Dov'è finito Miralem Pjanic?

20.02.2015 20:15 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Dov'è finito Miralem Pjanic?
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Dov’è finito Miralem Pjanic? È una domanda che ci si pone da tante, ormai troppe settimane e che, come diversi altri interrogativi riguardanti la Roma del 2015 (e oltre), non trova risposta.

Il bosniaco è l’uomo di qualità del centrocampo e nella scorsa stagione riusciva anche a fornire un contributo importante in fase di ripiegamento, ma negli ultimi mesi il suo contributo, in entrambe le fasi, è stato quasi nullo. Se la squadra fatica a comporre trame offensive con continuità è anche per l’assenza di giocate che possano dare una scossa alla manovra e anche nei (rarissimi) stralci di gara in cui la Roma si porta in vantaggio, Pjanic non riesce a dettare il ritmo della gara e a congelare il pallone nei momenti di difficoltà.

Garcia ha provato in ogni modo possibile a cercare di rivitalizzarlo: nel secondo tempo del derby è sembrato che avanzare il suo raggio d’azione di una quindicina di metri - traslandolo da intermedio a trequartista centrale del 4-2-3-1 - potesse aiutarlo a rendersi più pericoloso, ma già nelle partite successive tale impressione si è rivelata fallace e il gioco è tornato - ovviamente non solo per causa sua - lento e prevedibile. La mancanza di alternative certamente affidabili - Uçan ha all’attivo una manciata di minuti e Paredes, che pure non ha le stesse caratteristiche di Pjanic, è entrato solo da poco nelle rotazioni dei titolari - può essere considerata un’attenuante, ma il problema resta ed è diventato sempre più pressante col passare del tempo e l’accumularsi di risultati negativi, al di là delle sirene inglesi e del possibile peso che possono avere nella testa del giocatore. Bisogna dare una svolta e questa deve passare dai piedi di Miralem Pjanic, per non chiudere anzitempo il libro di una stagione che era partita con ben altre premesse.