Chievo – Roma 2005: 2-2, la spettacolare rovesciata di Montella completa la rimonta

20.05.2017 10:00 di Massimiliano Spalluto   Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Chievo – Roma 2005: 2-2, la spettacolare rovesciata di Montella completa la rimonta

È Vincenzo Montella l'“uomo della Provvidenza”, sua la doppietta che permette alla Roma di Gigi Delneri di uscire imbattuta dal Bentegodi di Verona. Risultato apprezzabile viste le mille difficoltà dei giallorossi mostrate durante l'annata.

Il match si mette male per i giallorossi, al 20° già sotto di due reti. Colpisce Sergio Pellissier al 15° a cui si aggiunge, dopo solo cinque minuti, il raddoppio di Simone Tiribocchi. Il Chievo sfiora la terza marcatura e la Roma si sveglia; sale in cattedra la premiata ditta Totti – Montella. Al 34° l'“Aeroplanino” appoggia in rete sul ghiotto invito del Capitano ed al 7° della ripresa esegue il capolavoro. L'azione andrebbe rivista all'infinito: pennellata precisa di Totti per Montella che, in area, si coordina perfettamente ed in rovesciata col sinistro firma il gol del pareggio. Tanti applausi per Vincenzino, la rimonta è completata. Si chiude così il girone d'andata che vede i capitolini in settima posizione a distanza proibitiva dalle prime della classe: la Juve ed il Milan. La Roma, purtroppo, continuerà a vivere la stagione più tormentata del primo decennio del nuovo secolo, già iniziata malissimo sotto l'aspetto tecnico. Prandelli, per motivi personali, aveva lasciato la panchina giallorossa prima dell'inizio del torneo. Gli subentra il “Tedesco che vola” Rudi Voeller, rimasto sempre nel cuore dei tifosi. A sua volta, dopo poche giornate, passa la mano all'ex allenatore del Chievo Luigi Delneri. I risultati continuano ad essere insoddisfacenti e la girandola continua; per le ultime dieci giornate, Delneri viene sostituito da Bruno Conti. La Roma termina finalmente la sua annata all'ottavo posto, qualificandosi per la Coppa UEFA dell'anno successivo in quanto finalista di Coppa Italia contro l'Inter.

Si giocava l'ultimo turno del girone d'andata della stagione 2004 – '05, era il 16 gennaio 2005.

 

LA GARA Il Chievo in campo con: Marchegiani, Moro, Mandelli, D'Anna, Mensah, Lanna, Sammarco, Baronio, Semioli, Tiribocchi, Pellissier. Di fronte la Roma con: Pelizzoli, Ferrari, Dellas, Mexès, Mancini, De Rossi, Aquilani, Cufré, Montella, Totti, Cassano. Dirige l'incontro il signor Morganti di Ascoli Piceno. Giallorossi alquanto insicuri in difesa, ne approfittano i padroni di casa che al quarto d'ora si portano in vantaggio. Lancio di Baronio per Pellissier, controllo di petto e tiro di sinistro che non dà scampo a Pelizzoli. La Roma continua a soffrire gli affondi dei veneti ed al 20° capitola ancora. Pellissier serve Tiribocchi, stop di petto e colpo di destro, è il 2-0. il Chievo va vicino al terzo gol con Pellissier; il pericolo scampato scuote la Roma. 34° azione manovrata dei giallorossi, la palla arriva in area a Totti. Il suo cross rasoterra attraversa tutta l'area piccola ed a portiere fuori causa Montella di piatto appoggia in rete, partita riaperta. Inizia la ripresa ed al il capolavoro tecnico di Montella. Totti difende palla in area e dalla sinistra effettua un calibrato cross in area; l' “Aeroplanino” Montella si coordina alla perfezione ed in rovesciata col sinistro mette dentro il punto del definitivo pareggio. La gara è sempre vivace. Al 21° primo cambio nei gialloblu: dentro Luciano fuori Tiribocchi. Al 31° una sostituzione per parte: nel Chievo Malagò rimpiazza Baronio mentre nella Roma Dacourt prende il posto di De Rossi. Nel finale trova spazio anche D'Agostino tra i giallorossi, esce Aquilani. La partita termina qui, 2-2 il risultato finale.