell'area, sulla traiettoria si trova Benetti che tocca, Desolati raccoglie palla ed infila il vantaggio viola. Roma all'attacco e Pruzzo chiama Galli ad un difficile intervento. I giallorossi insistono ed al 25° arriva il meritato pari. Sacchetti atterra Conti al limite dell'area, punizione. Conti tocca a Di Bartolomei che lascia partire una sassata rasoterra che si insacca imparabilmente alla sinistra di Galli, 1-1. La Roma insiste e Galli è chiamato a fare gli straordinari. Inizia la ripresa, nella Roma Ugolotti rileva Peccenini mentre tra i toscani Galdiolo rimpiazza Bruni. Il copione non cambia, padroni di casa sempre alla ricerca della vittoria. Al 26° la rimonta viene completata. Ugolotti serve di testa Pruzzo che, in area, viene atterrato da Galdiolo, è rigore. Sul dischetto si presenta Di Bartolomei che non sbaglia, Roma in vantaggio. I capitolini legittimano il vantaggio dominando il gioco e creando altri pericoli per la porta ospite. Si arriva così al triplice fischio, 2-1 il risultato finale.