COVID-19 - USA, più di 161 milioni di vaccinati. 1.523 nuovi casi nel Lazio. Spallanzani, 38 pazienti in terapia intensiva. Due giorni senza contagi in Australia. Rezza: "I benefici di AstraZeneca superano nettamente i rischi"

04.04.2021 22:43 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Come di consueto, il Ministero della Salute ha condiviso il bollettino contenente gli aggiornamenti relativi alla diffusione del COVID-19 in Italia. Sono 18.025, i nuovi contagi su 250.933 tamponi processati. Le vittime sono 326, che portano il totale a 111.030. I ricoverati raggiungono quota 28.432, con una diminuzione di 57unità, mentre gli ingressi in terapia intensiva calano a 3.703 (-11). Il tasso di positività è del 7,1%Vocegiallorossa.it aggiornerà LIVE con tutte le principali notizie.

22:43 - Calabria "zona rossa" fino al 21 aprile 2021. Il presidente ff della Regione Nino Spirlì ha firmato l'ordinanza che recepisce quella del ministro della Salute dello scorso 2 aprile, con la quale e' stata disposta l'applicazione, per 15 giorni a partire dal 7 aprile, delle misure restrittive già in vigore per il contenimento della epidemia di Covid-19

21:02 - "Internazionalismo dei vaccini, accesso alle cure e aiuto ai nuovi poveri del Covid. Le parole del Santo Padre sono un vero e proprio faro di luce e tracciano la strada". Lo dichiara l'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato, commentando quanto detto oggi da Papa Francesco nel suo messaggio Urbi et Orbi in fatto di vaccini. Il Pontefice ha fatto appello alla comunità internazionale perché si adoperi per colmare i ritardi accumulati nella distribuzione dei vaccini contro il coronavirus e, nel nome di un vero e proprio "internazionalismo dei vaccini" ne garantisca la distribuzione a tutti, soprattutto ai deboli ai fragili e ai poveri.

19:52 - "Ho messo in piedi un'organizzazione quasi militare per poterci permettere di essere sicuri che le imprese che sono deputate a produrre i vaccini li consegnino in tempo con puntualità agli Stati membri" dell'Unione europea: lo ha dichiarato il commissario Ue responsabile della strategia vaccinale anti COVID-19, Thierry Breton, durante una visita oggi a una fabbrica dell'impresa Corden Pharma, che produce una componente del vaccino Moderna, a Chenove, vicino a Digione, nel centro della Francia. "La task force sui vaccini, di cui sono responsabile a livello europeo, governa ormai 52 fabbriche sul continente nel suo insieme", ha aggiunto il commissario europeo francese, citato dai media francesi, ribadendo la promessa di consegnare "360 milioni di dosi entro la fine di giugno" e oltre 400 milioni a metà luglio, e ribadendo l'intenzione di fare dell'Europa il primo continente produttore di vaccini.

19:23 - In Gran Bretagna sono state somministrate finora 36.904.755 dosi di vaccini anti COVID-19. In tutto le prime dosi sono 31.523.010 mentre sono 5.381.745 le seconde dosi. 

18:55 - Sono più di 161 milioni le dosi di vaccino somministrate negli Stati Uniti. Lo riporta l'agenzia federale dei Center for Disease Control and Prevention (Cdc). Nell'ultima settimana la media dei vaccinati è stata di 3 milioni e 72 mila al giorno. Tra le oltre 104 milioni di persone che hanno ricevuto almeno una dose, più di 59 milioni hanno ricevuto anche la seconda.

18:36 - "È una Pasqua di rinascita? Speriamo": così ha risposto il presidente del Consiglio Mario Draghi al cronista prima di entrare nel duomo di Città della Pieve dove assiste alla messa officiata dal presidente della Cei, cardinale Gualtiero Bassetti. Draghi è in compagnia della moglie Serenella e di due nipotine.

