COVID-19 - Bertolaso: "Vaccino unica soluzione per evitare il lockdown". Un australiano su cinque non farà il vaccino. UK, al via sperimentazione infettando 90 volontari. Galli: "Le zone colorate non hanno sortito effetto"

18.02.2021 23:05 di Redazione Vocegiallorossa Twitter:    vedi letture
COVID-19 - Bertolaso: "Vaccino unica soluzione per evitare il lockdown". Un australiano su cinque non farà il vaccino. UK, al via sperimentazione infettando 90 volontari. Galli: "Le zone colorate non hanno sortito effetto"

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Come di consueto, la Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 288.458 tamponi e individuati 13.762 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 384.501, -4.363 rispetto al giorno precedente. Nell'ultimo giorno sono morte 347 persone affette da Coronavirus per un totale di 94.887 decessi dall'inizio dell'epidemia. Il tasso di positività è al 4,1%.

23:05 - "Se ci fosse un Bertolaso al posto di Arcuri, io da cittadino italiano mi sentirei molto più tranquillo". Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a Dritto e rovescio su Rete 4.

21:43 - Le varianti del coronavirus "circolano in maniera diffusa su tutto il territorio" umbro. Lo sottolinea la Regione che ha ricevuto dall'Istituto superiore di sanità i primi risultati sullo studio di prevalenza. Sono stati analizzati i primi 77 campioni: 41 - viene riferito - hanno un profilo genetico identificabile con la variante brasiliana e 22 con quella inglese.

21:08 - Più di un australiano su cinque (il 20 per cento della popolazione) "probabilmente" non si sottoporrà al vaccino anti-Covid, un risultato che rischia di creare problemi alla campagna di vaccinazione nel Paese che prenderà il via il 22 febbraio. E' quanto è emerso da uno studio condotto dalla Australian National University il quale rileva un "significativo e sostanziale" aumento delle persone che si mostrano esitanti a farsi il vaccino.

20:38 - Il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, ha incontrato, oggi pomeriggio, i vertici del inistero della Salute e alcuni componenti del Comitato tecnico scientifico (Cts) per l'emergenza sanitaria. Il Ministro ha ribadito la volontà di proseguire il comune lavoro per garantire la sicurezza di tutto il personale scolastico, di studentesse e studenti. Le riunioni saranno periodiche per poter monitorare costantemente la situazione e prendere decisioni che riguardano la scuola con rapidità e condivisione, spiega una nota.

18:41 - Sono finora 314.881 le somministrazioni di vaccino anti COVID-19 effettuate nel Lazio. Alla stessa ora di ieri ne risultavano 305.576. Il dato è riferito dalla Regione Lazio ed è contenuto nel contatore attivato per registrare l'andamento del piano vaccinale. 

18:15 - Aveva tossito su due poliziotti gridando "corona" a pochi centimetri di distanza: un giovane di 20 anni è stato condannato in Danimarca per "tentata violenza" su pubblici ufficiali e condannato a quattro mesi di carcere. Lo ha annunciato la Corte suprema. Il ragazzo stava tornando a casa in macchina da una festa ad Aarhus, quando la polizia lo ha fermato per un controllo di routine. Ubriaco, il giovane ha urlato "corona" e ha tossito su due agenti. Il giovane, che non aveva il COVID-19, ha poi spiegato di aver agito sotto l'effetto dell'alcol.

17:53 - "Oggi andiamo verso quota 315mila dosi somministrate nel Lazio e sono oltre 118 mila le persone che hanno ricevuto i richiami. Su salutelazio.it il contatore giornaliero delle vaccinazioni". È quanto fa sapere l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. "Superata la quota 65mila vaccinazioni a over 80, siamo la regione che ha vaccinato più anziani. Ad oggi - prosegue - hanno effettuato la prenotazione circa 290mila anziani. Sul sito salutelazio.it è possibile trovare il contatore in tempo reale del numero delle prenotazioni effettuate per gli over 80. tutte le info e le faq sul sito salutelazio.it".

