Ranieri: "Abbiamo avuto paura della Befana"

07.01.2011 08:30 di Emanuele Melfi   vedi letture
Fonte: Il Romanista
Ranieri: "Abbiamo avuto paura della Befana"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

L'edizione odierna de Il Romanista riporta l'analisi di Claudio Ranieri al termine di Roma-Catania: "Siamo partiti bene, con la concentrazione giusta – dice il tecnico – ma ci siamo disuniti dopo il gol. E questo non deve accadere. Ricominciare dopo la sosta aveva le sue insidie. Avevamo chiuso bene il 2010 e volevamo iniziare meglio il 2011, anche per recuperare le posizioni in classifica. Per cui, quando ho visto i ragazzi entrare in campo decisi, che giocavano e si trovavano, ero sereno. Ma è durata cinque minuti, fino al gol. Poi, incredibilmente, abbiamo staccato la spina. E il Catania, che è comunque una buonissima squadra, formata da ottimi giocatori, e guidata da un tecnico capace come Giampaolo, ne ha approfittato. Prima pareggiando e poi andando in vantaggio. E buon per noi che Cassetti ha sventato quel contropiede cinque contro due, altrimenti sarebbe stato il dramma. Nella ripresa è tornata la Roma che tutti vorrebbero vedere: con grosse giocate, grandi percussioni, e tante occasioni da gol. Nello spogliatoio abbiamo visto cosa non andava. Se ho alzato la voce? Non serviva. I ragazzi erano belli carichi. E chi non giocava ha rincuorato gli altri". Poi, un secco commento alle feroci polemiche di questi giorni: "La dottoressa dimentica che ci sono i romanisti e i non romanisti, che alla minima cosa, fanno succedere un ’48. Lo diceva anche suo padre che con un’altra stampa avremmo avuto un’altra Roma".