Borja Mayoral: "Aver giocato nel Real Madrid ti lascia un'etichetta a vita. Raul e Benzema i miei idoli"

11.05.2021 08:26 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Borja Mayoral: "Aver giocato nel Real Madrid ti lascia un'etichetta a vita. Raul e Benzema i miei idoli"
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Borja Mayoral, attaccante della Roma in prestito dal Real Madrid, è stato al centro di un'intervista realizzata nei mesi scorsi da LaLiga ("The Conference Call"), trasmessa nelle scorse ore, per ripercorrere i suoi primi passi tra le fila dei Blancos, l'esordio nel club dei suoi sogni e anche i suoi obiettivi futuri:

«Aver giocato nel Real Madrid ti lascia un'etichetta a vita. Non parlerei di pressioni, ma comunque sei marchiato. Non è che la gente si aspetti di più da te, ma tutti te lo ripetono sempre, un po' per scherzo e un po' no: "Tu vieni dal Real Madrid". Diciamo che ti porti dietro un grande senso di responsabilità, giocare nel Real Madrid ha sempre un significato speciale. Il debutto in prima squadra, nel 2015, per me è stato il coronamento di un sogno. Ricordo ancora quando fui chiamato ad allenarmi coi grandi, prima del mio esordio da professionista. Debuttai contro il Las Palmas, fu a dir poco speciale. Tutto scorre in modo velocissimo in queste situazioni, sono passato in poco tempo dal farmi le foto coi miei idoli a condividerci lo spogliatoio e giocare al loro fianco davanti a 70.000 persone. Il mio grande obiettivo? La Nazionale maggiore. Ho vestito la maglia del mio Paese nelle categorie inferiori e, dopo la Rojita, ora sogno la Roja. I miei idoli? Raul e Benzema. Il miglior calciatore oggi? Cristiano Ronaldo. La mia squadra preferita? Il Real Madrid».