17:31 - "Sui 27 milioni di dosi di vaccino promessi da Zaia dobbiamo porci un problema di carattere etico: o sono contraffatti, o le società farmaceutiche mentono sui contratti con gli Stati, e in questo caso c'è da correre a fare denuncia al procuratore. Oppure stiamo rubando il vaccino a qualcuno". Così il professor Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di microbiologia clinica dell'Università di Padova, si è espresso sulle milioni di dosi di vaccino che il Veneto si è visto offrire dal mercato. "Quella di Zaia - aggiunge - è una boutade per recuperare credibilità: sperava che Arcuri gli dicesse di no, per dargli la colpa del fallimento dell'operazione, e invece gli ha detto di sì, quindi adesso si pone il problema di capire da dove vengono quelle dosi. Dobbiamo fare attenzione alla contraffazione o a faccendieri che rubano dosi di vaccini ad altri stati".

17:13 - La Protezione Civile ha diramato il consueto bollettino inerente alla pandemia Coronavirus. I nuovi contagi sono 13.762, che portano il totale a 2.765.412. Nello specifico, rispetto a ieri, -4.363 attualmente positivi (384.501), +17.771 guariti (2.286.024), +347 decessi (94.887). I tamponi effettuati sono 288.458, per un’incidenza del 4,7%.

16:56 - In Giappone nel 2020 a causa del COVID-19 sono aumentati i suicidi per la prima volta in 11 anni, e la crescita dei numeri è dovuta esclusivamente alle donne, un fenomeno che potrebbe essere un segnale d'allarme anche per il resto del mondo. Lo afferma alla Bbc Michiko Ueda, una delle principali esperte del tema. Parlando dei numeri del 2020, Ueda ha detto che mentre tra gli uomini il tasso di suicidi è leggermente diminuito, tra le donne è aumentato del 15%, con il mese di ottobre che ha fatto registrare un +70% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, con 876 donne che si sono tolte la vita.

16:39 - Il Laboratorio centralizzato del Policlinico di Monserrato Duilio Casula è impegnato da questa mattina con i flash test per la ricerca delle varianti del Coronavirus. Il grande laboratorio dell'Azienda ospedaliero-universitaria di Cagliari è stato scelto come centro di riferimento, assieme al laboratorio dell'Aou di Sassari. Come prevede il protocollo del ministero della Salute, nella giornata di oggi verranno sottoposti a un test di screening i tamponi effettuati e risultati positivi in Sardegna il 16 febbraio. Per esaminare questi tamponi sarà utilizzato un nuovo kit molecolare capace di individuare le tre varianti più comuni: Sudafricana, brasiliana e inglese. Nell'eventualità che i tamponi risultino positivi a una di queste varianti, il laboratorio procederà al sequenziamento. "Si tratta di una ricerca molto importante - spiega il direttore del Laboratorio del Policlinico, Ferdinando Coghe - facciamo un altro passo importante nella lotta al Coronavirus grazie alla grande collaborazione tra i laboratori di Cagliari e Sassari, la Regione e la rete nazionale".

16:21 - Giocavano a calcetto nonostante i divieti. Chiuso per 5 giorni l'impianto sportivo di Via Marittima a Ercolano, nel Napoletano, che ha ospitato ieri sera due partite di calcio amatoriali. Oltre al titolare della struttura, 21 "calciatori" sono stati sanzionati per violazione della normativa anti-contagio dai carabinieri. 

15:58 - La vaccinazione "è l'unica soluzione che abbiamo a questo problema drammatico, altrimenti dobbiamo fare un altro lockdown e non credo che nessuno lo voglia": lo ha detto intervistato dai media locali Guido Bertolaso, il consulente del governatore della Regione Lombardia Attilio Fontana che questa mattina è stato all'ospedale di Cremona per l'avvio della campagna vaccinale sugli over-80. "Spero che un nuovo lockdown totale si possa evitare se riusciamo ad accelerare le vaccinazioni, ieri mi sono collegato con Israele, nelle categorie sopra i 65 anni l'ospedalizzazione è crollata e conseguentemente anche la mortalità". Per questo "bisogna accelerare la produzione di vaccini, ieri Draghi è stato molto chiaro, si è preso questo impegno e lui ha la forza per aumentare la produzione di vaccini. Se a Dubai compro un vaccino a 100 euro e in Europa a 20 io produttore lo vendo a Dubai, è una questione economica ma il nostro presidente del Consiglio ha la forza per modificare questa cosa". 

