Cagliari – Roma 1981 – '82: 2-4, un Bruno Conti straordinario ispira le doppiette di Pruzzo e Falcao. Esordio nella Roma per Ubaldo Righetti

06.05.2018 10:00 di Massimiliano Spalluto   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Cagliari – Roma 1981 – '82: 2-4, un Bruno Conti straordinario ispira le doppiette di Pruzzo e Falcao. Esordio nella Roma per Ubaldo Righetti

Torna alla vittoria la Roma dopo i due pesanti stop contro Avellino e Cesena, a farne le spese della voglia di riscatto degli uomini di Nils Liedholm è il Cagliari.

Il primo tempo del match contro gli isolani si chiude con i giallorossi avanti di due reti grazie al rigore trasformato da Roberto Pruzzo al 24° ed alla rete di Paulo Roberto Falcao arrivata al 33°. Nella ripresa bastano dieci minuti di eccessivo relax degli ospiti per consentire ai rossoblu di riportare in parità le sorti dell'incontro. Un autogol di Dario Bonetti ed un colpo di testa di Roberto Quagliozzi sembrano prolungare la crisi di risultati della formazione capitolina. Questa domenica, però, i capitolini non vogliono perdere ulteriore terreno rispetto all'accoppiata Juve – Fiorentina che guida la graduatoria. Prima un colpo di testa di “Bomber” Pruzzo al 24° riporta i giallorossi avanti, poi Falcao, a cinque minuti dal termine, chiude definitivamente i conti. Negli ultimi minuti fa il suo debutto in campionato Ubaldo Righetti, difensore che resta legato alla Roma fino al 1987. Due doppiette per il brasiliano ed il centravanti di Crocefieschi; il Cagliari, in particolare, appare la vittima preferita da Falcao. Anche all'andata la star carioca aveva centrato due volte la porta difesa da Roberto Corti, estremo difensore degli isolani. In quell'occasione i suoi due acuti hanno permesso ai giallorossi di cogliere il successo ribaltando lo svantaggio iniziale (2-1). Ispiratore di tutte e quattro le segnature è stato Bruno Conti. Superba la prestazione del futuro “Marazico” di Nettuno, lesto nel rubare palla agli avversari ed in grado di mettere i compagni nelle condizioni più agevoli per battere a rete. La millimetrica precisione dei suoi lanci risulta l'arma in più per ridare vigore alle ambizioni della compagine di Viola. La Roma conclude l'annata al terzo posto.

Nel Cagliari che il tecnico Paolo Carosi ha opposto ai giallorossi troviamo Franco Selvaggi. L'attaccante ha vestito la maglia della Roma nella stagione 1973 – '74, al termine della quale, dopo pochi mesi nella Ternana, approda al Taranto in serie B. Farà parte della spedizione azzurra capace di imporsi nel mondiale di Spagna.

Si giocava il 18° turno della stagione 1981 – '82, era il 7 febbraio 1982.

 

LA GARA Il Cagliari in campo con: Corti, De Simone, Longobucco, Restelli, Lamagni, Brugnera, Bellini, Quagliozzi, Selvaggi, Marchetti, Piras. Risponde la Roma con: Tancredi, Nela, Marangon, Spinosi, Falcao, Bonetti, Chierico, Di Bartolomei, Pruzzo, Scarnecchia, Conti. Dirige il signor D'Elia di Salerno. Parte all'attacco la squadra di casa che al sfiora il vantaggio con Piras che coglie l'esterno della rete da distanza ravvicinata. La Roma sonnecchia fino al 24°, scambio Conti – Pruzzo in area, conclusione del centravanti giallorosso respinta da Corti in due tempi. La palla s'impenna e viene raccolta da Chierico che viene atterrato da Longobucco, rigore. S'incarica della trasformazione Pruzzo che non sbaglia, palla alla sinistra del portiere sardo, Roma in vantaggio. 33° dal cerchio di centrocampo Conti effettua un lancio in profondità per Falcao che entra in area e batte Corti. Il portiere può solo toccare la sfera ma non trattenere. Inizia la ripresa, nel Cagliari Osellame prende il posto di De Simone. Al azione arrembante dei rossoblu, tiro di Selvaggi su cui Bonetti interviene in scivolata mettendo fuori causa Tancredi, accorciate le distanze. I sardi insistono ed al 10° giunge il pari. Da Longobucco a Piras che dribbla un avversario e dalla sinistra effettua un cross per la testa di Quagliozzi che mette dentro, tutto da rifare per la Roma. 13° cambio tra gli ospiti: entra Maggiora esce Scarnecchia. 24° incertezza di Osellame che si lascia sottrarre la sfera dall'inarrestabile Conti che avanza. Una volta entrato in area alza per Pruzzo al centro che deposita nel sacco di testa. Nuovamente avanti la Roma. Al 28° Loi rimpiazza Brugnera. Espulso Selvaggi per un fallo di reazione su Di Bartolomei, ultimi dieci minuti con l'uomo in meno per i rossoblu. Al 40° la ciliegina finale: Conti dalla linea di centrocampo lancia Falcao. Il brasiliano entra in area indisturbato e batte Corti in uscita. Al 43° debutta nella Roma Righetti, gli lascia spazio Spinosi. Arriva il triplice fischio, 2-4 il risultato finale.