18:17 - Con 41.537 tamponi effettuati sono 3.003 i casi positivi registrati in Lombardia, con un tasso di positività stabile al 7.2% (ieri 7,1%). Aumentano i ricoverati in terapia intensiva (+2, 864) mentre diminuiscono negli altri reparti (-38, 6622). Sono 74 i decessi, per un totale di 31.130 morti dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, 751 contagi sono stati segnalati nella città metropolitana di Milano, 655 a Brescia, 295 a Monza e Brianza, 278 a Bergamo, 188 a Como, 162 a Varese, 144 a Mantova, 139 a Cremona, 111 a Lecco e a Pavia, 66 Sondrio e 45 a Lodi.

17:58 - La Protezione Civile ha diramato il consueto bollettino inerente alla pandemia Coronavirus. I nuovi contagi sono 18.025, che portano il totale a 3.668.264. Nello specifico, rispetto a ieri, +4.180 attualmente positivi (569.035), +13.511 guariti (2.988.199), +326 decessi (111.030). I tamponi processati sono stati 250.933, per un’incidenza del 7,1%.

17:47 - "Siamo pronti a correre ancora più veloci, ma per farlo abbiamo bisogno dei vaccini. Dopo i ritardi nelle consegne dei giorni scorsi ci auguriamo che alle forniture di aprile venga garantita regolarità". Ad auspicarlo, con un post su Facebook, il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, che oggi ha visitato il Centro vaccinale di Bene Vagienna (Cuneo). "Uno dei nostri 140 punti per la vaccinazione - osserva Cirio - a cui presto si aggiungeranno altri 50 centri con il supporto del sistema privato". 

17:27 - Nel Lazio su oltre 15 mila tamponi (-655) e oltre 22 mila antigenici per un totale di oltre 37mila test, si registrano 1.523 casi positivi (-108), 26 i decessi (-1) e +802 i guariti. Diminuiscono dunque i casi, i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 4%. I casi a Roma città sono a quota 700. Per quanto riguarda i vaccini il Lazio viaggia ad una media di 27mila somministrazioni al giorno e oggi andiamo verso la soglia di 1 milione e 140mila somministrazioni. Dopo Pasqua "andremo sopra le 30 mila somministrazioni al giorno", dice l'assessore Alessio D'Amato. Nella fascia degli over 80 oltre la metà delle persone prenotate ha già completato il ciclo vaccinale. 

17:00 - Il Portogallo ha deciso di estendere le restrizioni ai valichi di frontiera per i turisti fino al 15 aprile, una misura che è stata messa in atto alla fine di gennaio per far fronte all'esplosione nei casi COVID-19. Lo ha annunciato oggi il ministero degli Affari esteri. 

16:16 - Sono 217 i pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2 ricoverati allo Spallanzani di Roma: 38 pazienti sono ricoverati in terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 2317. È quanto emerge dal bollettino di oggi. 

15:19 - Oggi in Puglia, a fronte di 10.218  test per l'infezione da Covid-19 coronavirus, sono stati registrati 1628 casi positivi: 588 in provincia di Bari, 68 in provincia di Brindisi, 222 nella provincia BAT, 228 in provincia di Foggia, 231 in provincia di Lecce, 284 in provincia di Taranto, 3 casi di residenti fuori regione, 4 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati inoltre registrati 15 decessi: 5 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 1 in provincia BAT, 1  in provincia di Foggia, 4 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.923.001 test, 145.113 sono i pazienti guariti e 51.171 sono i casi attualmente positivi. 

14:40 - "Davanti a noi abbiamo giorni decisivi: iniziare la campagna massiva con i vaccini finalmente in arrivo, far abbassare i dati ospedalieri e lasciare la zona rossa, spero per sempre, così da poter parlare, garantendo la salute, di aperture, normalità e lavoro": è quanto ha scritto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana nel suo messaggio di auguri di buona Pasqua. "Auguri di Buona Pasqua a tutti voi e alle vostre famiglie - ha aggiunto - Le vaccinazioni proseguono anche oggi, un augurio speciale lo rivolgo a tutti i volontari, medici e infermieri impegnati nei tanti hub vaccinali lombardi". 

