22 Luglio 1927: nascita di un amore interminabile, la Roma

22.07.2010 16:30 di Massimiliano Spalluto   vedi letture
22 Luglio 1927: nascita di un amore interminabile, la Roma
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

1927: Annus mirabilis. La storia della società che porta fieramente avanti da 83 anni i colori della capitale ha inizio. Un amore, una passione, un’attrazione fatale che ha fatto vivere agli sportivi di Roma momenti indimenticabili, spesso segnati da sofferenza alternati a episodi di gioia poco frequenti ma sicuramente vissuti con un’intensità che difficilmente si riscontra in altre città italiane. Uno stile di vita più che una passione sportiva, testimoniato davanti agli occhi del mondo da chi, della romanità, ha saputo esportare e rappresentare gli aspetti più genuini e profondi.
Tutto ebbe inizio quell’estate quando tre società sportive romane, S. S. F. Fortitudo Pro Roma, Alba Audace e Roman Football Club, presiedute rispettivamente da Italo Foschi, Ulisse Igliori e Vittorio Scialoja, si fusero per dar vita all’A. S. Roma. Primo storico presidente della neonata società fu nominato il comm. Italo Foschi. La guida tecnica, inizialmente affidata al duo Pietro Piselli - Jozsef King, allenatori dell’Alba e della Fortitudo, fu assegnata per il primo storico campionato 1927 – ’28 al tecnico inglese William Garbutt, giocatore dell’Arsenal poi approdato in Italia sulla panchina del Genoa che trascinerà alla vittoria dei suoi ultimi 3 campionati (1915, 1923 e 1924). Il consiglio direttivo della società giallorossa fu indetto per il 26 luglio nella prima sede ufficiale dell’ A. S. Roma, in via Uffici del Vicario 35. Il terreno di gioco sul quale la squadra giallorossa poté muovere i primi passi fu il Motovelodromo Appio, fino al completamento dei lavori di costruzione del mitico Campo Testaccio, portati a termine nel 1929. La squadra esordì nel campionato di serie A il 25 settembre 1927 contro il Livorno in una gara casalinga vinta 2-0, con reti di Ziroli e Fasanelli. Per l’occasione fu schierata la seguente formazione che scese nell’arena indossando una tenuta totalmente bianca: Rapetti, Mattei, Corbyons, Ferraris IV, Degni, Rovida, Ziroli, Fasanelli, Bussich, Cappa, Chini.
La storia della Roma prosegue come tutti sappiamo: 3 campionati vinti, 9 Coppe Italia conquistate e 2 Supercoppe di Lega, una coppa delle Fiere (poi Coppa U.E.F.A. ed attuale Europa League) a fronte di una sola retrocessione nel campionato cadetto; questo è il percorso storico della nostra squadra. Rilevanti anche le 11 stagioni in cui la nostra società ha lottato fino alla fine per la vittoria finale raggiungendo il secondo posto. Roma e la Roma hanno vissuto gli appuntamenti sportivi riscuotendo l’ammirazione delle platee di tutta Italia incantate e, a volte, stupite dalla passione e dall’attaccamento con cui i tifosi giallorossi hanno seguito le vicende dei loro beniamini. Sempre presenti vicini alla loro squadra, in qualsiasi momento ed in qualsiasi circostanza. Viviamo quindi questa giornata di festa per i nostri colori, augurandoci di poter assaporare nuovamente ed in tempi relativamente brevi gioie ed emozioni che spettano al tifoso giallorosso per il suo attaccamento e che ha saputo meritare con la perenne fedeltà alla causa giallorossa.

 

DIVENTA FAN DI VOCEGIALLOROSSA SU FACEBOOK