I numeri di... CSKA Mosca-Roma 1-2: terza vittoria consecutiva in Champions League, primo gol in carriera nella competizione per Pellegrini

08.11.2018 18:15 di Andrea Cioccio Twitter:   articolo letto 3937 volte
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Andrea Cioccio
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
I numeri di... CSKA Mosca-Roma 1-2: terza vittoria consecutiva in Champions League, primo gol in carriera nella competizione per Pellegrini

Vittoria fondamentale nel gelo del Luzhniki Stadium per i giallorossi, che permette (quasi) di archiviare il passaggio agli ottavi di finale: basta un punto nelle prossime due gare per la qualificazione aritmetica, ma questo risultato permette anche di lottare per il primo posto con il Real Madrid, che nel prossimo turno arriverà proprio a  Roma. Sono tre le vittorie consecutive in Champions League, condite dalla bellezza di 10 gol fatti ed 1 solo subito: gli uomini di Di francesco confermano l'andamento opposto rispetto al campionato, nel quale appaiono meno cinici e determinati.

Le statistiche rispettano pienamente l'andamento della gara. Le due squadre si sono date battaglia dall'inizio alla fine, spartendosi il campo equamente, come rispecchia il dato del possesso palla: 51% per i russi, 49% per i giallorossi. Tuttavia, i capitolini sono stati più pericolosi, con 17 tiri totali, di cui però solo 6 nello specchio della porta avversaria. Stesso numero di conclusioni in porta per i moscoviti, ma su 12 totali. Alla pari, più o meno, anche il dato dei falli commessi, 14 del CSKA contro i 16 della Roma, dei contrasti, 18-19, delle palle recuperate, 50-47, e quello dei passaggi riusciti, 361-350.

Per quanto riguarda i singoli, bene ancora una volta Olsen in porta che, oltre al gol subito su cui poteva fare poco data la distanza ravvicinata di Sigurdsson, ha respinto e bloccato i restanti 5 tiri con sicurezza. Rivedibile, d'altra parte, Akinfeev, che ha mostrato parecchie incertezze in alcune delle sue 4 parate, oltre all'uscita a vuoto sul primo gol romanista siglato da Manolas, salito a quota due gol stagionali dopo quello rifilato in campionato all'Atalanta. Ma, ancora una volta, tutti i riflettori sono stati puntati su Lorenzo Pellegrini, decisamente in uno stato di grazie che si spera possa non finire mai: l'ex Sassuolo realizza il suo primo gol in carriera in Champions League (seppur con una posizione di partenza molto dubbia), oltre ad un importantissimo assist da calcio d'angolo (il quinto stagionale), che ha permesso ai suoi di sbloccare il risultato dopo 4 minuti.

CSKA MOSCA-ROMA 1-2 - MERCOLEDÌ 7 NOVEMBRE 2018 (18:55) - LUZHNIKI STADIUM DI MOSCA

Durata incontro: 90'+4'
Marcatori: 4' Manolas (R), 51' Sigurdsson (M), 59' Pellegrini (R).
Ammoniti: Magnusson (M).
Espulsi: 56' Magnusson per doppia ammonizione.
Possesso palla: 51% (M) - 49% (R)
Tiri totali: 12 (M) - 17 (R)
Tiri in porta: 6 (M) - 6 (R)
Parate: 4 (M) - 5 (R)
Falli commessi: 14 (M) - 16 (R)
Contrasti: 18 (M) - 19 (R)
Palle recuperate: 50 (M) - 47 (R)
Angoli: 4 (M) - 3 (R)
Fuorigioco: 1 (M) - 1 (R)
Passaggi riusciti: 361 (M) - 350 (R)
Cross totali: 11 (M) - 13 (R)