Szczesny: "Infortunio? Non piango per quello che mi ha riservato il destino, mi sento parte del gruppo"

27.06.2016 15:27 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Twitter Laczynaspilka, laczynaspilka.pl
Szczesny: "Infortunio? Non piango per quello che mi ha riservato il destino, mi sento parte del gruppo"
© foto di Twitter AS Roma

Il profilo Twitter del portale polacco Laczynaspilka riporta alcune dichiarazioni di Wojciech Szczesny: "Ho ancora bisogno di un paio di giorni per recuperare. Il mio compito nel match contro il Portogallo non è quello di interferire, bensì quello di aiutare Lukasz (Fabianski). Il Portogallo è forte, la sfida contro i lusitani mi ricorda la mia prima partita al National Stadium. Ho giocato una sola partita ma non piango per ciò che mi ha riservato il destino. Mi sento parte di questo gruppo. Il Portogallo è forte, tra tutti mi ha impressionato molto Renato Sanches".

Queste le parole del portiere riportate dal suddetto sito polacco:

Il ruolo nella squadra?
"Essere completamente onesto, mi concentro sulla partita con il Portogallo. Mi rendo conto che io non sono in grado di aiutare la squadra tanto quanto Lukasz (Fabianski). Quando tornerò in forma si vedrà, ero preoccupato per il futuro della squadra e il ruolo di Lukasz. Cerco di non abbattermi, qui sto bene. So che nonostante l'infortunio ho fatto parte della squadra, siamo buona strada per raggiungere qualcosa. Non ho intenzione di piangere su ciò che mi ha riservato il destino e dispiace per come mi sono fatto male. Certo, preferirei essere in campo, ma al di fuori di esso cerco di aiutare i ragazzi più che posso".

L'ultima partita contro il Portogallo?
"Della partita precedente contro il Portogallo ricordo solo il risultato. È noto, tuttavia, che era ed è ancora una squadra forte. Ricordo ancora che è stata la prima partita allo stadio nazionale e lì finiscono i miei ricordi".

Il Portogallo come selezione?
"Si sa che il Portogallo è principalmente una grande squadra. Se dovessi pensare a un nome, direi Renato Sanches. Inizia principalmente dalla panchina, ma ha creato tanta confusione quando è entrato in campo".

La partita Croazia-Portogallo?
"Difficile dire che sia stata una partita noiosa essendo stato un ottavo di finale. A questo livello si vuole rischiare poco perché altrimenti si potrebbe dire addio alla competizione. Cristiano Ronaldo non in forma? Lo dice lei...".

L'intrattenimento durante il torneo?
"Siamo qui da molto tempo, ma non sentiamo la monotonia. Abbiamo un sacco di divertimento, abbiamo la possibilità di fare diverse cose durante il tempo libero. Rispetto a Euro 2012, questo posto è molto più interessante".

LE PAROLE DI SZCZESNY IN CONFERENZA STAMPA, DA LACZYNASPILKA.PL