Brevi calcio (e mercato)

13.07.2019 23:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Brevi calcio (e mercato)

Con l'arrivo dell'estate, inevitabilmente il calciomercato diventa argomento quotidiano, che accompagnerà tifosi, giocatori e società sino all'inizio dei campionati. 

Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori un appuntamento fisso con le principali notizie riguardanti le restanti 19 partecipanti alla Serie A oltre la Roma, non limitandosi alle consuete voci di mercato, ma aggiungendo anche curiosità e dichiarazioni dei protagonisti.

ATALANTA - Il Perugia annuncia l'acquisto di Capone dal club orobico:

A.C. Perugia Calcio comunica di aver acquisito dall’Atalanta Bergamasca Calcio il diritto alle prestazioni sportive dell’attaccante Christian Capone. Il calciatore arriva in biancorosso a titolo temporaneo fino al termine della stagione.

BOLOGNA - Mister Mihajlovic ha annunciato di avere una leucemia acuta. Questo il suo messaggio in conferenza stampa: "Da martedì andrò in ospedale, non vedo l'ora di iniziare a lottare per guarire. Ho spiegato ai miei giocatori che lotterò per vincere come ho insegnato loro a fare sul campo. Questa sfida la vincerò, non ci sono dubbi". Contatti per Sturridge ma l'affare sembra molto difficile a causa dell'alto stipendio che percepisce. Ecco quanto riportato dal sito ufficiale:

Il Bologna Fc 1909 comunica di aver ceduto al Rangers Fc il diritto alle prestazioni sportive del difensore Filip Helander a titolo definitivo. Dopo tre stagioni, il difensore svedese classe '93 lascia il club emiliano per poco meno di cinque milioni di euro.

BRESCIA - Contatti in corso con la Fiorentina per Ceccherini

CAGLIARI - Praticamente definito il passaggio di Giannetti alla Salernitana. Giorgio Melis, ex giocatore sardo, in merito alla cessione di Barella all'Inter: "Il primo pensiero del Cagliari sarà quello di rimpiazzare Nicolò, che è stato una grande risorsa. Ha chiaramente obiettivi diversi, punterà a una salvezza tranquilla. Maran è esperto, bisognerà ripartire dalle sue certezze, magari cercando di valorizzare qualche altro giovane: può essere l'annata di Deiola e di Roberto Biancu, un classe 2000 che ho allenato e che spero possa sbocciare e ripercorrere le orme di Barella". Il Chievo piomba su Han

FIORENTINA - Proseguono le indagini riguardo la morte del capitano della Fiorentina Davide Astori. Un altro medico è stato indagato dalla Procura: si tratta del professor Modesti che si aggiunge a Galanti e alla sua collaboratrice. Si ingigantisce così il caos sulle visite mediche e sugli esami effettuati dal centro di medicina sportiva di Careggi a Davide Astori. Modesti è il Direttore della Medicina Sportiva di Careggi ed è accusato di “soppressione di atti veri”.

GENOA - Il direttore sportivo Stefano Capozucca ha parlato del mister Aurelio Andreazzoli dal ritiro rossoblu di Neustift: “Istruttore di calcio? È quello che chiediamo. Ovvero di far giocar bene la squadra”. Christian Kouamé: "Io mi sento bene. Conosco l’ambiente anche se mister arrivato adesso ma si lavora e sono contento. Io credo che mister Andreazzoli sia molto capace di capire dove collocare tutti i giocatori e secondo me troverà il modulo giusto. I miei gol? Mi sono già fissato un obiettivo e so che ci arriverò. Non voglio dirlo pubblicamente ma l’ho già comunicato ai miei compagni di squadra. Non abbiamo scommesso nulla ma ho già detto che arriverò a quel traguardo. E so che potrò raggiungerlo”. Si presenta Barreca: “Già a gennaio la società mi aveva cercato. Io ero contento della richiesta del Genoa ma poi alla fine la situazione non andò in porto. Ora sono contento di essere venuto qui in una società storica. Cercherò di ripagare la fiducia in campo”.

HELLAS VERONA - Si presenta Amir Rramhani: "Sono molto felice di essere qui, stiamo già andando molto forte in questo ritiro e siamo curiosi di vedere i nostri progressi giorno per giorno. Per me arrivare all'Hellas in Serie A è un grande passo avanti per la carriera, perché l'allenatore e il direttore sportivo hanno condiviso la scelta e hanno creduto in me e io ora devo dimostrare di aver meritato questa fiducia. Perché proprio l'Hellas? Ci sono varie ragioni, tra cui la possibilità di giocare in Serie A e anche la storia del Verona che ho conosciuto e mi è piaciuta molto, compreso lo scudetto vinto. Avevo offerte anche dal Belgio e dalla Francia ma ho deciso di scegliere questa destinazione per questi motivi". Samuel Di Carmine in vista della prossima stagione: "Sono contento, finalmente potrò giocare nella massima divisione. Cercherò di mostrare mio valore. Immagino un campionato difficilissimo, gli stimoli però sono tanti. Mi allenerò ogni giorno al massimo per essere al 100%, conquistare la salvezza non sarà facile ma possiamo farcela. Mercato? Il direttore qualcosa farà, ma siamo già un bel gruppo".