15:39 - Via libera dalla Commissione tecnico-scientifica dell'Agenzia italiana del farmaco alla possibilità di somministrare questo prodotto ai soggetti in buone condizioni di salute. Ora si attende ok Ministero

15:19 - L'Umbria e le province autonome di Trento e di Bolzano restano le uniche aree italiane ad alta incidenza di contagi da COVID-19, in rosso scuro nella mappa aggiornata del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc). La situazione non è cambiata dalla settimana scorsa, fatta eccezione per la Sardegna che si aggiunge alla Val d'Aosta come uniche regioni arancioni. Nel resto d'Europa, il rosso scuro continua a coprire buona parte della Penisola iberica, il Sud della Francia, le regioni slovene al confine con l'Italia, la Cechia, le aree limitrofe di Slovacchia e Germania, Lettonia, Estonia, Svezia meridionale.

15:00 - In Repubblica Ceca è record di ricoveri di malati gravi di COVID-19: 1.227, secondo i dati ufficiali, riportati da Reuters. Il Paese è rimasto con solo il 14% della capacità totale delle terapie intensive libero. Stando al Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, la Repubblica Ceca, con 10,7 milioni di abitanti, ha il numero più alto di casi pro capite in Europa su base bisettimanale, senza contare il Portogallo. Il capo dell'ordine dei medici, Milan Kubek, ha avvertito che l'epidemia nel Paese sta accelerando e che il sistema sanitario si avvia alla saturazione. Per questo, il medico si è espresso contro la proposta del ministro dell'Industria e Commercio, Karel Havlicek, di riaprire da lunedì negozi e centri commerciali, sempre nel rispetto delle misure anti COVID-19.

14:41 - "Non c'è e non ci sarà in futuro l'obbligo di vaccinazione in Israele. Non ci saranno sanzioni personali per chi non si vaccina". Lo ha detto il ministro della sanità Yuli Edelstein ammonendo tuttavia che rischiano il carcere tutti quelli che tenteranno di falsificare il Green Pass, la certificazione che testimonia la doppia immunizzazione. Proprio oggi cyber esperti hanno avvisato della facilita' con chi si può manomettere i dati. 

14:22 - Un crisi "senza fine" per il mondo dei locali da ballo chiusi ormai da un anno, a parte una breve parentesi estiva: delle 2.800 aziende del comparto, il 30% ha già chiuso definitivamente i battenti, circa 840 imprese che danno lavoro a migliaia di persone, senza contare l'indotto. Su un giro d'affari annuo di circa 1,8 miliardi sono andati in fumo 1 miliardo e mezzo, ben più dell'80% del totale. A fare il bilancio degli effetti del COVID-19 è Silb-Fipe, il Sindacato italiano dei locali da ballo. "Siamo davanti ad una crisi senza precedenti che sta letteralmente distruggendo le nostre aziende - sottolinea il presidente di Silb-Fipe, Maurizio Pasca - e la cosa che fa più male è che sembra che questo non interessi a nessuno. Siamo fermi praticamente da un anno perdendo quasi tutto il fatturato e i ristori che ci hanno destinato ammontano a 2 milioni di euro. Due milioni a fronte di una perdita di un miliardo e mezzo".

14:03 - Fra gli over 80 noti, oltre alla senatrice a vita Liliana Segre, sono stati vaccinati oggi al Fatebenefratelli, in centro a Milano, anche la grande ballerina Carla Fracci e l'attore Renato Pozzetto

13:40 - In Basilicata - zona gialla dallo scorso 11 gennaio - ieri sono stati analizzati 1.262 tamponi molecolari: 113 sono risultati positivi al coronavirus e di questi 109 appartengono a residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 48 ore non sono stati registrati decessi, con il totale delle vittime lucane fermo a 347.

