Bologna – Roma 2010: Riise e Baptista danno la vittoria alla Roma. Prosegue la rincorsa per la vetta

09.04.2017 10:00 di Massimiliano Spalluto   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Bologna – Roma 2010: Riise e Baptista danno la vittoria alla Roma. Prosegue la rincorsa per la vetta

Una vittoria per due reti a zero continua ad alimentare i sogni di gloria del popolo giallorosso. Il punteggio finale sta un po' stretto alla squadra allenata da Claudio Ranieri; i giallorossi, infatti, hanno prodotto molte azioni da gol ma al momento di concretizzare è mancato qualcosa riguardo a precisione e cattiveria, soprattutto nella prima frazione di gara.

Le sorti dell'incontro si decidono nella ripresa. Dopo tre minuti un forte tiro rasoterra di Daniele De Rossi trova il tocco di John Arne Riise che spiazza il portiere rossoblu Viviano. Al 37° sarà Julio Baptista a chiudere il match sul due a zero per i giallorossi. Incassata la vittoria, il pensiero vola alla capolista Inter ed allo scontro diretto in programma di lì a tre giorni all'Olimpico. Ci sono soltanto 4 punti di distanza ed un'affermazione dei capitolini riaprirebbe completamente il discorso scudetto. Il successo arriverà, un sofferto 2-1 con le reti di De Rossi e Luca Toni con, in mezzo, il momentaneo punto del pari di Diego Milito; in seguito ci sarà il tanto sospirato avvicendamento al vertice. La Roma, purtroppo, non conserverà il primo posto ed alla fine il titolo andrà ai nerazzurri che, quell'anno, compiranno l'impresa del 'triplete' conquistando tutto. Il Bologna del tecnico Franco Colomba, invece, concluderà l'annata al 17° posto, ultimo degli eletti, 7 punti più dell'Atalanta che, terzultima, retrocede in serie B insieme alle due compagini toscane Siena e Livorno.

Si giocava la trentesima giornata della stagione 2009 – '10, era mercoledì 24 marzo 2010.

 

LA GARA Il Bologna in campo con: Viviano, Raggi, Portanova, Moras, Lanna, Buscè, Mingazzini, Mudingayi, Modesto, Giménez, Zalayeta. Di fronte la Roma con: Julio Sergio, Cassetti, Mexès, Burdisso, Riise, Taddei, Pizarro, De Rossi, Menez, Toni, Vucinic. Dirige l'incontro il signor Damato di Barletta. È la Roma a prendere l'iniziativa ed a sfiorare più volte il vantaggio. Ci prova Menez, tutto solo davanti a Viviano, ma il tiro è debole e centrale. Seguono i tentativi di Toni di testa ed un altro di Menez su cui Viviano vigila. I padroni di casa subiscono gli attacchi dei capitolini ma la prima frazione si chiude a reti inviolate. Inizia la ripresa e dopo tre minuti arriva la svolta. De Rossi riceve palla e da notevole distanza lascia partire un forte rasoterra sulla cui traiettoria decisivo è il tocco di Riise. Viviano spiazzato, Roma in vantaggio.

Al quarto d'ora doppia sostituzione tra i rossoblu: entrano Adailton e Di Vaio rispettivamente per Gimenez e Zalayeta. Risponde dopo cinque minuti Ranieri mandando in campo Baptista per Vucinic, entra anche Cerci che rileva Menez. È il 28° quando Mudingayi sfiora il palo con una conclusione da fuori area. Alla mezz'ora il Bologna completa i cambi: Casarini per Modesto. 37° Cerci tiene palla sulla destra, si accentra e tocca in area per Baptista. Il brasiliano è lestissimo nel raccogliere e calciare rasoterra alla sinistra di Viviano che non può nulla, è il raddoppio. Il match non ha più nulla da dire, 0-2 il risultato finale.