INTER - Miranda ammette: "In questi giorni ho spento il telefono per concentrarmi sulla Nazionale. Adesso inizierò a valutare le proposte che sono arrivate e vedremo che accadrà nei prossimi giorni". Mirko Conte, vice allenatore del Lugano ed ex giocatore di Antonio Conte ai tempi dell'Areazzo, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Antonio Conte? Io l'ho avuto ad Arezzo al suo primo anno di allenatore come esperienza. Doti caratteriali che erano in evidenza. Quando la stoffa ce l'hai si vede subito che hai le prerogative per fare una grande carriera. Ha un grosso carisma, riesce a tirar fuori il 110% dai suoi giocatori. Fa lavorare, fa del lavoro la sua prerogativa ma del resto per raggiungere determinati risultati dev'essere così. Intorno ad esse ci vogliono idee e carisma e in questo Antonio Conte è un maestro". Samir Handanovic sulla fascia da capitano: "La fascia di capitano è un orgoglio, specie se di tratta di quella dell'Inter. Detto questo, rispetto a prima, non cambia l'atteggiamento. Conta essere giusti, con tutti, parlare sinceramente con il gruppo, affrontare ogni situazione difficile. Ripeto poi che all'interno dello spogliatoio serve più di un capitano". Contatti con il Monaco per la cessione di Joao Mario. In accordo con la società, Icardi ha lasciato il ritiro di Lugano e torna a Milano: non parteciperà nemmeno alla tournée in Asia. 

JUVENTUS - Il Bayern Monaco vorrebbe riportare in Baviera Mario Mandzukic: pronta un'offerta da 15 milioni di euro. De Ligt sempre più vicino, come conferma la stessa Ajax sul proprio sito ufficiale: "Il giocatore non viaggia con il gruppo in attesa di un possibile trasferimento". Intervista a Sara Gama, difensore della selezione femminile e capitano della Nazionale: “Il calcio è luogo di potere, spesso appannaggio di uomini. Si fatica a far spazio al nuovo. Noi aspettavamo un'opportunità e, quando è arrivata, abbiamo potuto mostrare quello che siamo sempre state. Ora dobbiamo contribuire a costruire un futuro migliore".

LAZIO - I biancocelesti seguono il Cholito Simeone: proposto alla Fiorentina un prestito con diritto di riscatto fissato a 15 milioni di euro. L'ex arbitro Paolo Mazzoleni ricorda il suo esordio in Serie A nel 2005 durante un Lazio-Treviso: "Ricordo tutte le prime partite, tra cui con affetto l'esordio in Serie A a Roma. La ricordo bene perché quando ho fatto il servizio militare nel 1993 a Orvieto alle volte eravamo chiamati a fare servizio a Roma. Quando passavo dall'Olimpico avevo la voglia di chiudere gli occhi e pensare di entrare con i miei tacchetti dentro a quel prato. Iniziare e finire lì è stato molto bello". Parla il giovane Jorge Silva, inserito nella lista dei convocati per il ritiro di Auronzo di Cadore: "Un momento un po' diverso, non mi aspettavo la convocazione per il ritiro. Ma fortunatamente è arrivato. Ripeto: sto lavorando tutti i giorni per restare. Il mio ruolo? Al Benfica giocavo un po' più avanti, a centrocampo, e ancora posso giocarci. Dove vuole il mister io gioco. Mi piace tanto giocare da dietro e uscire con la palla". 

LECCE - Lapadula dopo il suo arrivo: "Appena ho sentito la parola Lecce non ho esitato un solo istante. L'entusiasmo che si respira in questa città è coinvolgente. Negli ultimi due anni ho lottato per la salvezza, questo mi è servito molto per fare esperienza". 

MILAN - L'ex Luca Antonini è intervenuto per parlare dei rossoneri: "La scelta di Giampaolo da parte del Milan vuole che i rossoneri giochino un bel calcio e che il mister valorizzi i talenti come accaduto con la Sampdoria. Bennacer e Krunic sono giocatori di prospettiva, bravi che con Giampaolo possono diventare ancora più bravi. Se mi aspettavo di più? Con la situazione del fair play finanziario e la mancata partecipazione alla Champions si puntano più giocatori di prospettiva. Ma il colpo è dietro l’angolo". Parla anche Gianni Rivera: "Giampaolo? Tutti gli allenatori sono bravi finché non sbagliano. Il nuovo Milan con Maldini e Boban? Aspettiamo il campo, sono bravi e preparati ma lo sono anche gli altri. Vedremo chi è più bravo, deciderà il campo. Sarri alla Juventus grande novità per il bel gioco? Perché? Allegri non faceva giocar bene la Juventus? Ha vinto cinque campionati di fila... È sempre meglio vincere che fare spettacolo".

