Prandelli: "De Rossi leader naturale azzurro, Totti non rientra nei miei piani"

24.01.2011 10:19 di Greta Faccani   vedi letture
Fonte: Il Romanista
Prandelli: "De Rossi leader naturale azzurro, Totti non rientra nei miei piani"
Vocegiallorossa.it
© foto di FORNASARI

Cesare Prandelli, cominciamo dal più grande. Sulla possibilità di un ritorno di Francesco Totti in azzurro si è detto e scritto tanto. Vuol far chiarezza una volta per tutte?
"Non ho molto da aggiungere a ciò che ho sempre tenuto chiaramente a sottolineare. E cioè che nell’estate del 2010, di concerto con la Federazione, abbiamo iniziato un lavoro a lungo termine mirato alla costruzione di un gruppo azzurro che possa giungere a maturazione nella prossima Coppa del Mondo in Brasile. In funzione di questo obiettivo sono state compiute delle scelte logiche tali da soddisfare queste linee progettuali. Sotto questo profilo Totti, come altri grandi campioni che nel recente passato hanno fornito il proprio determinante contributo alla Nazionale, non rientra nei miei piani".

Il suo rapporto con Daniele De Rossi e Marco Borriello.
"Ottimo. Daniele è un ragazzo dotato di straordinaria maturità e, nonostante l’étà, di notevole esperienza internazionale. È un leader naturale e un punto di riferimento in campo e nello spogliatoio azzurro. Marco è un giocatore dotato di mezzi straordinari e a Roma sembra avere finalmente trovato l’ambiente giusto per esprimere il proprio potenziale e con una buona continuità di rendimento. Sarà certamente utile al nostro progetto".

Potrebbe aprire la Nazionale agli oriundi della Roma, Taddei e Julio Sergio?
"Premesso che non ho preclusioni di sorta e che ritengo convocabile qualsiasi giocatore abbia il passaporto italiano e sia nelle condizioni di volere e poter rispondere alla chiamata in Nazionale, Taddei e Julio Sergio non rientrano nei miei piani".

Qual è il ricordo più grande che ha di quei giorni a Roma?
"Il grande affetto di tutto l’ambiente societario e dei tifosi in un momento particolare della mia vita".