Roma – Cagliari 2011: 250° gol per Totti. In quel precedente datato 22 gennaio la Roma domina i sardi per 3-0

22.01.2017 10:00 di Massimiliano Spalluto   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Roma – Cagliari 2011: 250° gol per Totti. In quel precedente datato 22 gennaio la Roma domina i sardi per 3-0

Nella storia degli scontri tra giallorossi e rossoblu il 22 gennaio ha un precedente che risale a sei anni fa. La Roma viveva l'ultimo capitolo della presidenza della famiglia Sensi, arrivata al suo diciottesimo anno di gestione; di lì a pochi mesi, Rosella Sensi avrebbe ceduto la mano alla cordata statunitense di Thomas Di Benedetto e James Pallotta.

È una sfida tesa quella con i rossoblu. A sbloccare il risultato ci pensa Francesco Totti al 22° del primo tempo; trasformando un penalty assegnato per un fallo subito da De Rossi, il Capitano firma il suo 250° gol con la maglia della Roma. Nella ripresa mettono al sicuro il risultato Simone Perrotta, al 26°, e Jérémy Ménez al 90°. La Roma raggiunge il terzo posto momentaneo dietro al Milan ed al Napoli, vincitori il giorno seguente. Al termine del torneo i capitolini chiuderanno in sesta posizione, qualificandosi per l'Europa League. A guidare la Roma nelle ultime dodici giornate troviamo Vincenzo Montella, subentrato a Claudio Ranieri un mese dopo la vittoria interna con i sardi.

Nel Cagliari schierato dal mister Roberto Donadoni troviamo Daniele Conti. Figlio del campione del mondo in Spagna 1982 e tricolore nel 1983 Bruno, Daniele muove i suoi primi passi calcistici nelle giovanili giallorosse. Passa in prima squadra ed in seguito arriva al Cagliari nel 1999, restandoci praticamente a vita. In campo anche Davide Astori, alla Roma nell'annata 2014 – '15, e Radja Nainggolan. Il “Ninja” approda nella Capitale nel gennaio 2014, inserito nella sorprendente Roma del primo anno di Rudi Garcia. Per il suo straordinario carisma e l'impegno che profonde in campo in ogni partita, in breve tempo Nainggolan diventa un punto di forza della Roma e titolare inamovibile, conquistando sempre più il cuore dei tifosi romanisti.

Si giocava la ventunesima giornata della stagione 2010 -'11, era sabato 22 gennaio 2011.

 

LA GARA La Roma in campo con: Julio Sergio, Cassetti, Mexes, Juan, Riise, Taddei, De Rossi, Simplicio, Perrotta, Totti, Borriello. Di fronte il Cagliari con: Agazzi, Pisano, Canini, Astori, Agostini, Biondini, Conti, Nainggolan, Cossu, Nené, Acquafresca. Dirige l'incontro il signor Gava di Conegliano. Al 22° la svolta: Totti dalla sinistra effettua un traversone in area, Canini atterra De Rossi, è rigore. Sul dischetto va il Capitano che trasforma, Roma in vantaggio. Il Cagliari si getta in avanti, ma sono i giallorossi ad andare vicini al raddoppio con Borriello; Agazzi respinge la sua forte conclusione. Inizia la ripresa, ospiti all'assalto alla ricerca del pareggio ma sotto porta manca la lucidità. Tra il 20° ed il 23° vengono effettuati dei cambi: il primo vede Matri che rileva Nenè, mentre nella Roma Menez e Vucinic prendono il posto rispettivamente di Taddei e Borriello. 25° staffilata da fuori area di De Rossi, Agazzi si salva in angolo. Batte Totti, testa di Juan, Agazzi non trattiene e ad un passo da lui è pronto Perrotta a ribadire in rete, è il raddoppio. È Matri, il nuovo entrato, a credere ancora nella rimonta, ma manca la precisione neille conclusioni. Nell'ultimo quarto d'ora trovano spazio Laner e Ragatzu, in campo al posto di Nainggolan ed Acquafresca. Si arriva al 90°, Vucinic serve Menez che si libera del marcatore, entra in area, dribbla Agazzi lasciandolo a terra e, tutto solo, deposita in rete. La Roma completa i cambi: dentro Brighi, esce Totti. Nulla più, 3-0 il risultato finale.