Ranieri: "Il nostro gladiatore è il pubblico" VIDEO!

Conferenza stampa di Claudio Ranieri
Video realizzato da LaRoma.net
15.05.2010 12:51 di Redazione Vocegiallorossa   vedi letture
Fonte: Vocegiallorossa.it
Ranieri: "Il nostro gladiatore è il pubblico" VIDEO!
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

 

Siamo ad un passo dal fine, come sta la squadra?
Sono contento, avevamo promesso ai tifosi di inseguire il sogno e di lottare fino all'ultimo e lo stiamo facendo.
Non nascondiamo che siamo stachi, questa squadra ha iniziato prestissimo, prima degli altri. Quel che sarà sarà ma quel che abbiamo promesso lo stiamo mantenendo

Domani Curci e Rosi cercheranno di fermare l’Inter..
Non penso all’Inter, dobbiamo pensare a noi. Arrivare a 80 punti sarebbe bellissimo, erano tanti anni che il campionato non era così combattuto. Poi staremo a vedere
Dobbiamo finire bene, quando sono arrivato a settembre nessuno c’avrebbe creduto. Quasi 20.00 ci seguiranno domani, è una grossissima motivazione.

Lei di solito rimane freddo ma non teme un po’ l’emozione?
Cerco di pensare ad altro. Sono convinto che mi emozionerò, faccio questo lavoro per le emoziono che mi dà. Figuratevi domani cosa signficherà per me.

Ci sarà un gladiatore particolare domani, magari Totti?
Il nostro gladiatore è il pubblico, dobbiamo dare il massimo per loro

La pioggia di questi giorni ricorda un po' il famoso Perugia Juve che consegnò lo scudetto alla Lazio?
No no, pensavo che più che alle vacanze estive dovrei prenotare quelle invernali visto il tempo.. Meglio il fresco anche domani, perché col caldo, l’abbiamo visto col Cagliari, si fa più fatica

Domani affronterete il Chievo
Sì, si è parlato di tutto ma non del Chievo. Loro sono bravi, corrono, sono compatti ripartono bene in contropiede e dovremo stare molto attenti. Loro si giocheranno la partita come è giusto che sia.

Si sente Normal One..
No no, mi sento solo Claudio Ranieri

Mourinho l'ha definita un'ipocrita..
Avrebbe molte cose di calcio da dire ma gli devo stare molto a cuore se parla sempre di me. Mi annoia, andiamo avanti.

Il suo futuro?
È già scritto. Ci siamo incontrati a settembre con la Sensi, ci parlo ogni settimana. Credo sia semplicemente opportuno incontrarci prima di andare in vacanza.

Perché ce l’ha con lei Mourinho?
Mi teme (ride ndr). Gli starò simpatico, non so, non mi interessa, mi annoia anzi. È un suo modo di fare, potrei dire io tante cose ma non mi interessa. Queste cose non fanno bene al calcio. Parliamo di calcio e rispondo a tutto.

Con il campo pesante è possibile vedere Toni in campo?
Quello lo valuterò domani

Invece al posto di Riise?
O Tonetto o Cassetti, deciderò stasera come al solito.

Cosa dirà ai giocatori prima della gara?
Non so, quello che sento nel cuore poi dirò

Totti?
Sta bene, ha avuto qualche problemino in settiman, ha fatto differenziato ma sta bene. Così come Pizarro, stasera vedrò come stano e deciderò.

Designazioni arbitrali?
Vanno bene, Collina sta facendo un buon lavoro. Certo, qualche volta ci sta l’errore e lo mandi giù più difficilmente ma è il calcio.

Mancano dei punti?
No, non ci sto a questo gioco. Ognuno ha poi la classifica che si merita. Ci sono stati errori nostri, degli arbitri ma è il gioco del calcio.

Un commento sulla mancata convocazione di Totti in nazionale?
Sono contentissimo, Francesco ha sofferto molto in questo campionato per i colpi ricevuti, se si riposa sono felice per lui


Se l’Inter dovesse vincere cosa avrà avuto in più?
Beh aspettiamo domani per dirlo, scusate.