I numeri di... Genoa-Roma 1-3 - Terzo successo di fila in trasferta. La diga Diawara, Dzeko fa 98 in giallorosso e Pau Lopez para tutto

20.01.2020 19:15 di Simone Valdarchi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Simone Valdarchi
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
I numeri di... Genoa-Roma 1-3 - Terzo successo di fila in trasferta. La diga Diawara, Dzeko fa 98 in giallorosso e Pau Lopez para tutto

Al via il girone di ritorno della Roma, che parte al meglio vincendo sul campo del Genoa, superato per 3 a 1. I giallorossi di Paulo Fonseca danno così continuità alla vittoria ottenuta giovedì scorso contro il Parma, in Coppa Italia, e raggiungono quota 38 punti, al quarto posto in attesa del risultato di Atalanta-SPAL. Terza vittoria consecutiva in trasferta, dopo Firenze e Parma, per una Roma che lontano dall'Olimpico ha già raccolto in Serie A 21 punti (in 10 partite). Per la squadra capitolina, ora, arriverà una settimana intensa e decisiva per il resto della stagione. 7 giorni nei quali la Roma affronterà Juventus prima, mercoledì nei quarti di Coppa Italia a Torino, e Lazio poi, domenica per il derby della Capitale.

LE STATISTICHE - L'approccio giusto alla gara, ha messo subito il pomeriggio di Marassi in discesa per la Roma, anche un po' fortunata nel trovare il gol del vantaggio con Ünder​. Dopo aver sbloccato la gara, i giallorossi hanno controllato per il resto del primo tempo la palla, facendo girare la palla nella metà campo avversaria, basti vedere il dato relativo al baricentro della Roma nel primo tempo: 56,8m, contro i 43,57m del Genoa. Considerando i 90 minuti, la Roma ha raccolto il 57% del possesso palla con ben 150 passaggi riusciti in più rispetto agli avversari.
L'avvio di ripresa: la disattenzione generale sul finale di primo tempo, in occasione del gol di Pandev, ha caricato i rossoblù e impensierito non poco la squadra di Fonseca. Nel primo quarto d'ora della ripresa, infatti, il Genoa, spinto anche dalla Gradinata Nord, ha attaccato con più consapevolezza ed intensità la porta di Pau Lopez. I padroni di casa sono riusciti a raccogliere 9 conclusioni totali, delle quali 8 in porta. Una grande precisione che è mancata ai romanisti, visto che dei 14 tiri, solamente 7, ovvero la metà, sono finiti nello specchio della porta difesa da Perin. Da notare che dei 9 tiri genoani, 8 sono arrivati dal lato sinistro d'attacco, ovvero quello destro difensivo della Roma.
Ancora una volta, come accaduto contro il Parma, i cinque giocatori con il più alto numero di passaggi riusciti sono romanisti, si tratta di: Santon, Mancini, Smalling, Spinazzola, Pellegrini.

I SINGOLI - Amadou Diawara si sta prendendo sempre di più la Roma. Con la sua qualità e quantità in mediana è diventato fondamentale per il gioco di Paulo Fonseca. Anche a Marassi, il centrocampista ex Napoli, corre 11,8km, solo Lorenzo Pellegrini fa più di lui. Tutti questi chilometri percorsi danno equilibrio ad una squadra che propone un gioco dominante, portando la linea difensiva spesso oltre la metà campo. Sorprende poi la sua intelligenza tattica. Si trova spesso nella posizione giusta nel momento giusto e, contro il Genoa, questo gli permette di intercettare ben 7 passaggi genoani (nessuno come lui in campo).
Ritorno al gol per Edin Dzeko che ha il grande merito, ad un quarto d'ora dalla fine, di chiudere l'incontro e spezzare gli entusiasmi del Genoa. La finalizzazione (rete numero 98 in maglia giallorossa), però, è soltanto la ciliegina sulla torta di una prestazione immensa a servizio della squadra. Quando la Roma ad inizio ripresa non riesce ad uscire dalla propria metà campo con il solito giro-palla, Pau Lopez o chi per lui, è costretto al lancio lungo per far rifiatare il reparto difensivo e, se davanti hai Dzeko, tutto diventa più semplice. Il centravanti romanista vince ben 9 duelli aerei, più di ogni altro giocatore sceso in campo. Oltre a questo crea 3 occasioni da gol, tira per 6 volte verso la porta di Perin e colleziona anche un passaggio chiave.
Concludiamo con l'eroe di giornata: Pau Lopez. Nonostante la Roma abbia dominato, senza gli straordinari dello spagnolo, difficilmente Fonseca sarebbe tornato con i tre punti a Trigoria. Pau Lopez riesce ad effettuare 8 parate, delle quali 3 risultano essere decisive. I due miracoli su Goldaniga e Pandev cancellano anche l'incertezza nell'uscita sul gol avversario.

GENOA-ROMA 1-3 - DOMENICA 19 GENNAIO 2020 (18:00) - STADIO LUIGI FERRARIS DI GENOVA

Durata incontro: 90'+6'
Marcatori: 6' Ünder (R), 44' aut. Biraschi (G), 45' Pandev (G), 74' Dzeko (R).
Ammoniti: 26' Veretout (R), 38' Romero (G), 61' Cassata (G), 73' Dzeko (R), 81' Pau Lopez (R).
Possesso palla: 43% (G) - 57% (R)
Tiri totali: 9 (G) - 14 (R)
Tiri in porta: 8 (G) - 7 (R)
Occasioni da gol: 7 (G) - 5 (R)
Parate: 5 (G) - 8 (R)
Falli commessi: 12 (G) - 13 (R)
Contrasti: 13 (G) - 14 (R)
Palle recuperate*: 130 (G) - 133 (R)
Palle perse: 16 (G) - 14 (R)
Angoli: 7 (G) - 3 (R)
Fuorigioco: 0 (G) - 1 (R)
Passaggi riusciti: 260 (G) - 412 (R)
Accuratezza passaggi: 74% (G) - 85% (R)

*per palle recuperate si intendono: palle spazzate via, tackles riusciti, duelli aerei vinti, duelli a terra vinti, duelli 50%-50% vinti.