13:51 - In Campania alle 12 di oggi complessivamente sono stati vaccinati con la prima dose 666.492 persone e 258.854 hanno ricevuto la seconda dose. Le somministrazioni effettuate sono state, in totale, 925.346, il 95,2% di chi ha aderito alla campagna vaccinale. 

13:21 - "Anche durante questo week end gli agenti della Polizia Locale sono al lavoro per garantire la sicurezza e il rispetto delle misure anti-contagio in città. L'attività di vigilanza è stata potenziata: in poco più di 24 ore sono state registrate oltre 80 violazioni ed eseguiti oltre 5.000 controlli, che andranno avanti a ritmo serrato oggi e domani. Una task force dedicata è impegnata nelle zone del litorale romano, come il lungomare di Ostia, i parchi e le Ville Storiche: oltre alle pattuglie sono in corso le verifiche da parte di agenti in bici, per scongiurare il rischio di assembramenti". Cosiì su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi.

12:19 - Anche a Pasqua e Pasquetta ci saranno 50 mila vaccinazioni nel Lazio. Lo ha detto il governatore del Lazio Nicola Zingaretti, arrivando al centro vaccinale della Nuvola a Roma. "Oggi era doveroso essere vicino a coloro che stanno vaccinando - ha detto Zingaretti - per ringraziare gli operatori e le operatrici e augurare loro buona Pasqua e per dare un segnale, che le vaccinazioni non si fermano mai, anche a Pasqua e Pasquetta ci saranno circa 50mila nuove vaccinazioni. Un segnale per essere vicino a chi anche nei giorni di festa continua a dare speranza e sicurezza", ha aggiunto.  

10:57 - "Servono 15 milioni di dosi al mese per raggiungere le 500mila somministrazioni al giorno in tutta Italia. Ma ad aprile ne arriveranno solo 8 milioni: viaggiamo al 50% dell'obiettivo. Serve certezza sull'arrivo delle dosi, di cui per ora il numero è assolutamente insufficiente: le 400mila dosi di Johnson & Johnson (40mila per il Lazio) in arrivo per il mese di aprile bastano per un giorno e mezzo". Così l'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato, alla visita dell'hub vaccinale allestito al centro congressi della Nuvola a Roma.

10:38 - È stata disposta l'autopsia per un 54enne di San Martino di Lupari deceduto pochi giorni fa. L'uomo era stato colpito due volte dal coronavirus in tre mesi ed era ricoverato all'ospedale di Padova dal 10 marzo scorso. Sul decesso oggi si interrogano gli stessi sanitari, per questo la Procura di Padova ha aperto un fascicolo ed è stata disposta l'autopsia. Unanime il cordoglio dei molti amici e dei giocatori della società sportiva dilettantistica Fratte Rondinelle dove prestava servizio come volontario.

10:20 - Sono oltre 10,4 milioni gli italiani a rischio povertà: tra i 4 milioni di disoccupati e i 6,3 milioni di occupati ma in situazioni instabili o economicamente deboli, il numero degli italiani che non ce la fa, in piena emergenza COVID-19, è assai vasta e in crescita: il dato, calcolato dal Centro studi di Unimpresa, si riferisce a fine 2020 e conta oltre 1,2 milioni di soggetti in più rispetto a un'analoga rilevazione relativa al 2015, con una crescita significativa del 13%. Secondo Unimpresa la crisi economica innescata dall'emergenza sanitaria "ha contribuito, dunque, a estendere il perimetro delle persone in difficoltà con l'area di disagio ancora più ampia: ai 4,1 milioni di persone disoccupate, bisogna sommare anzitutto i contratti di lavoro a tempo determinato, sia quelli part time (776mila persone) sia quelli a orario pieno (1,9 milioni); vanno poi considerati i lavoratori autonomi part time (711mila), i collaboratori (225mila) e i contratti a tempo indeterminato part time (2,7 milioni).

