Lazio-Roma 3-0 - Le pagelle del match

03.03.2019 11:10 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio-Roma 3-0 - Le pagelle del match

Olsen 4,5: bravo nell’uscita bassa su Caicedo, nella ripresa. Intuisce la direzione del pallone in occasione del rigore, ma la palla passa sotto alle braccia. Sul gol del 3-0, non è reattivo. Molle come tutta la squadra.

Florenzi 4,5: prova ad aprire uno squarcio nella mediocrità generale nella ripresa, con un missile terra aria da fuori area, che costringe Strakosha agli straordinari. Unico guizzo in mezzo a tanti tentativi infruttuosi.

Fazio 3,5: si perde fin da subito Correa, che serve Caicedo per il vantaggio della Lazio. Una serie infinita di errori, culminata con il rigore.

Jesus 4,5: parte malissimo, facendosi sfuggire Caicedo che porta in vantaggio i biancocelesti. Cresce alla distanza ma si fa risucchiare dalla serata nera di tutta la squadra.

Kolarov 4: un fantasma sulla fascia sinistra. Non si fa vedere mai finché non prende due gialli in un minuto, facendosi cacciare. A sua parziale discolpa, la seconda ammonizione è poco comprensibile.

Cristante 4: non trova la posizione, non trova il pallone. Inizia benino ma poi si disperde senza lasciare traccia.

De Rossi 5: tra i meno peggio, anche se i biancocelesti spuntano fuori da tutte le zone del campo e, questa volta, il centrocampista di Ostia non alza la diga. Nemmeno un castello di sabbia. Poco preciso anche in fase offensiva. Dal 21’st Pastore 5,5: bene per i primi due minuti, poi viene assorbito dalla mediocrità generale.

Pellegrini 4,5: prima da mezzala, poi da trequartista, cambia poco. Il suo contributo alla serata è praticamente zero.

Zaniolo 5: nella prima parte non si vede quasi per niente, forse bloccato dall’ansia del primo derby. Pian piano sembra scrollarsi di dosso la tensione e l’impressione è che se non avesse avuto un problema fisico sarebbe migliorato ancora. Nel complesso, però, combina poco e non dà in fase difensiva la mano che ci si aspettava. Dal 16’st Perotti 5,5.

Dzeko 4,5: sbuffa, sgomita, si agita, ci prova ma inutilmente. Ha un’ottima occasione nel primo tempo ma trova la pronta risposta di Strakosha. Poi si innervosisce ma non trova la giocata vincente.

El Shaarawy 4: non entra mai in partita. Dal 37’st Schick SV

Di Francesco 4: la cosa più sorprendente è che la Roma abbia sbagliato completamente l’approccio, cosa che era accaduta pochissime volte finora. Ancora più sorprendente che i giallorossi non riescano mai a dare l’impressione di poter essere pericolosi, se non per una decina di minuti nella ripresa. I cambi sono sembrati più una mossa della disperazione, senza apportare realmente alcun contributo.