NAPOLI - Parla l'ex moglie di James Rodriguez, nonché sorella di David Ospina: "Dove andrà? Vediamo se soffiando sulla torta una candelina ci soffierà qualche notizia! Da quello che so ci sono tre o quattro club che lo vogliono. Però molte volte, purtroppo, le trattative non dipendono dai giocatori: il calciatore si esprime, insiste, ma poi ci sono anche valori economici da rispettare. L'affare con il Real non è così facile come si dice: sono in ballo tanti soldi e il Madrid li pretende in un'unica soluzione. Tutto questo disturba un bel po' il processo e a prescindere da ciò che vuole il giocatore la soluzione finale può anche essere diversa dalla sua volontà per motivazioni di carattere economico".

PARMA - Intervista al difensore Simone Iacoponi: “Quella di venire a Parma è stata una scelta azzeccata: scendere di categoria ma venire in una piazza così importante, con un progetto ambizioso è stata la svolta della mia carriera. La scorsa Serie A è stata una scommessa per me, non conoscevo la categoria e volevo mettermi in gioco. Giocare tutte le partite è stata una bella soddisfazione, ad inizio anno non ci pensavo. Ero focalizzato soltanto ad allenarmi ed essere disponibile. La fortuna e un po’ di bravura mi hanno aiutato ad esserci sempre. Cambia poco, forse adesso conoscendo la categoria si è un po’ più sereni perché l’adattamento c’è già stato. Spero di vivere in maniera più tranquilla soprattutto dall’inizio“.

SAMPDORIA - Massimo Ferrero sarebbe interessato anche al Livorno. Lo rivela l'attuale patron del club labronico Aldo Spinelli: "È vero, il presidente della Sampdoria mi ha chiamato, ma guardi, lasciamo perdere: andiamo avanti noi. E non cerchiamo nessuno. Visto che squadra stiamo facendo? Quest’anno fisicamente siamo messi bene. E Morganella? Quello è bello tosto. E poi vedrete che bel centro sportivo che faremo, uno dei più belli d’Italia”.

SASSUOLO - Doppia operazione in uscita: oggi le visite mediche di Scamacca con l'Ascoli e la firma di Frattesi con l'Empoli. Si presenta Traoré: "Ringrazio la società per la fiducia datami, sono felice di essere qua. Il Sassuolo è una società importante, con giocatori forti, arrivo qui per dare il mio contributo, voglio allenarmi al massimo per fare il meglio per tutti: sono a disposizione del mister, deciderà poi lui come farmi giocare. La squadra gioca bene a calcio, palleggia molto e ha un bel gioco offensivo, è forte, e io sono felice di far parte del gruppo: mi hanno voluto fortemente, e anche questo mi ha fatto davvero molto piacere". Ecco quanto riportato dal sito ufficiale:

L’Unione Sportiva Sassuolo Calcio comunica di aver completato la seguente operazione di mercato:

CAPUTO Francesco ('87, attaccante): acquisito a titolo definitivo dall'Empoli F.C. 

SPAL - Ecco quanto riportato dal sito ufficiale: 

S.P.A.L. srl comunica di aver ceduto a titolo definitivo alla Società Sportiva Calcio Napoli le prestazioni sportive del calciatore Filippo Costa.

Dopo la cessione al Bari, Antenucci si sfoga: "Avevo espresso il desiderio di voler chiudere la mia carriera con questa maglia. Avevo dichiarato che non avrei voluto indossarne un’altra diversa. Era quello che sentivo e che volevo. Ma così non sarà. Qualcuno non ha voluto la stessa cosa, lo stesso epilogo di una storia bellissima, e mi ha fatto capire che non rientravo più nel progetto. Nel calcio non c’è sempre riconoscenza e per il bene della SPAL mi sono fatto da parte. Mai avrei pensato ci potesse essere un addio ma così è stato".

TORINO - Lyanco ha accusato una distrazione di basso grado del muscolo flessore della coscia sinistra, mentre Buongiorno un affaticamento agli adduttori. Per entrambi è stato deciso di effettuare allenamenti personalizzati al Filadelfia e svolgere un recupero presso il centro Fisio&Lab al fine di risolvere i problemi fisici, lasciando così il ritiro di Bormio. Ecco quanto riportato dal sito ufficiale:

Il Torino Football Club è lieto di annunciare di aver rinnovato il contratto per le prestazioni sportive del calciatore Jacopo Segre fino al 30 giugno 2022.

È fatta per il passaggio di Damascan al Fortuna Sittard.

UDINESE - L'ex estremo difensore bianconero Luigi Turci invita il club a puntare su Musso: "Il club fa bene a tenerselo stretto. Può diventare davvero un grande portiere". Badu ceduto all'Hellas Verona.