10:00 - Franco Locatelli presidente del Consiglio superiore di sanità, è indignato per la serie di azioni criminali contro scienziati e decisori politici impegnati nel contrasto della pandemia. "Intimidazioni via mail sono arrivate anche a me - dice intervistato da Il Messaggero -. Ma penso soprattutto alle minacce al ministro Roberto Speranza. Hanno dato fuoco al portone dell'Istituto superiore di sanità. Ora la molotov in un centro vaccinale di una città che ha molto sofferto come Brescia. Bene fa la procura a indagare, bisogna capire se c'è un disegno eversivo".

09:44 Pasqua con poche restrizioni in Australia, dove da due giorni non si registrano nuovi casi di Coronavirus. L'ultimo contagio è stato segnalato tre giorni fa nel Queensland, che è uscito oggi dal nuovo blocco che era stato imposto per arginare un recente focolaio. Gli australiani hanno potuto quindi affollare le spiagge e le chiese, dopo essere stati costretti in casa durante la Pasqua dell'anno scorso. L'Australia è uno dei Paesi che hanno contrastato con maggiore successo la pandemia di COVID-19. I lockdown lampo, la chiusura dei confini e un capillare programma di tracciamento hanno consentito di limitare il bilancio del contagio a 29.300 casi e appena 909 decessi.

09:22 - Il bilancio dei morti provocati dal Coronavirus in Brasile ha superato quota 330mila: è quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University. Secondo l'università americana, dall'inizio della pandemia il Paese ha registrato un totale di 330.193 decessi accertati dovuti al COVID-19 a fronte di 12.953.597 casi di contagio. Il Brasile, che aveva superato la soglia dei 300mila morti lo scorso 24 marzo, è il secondo Paese al mondo dopo gli Stati Uniti sia per numero di infezioni, sia per numero di vittime in termini assoluti.

09:00 - Giovanni Rezza, direttore della Prevenzione del ministero della Salute parla della situazione del virus in Italia in un'intervista a Il Corriere della Sera e incoraggia: "Grazie ai vaccini ne usciremo". Le terapie intensive piene erano attese, spiega: "Prima aumenta l'Rt, poi l'incidenza dei casi, poi l'occupazione dei posti letto ospedalieri e infine, purtroppo, c'è la crescita dei decessi. Siamo al giro di boa. Ora il sistema sanitario sta soffrendo e sconta l'accumulo dei casi nelle scorse settimane", afferma. Aprile sarà ancora un mese di restrizioni, avverte Rezza, ma si vede la luce in fondo al tunnel: "Ai tre vaccini ora disponibili, a metà aprile si aggiungerà il quarto e a ridosso dell'estate altri due". Quindi chiede agli italiani "ancora un sacrificio per alcune settimane". Sul vaccino AstraZeneca "gli inglesi hanno dimostrato che i benefici sono nettamente superiori ai rischi. Però gli eventi avversi rari di trombosi che hanno indotto altri Paesi a interrompere le vaccinazioni sotto i 55-60 anni non vanno sottovalutati. Dipende dall'agenzia europea Ema. Se dovesse pronunciarsi in modo diverso, Aifa ne prenderebbe atto", risponde. 

08:40 - "Non fermeremo AstraZeneca come ha fatto l'Olanda. Bisogna andare avanti con la vaccinazione": lo ha ribadito il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri in un'intervista a La Stampa in cui ha ricordato che i casi di trombosi registrati in Italia hanno "numeri esigui rispetto alle dosi inoculate". "Peraltro va accertata la reale correlazione causa-effetto", ha aggiunto, "prendiamo decisioni politiche sulla base di evidenze scientifiche". Sileri non ha escluso tuttavia un intervento a livello europeo sulle fasce d'età per la somministrazione del vaccino anglo-svedese: "L'Ema credo dovrà pronunciarsi nuovamente per introdurre un limite di età", ha osservato, "non per bloccare o sospendere la somministrazione. Individuata la fascia d'età con un rischio maggiore di trombosi, si mette un limite per la somministrazione o un'avvertenza che preveda un monitoraggio di chi viene vaccinato".