13:20 - "Stamani il dottor Flor ha ricevuto una disponibilità per AstraZeneca". Lo ha rivelato ai giornalisti il presidente del Veneto Luca Zaia. "Anche il collega Bonaccini - ha aggiunto - ha mostrato che era arrivata una proposta dalla Croazia. Non è colpa nostra se ci chiamano", ha concluso. Già due giorni fa Zaia aveva detto che gli erano state offerte altri dosi di vaccino "dell'azienda Pfizer". 

12:55 - "Il Torino Football Club comunica che dai tamponi effettuati nell’ambito dei controlli previsti dal protocollo in vigore a ridosso della competizione è emersa la positività al Covid-19 di due calciatori della prima squadra. In accordo con le Autorità sanitarie entrambi i tesserati sono già stati messi in isolamento fiduciario sotto la supervisione dello staff medico granata. Il Torino FC continuerà a seguire l’iter previsto dai protocolli vigenti. Ciò consentirà a tutti i soggetti negativi ai controlli di svolgere la regolare attività".

12:40 - Studio: "Danni al cuore riscontrati in metà dei pazienti con forma grave". A indicarlo sono i risultati di una ricerca condotta su 148 pazienti Covid con aumentati livelli di troponina ricoverati in sei ospedali britannici

12:20 - Milano è la provincia che registra il numero più alto di contagi da Covid-19 di origine professionale nel mese di gennaio, seguita da Roma, Torino, Verona e Palermo. Sono però le province di Fermo, Sud Sardegna, Campobasso, Lecce e Gorizia quelle che registrano i maggiori incrementi percentuali rispetto alla rilevazione del mese precedente. È quanto emerge dal nuovo report mensile della Consulenza statistico attuariale dell'Inail.

11:50 - Tutti i centri estetici che si trovano nei Comuni ricompresi nella "zona rossa" possono riprendere la loro attività, in quanto equiparati alle altre attività previste per "i servizi alla persona" svolte sulla base di quanto stabilito dal Dpcm del 14 gennaio scorso.

11:20 -  Al via nel Regno Unito il primo “human challenge” al mondo su 90 volontari che verranno a contatto con il coronavirus tramite uno spray nasale per poi essere monitorati per 17 giorni in un ambiente protetto. Sperimentazioni di questo tipo possono essere particolarmente utili per lo sviluppo dei vaccini, ma sollevano sempre questioni etiche. 

10:49 - "La scuola non è stata ferma, ha fatto un apprendimento collettivo a cui dovremmo imparare a dare il giusto valore. Il premier ha posto la scuola all'inizio del suo discorso, al primo posto. Le difficolta non sono distribuite in modo lineare in tutto il Paese. Ci sono zone emarginate come le montagne, i centri urbani, non tutti i territori sono nelle stesso condizioni noi ci mettiamo dalla parte dei territorio con maggiori difficoltà. Abbiamo avuto delle perdite in questo periodo, voglio ringraziare tutto il personale, in questa fase difficile siete stati vicini ai ragazzi". Queste le parole del Ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi. 

10:40 - "Possibile che alcune varianti eludano i vaccini, ma è molto più probabile che i vaccini funzionino anche con le varianti. Speriamo di vaccinare tutti i soggetti più fragili entro maggio. Verosimile che alcune regioni tornino in zona arancione e qualcuna in zona rossa. Il lockdown nazionale non è necessario, ci saranno stop&go. Va mantenuto il blocco degli spostamenti tra regioni. Ho apprezzato che Draghi abbia usato la parola trincea, perché siamo in guerra e per uscirne servirà tutto il 2021". Lo ha dichiarato Pierpaolo Sileri, senatore del M5S, ai microfoni della trasmissione "L'Italia s'e' desta",su Radio Cusano Campus.

10:15 - "Le zone colorate non hanno sortito gli effetti voluti, i dati dell'ultimo periodo delineano  una situazione in qualche modo congelata ma non fanno presagire alcunché di buono, soprattutto per effetto delle varianti". Queste le parole di Massimo Galli, direttore malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, intervenendo ad "Agora'" su Raitre. "Servirebbero chiusure mirate, con zone rosse laddove necessario, più test e poi, naturalmente vaccinare, vaccinare, vaccinare: purtroppo però manca il pane, l'approvvigionamento batte la fiacca, difficile negarlo"