COVID-19 - Speranza: "Stop alle attività sciistiche sino al 5 marzo". Ricciardi: "C'è preoccupazione per la variante inglese". Lazio, D'Amato: "Vaccinati 50.000 over 80"

14.02.2021 21:24 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
COVID-19 - Speranza: "Stop alle attività sciistiche sino al 5 marzo". Ricciardi: "C'è preoccupazione per la variante inglese". Lazio, D'Amato: "Vaccinati 50.000 over 80"
Vocegiallorossa.it

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Come di consueto, la Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 205.642 tamponi e individuati 11.068 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 402.783, +1.370 rispetto al giorno precedente. Nell'ultimo giorno sono morte 221 persone affette da Coronavirus per un totale di 93.577 decessi dall'inizio dell'epidemia. Il tasso di positività è al 5,3%.

21:24 - Sono 2.986.864 le dosi di vaccino contro il Covid-19 finora somministrate in Italia, l'81,8% del totale di quelle consegnate

19:55 - Il Regno Unito sfonda quota 15 milioni nella cifra record d'Europa di persone che hanno ricevuto una prima dose di vaccino anti COVID-19, con un giorno di anticipo su quanto promesso da Boris Johnson oltre 2 mesi fa. Lo certificano i dati aggiornati dal ministro Nadhim Zahawi (15,1 milioni di prime dosi, 535.000 richiami) che segnalano inoltre un nuovo calo di casi e morti giornalieri. Domani il governo dovrà formalizzare se siano state coperte tutte le prime 4 categorie prioritarie nel Regno (over 70 e addetti sanitari in prima linea). Mentre da martedì s'allargherà la platea, dagli over 65 in giù, e si moltiplicheranno i richiami. 

19:21 - Come affermato dal Ministro della Salute Roberto Speranza, lo stop alle attività sciistiche è stato prorogato sino al 5 marzo.

18:55 - Il governatore del Friuli Venezia Giulia ha firmato l'ordinanza con cui apre anche agli sciatori amatoriali, a decorrere dal 19 febbraio e fino al 5 marzo, gli impianti nelle stazioni e nei comprensori sciistici. "Considerato che le misure ultime adottate a livello statale e regionale hanno determinato il contenimento del contagio in misura tale da consentire il rientro della Regione in zona gialla, si è ritenuto tuttavia necessario - spiega Fedriga - alla luce dei dati epidemiologici che rappresentano una situazione ancora seria, continuare a ridurre al minimo le possibilità di assembramento". 

18:22 - Secondo il consigliere del ministero della Salute Walter Riccardi "è necessario un lockdown totale in tutta Italia immediato, che preveda anche la chiusura delle scuole, facendo salve le attività essenziali, ma di durata limitata".

17:59 - Bloccare la riapertura degli impianti sciistici dopo che una settimana fa il Cts aveva dato il via libera, "metterebbe addirittura in discussione la credibilità dello Stato". Ne è convinto Massimo Sertori, assessore alla Montagna di Regione Lombardia, criticando le parole di Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza, il quale ha affermato che tale attività non è compatibile col contrasto della pandemia da COVID-19 e che quindi gli impianti 'Non andrebbero riaperti'. "Fare un provvedimento - ha spiegato Sertori - che blocca tutto a un giorno dall'apertura significherebbe creare un danno davvero ingente alle società di gestione delle attività che intanto hanno assunto personale e organizzato l'apertura. Ma il fatto metterebbe perfino in discussione la credibilità di uno Stato che ieri ha detto una cosa e che oggi afferma il suo contrario". "Per questo - ha concluso l'assessore alla Montagna - spero vivamente che alla fine prevalga il buonsenso e la politica intervenga esercitando la propria funzione".

17:33 - Le persone attualmente ricoverate in terapia intensiva in Italia a causa del COVID-19 sono 2.085, tornando ad aumentare di 23 unità rispetto a ieri, nel saldo quotidiano tra ingressi e uscite. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati invece 126. Secondo i dati del ministero della Salute sono invece 18.449 le persone ricoverate nei reparti ordinari, 51 in meno rispetto alla giornata di sabato.

17:11 - La Protezione Civile ha diffuso i dati odierni inerenti alla pandemia Coronavirus. I nuovi contagi sono 11.068, che portano il totale a 2.721.879. Nello specifico, rispetto a ieri, +1.370 attualmente positivi (402.783), +9.469 guariti (2.225.519), +221 decessi (93.577). I tamponi effettuati sono stati 205.642, per un’incidenza del 5,3%.

17:00 - Chiusa momentaneamente Fontana di Trevi dalla polizia locale, a causa del grosso numero di persone presenti. Secondo quanto si è appreso, le pattuglie del I Gruppo Trevi hanno momentaneamente chiuso gli accessi alla fontana al centro di Roma per garantire il rispetto delle norme anti COVID-19. Sono in corso controlli nella zona del centro, nelle strade a interesse commerciale e nelle aree abitualmente più frequentate.

16:36 - "I ristoratori hanno avuto poco piu' di 24 ore per adeguarsi al passaggio da zona gialla ad arancione. Per questo, prevedendo la loro possibile protesta abbiamo cercato in tutti i modi di dissuadere. Il nostro intervento, comprese le polizie locali, c'è stato per numerosi casi e rappresenta una sconfitta per tutti". Lo ha detto il questore di Imperia Pietro Milone sull'apertura massiccia dei ristoranti a Ventimiglia, uno solo a Sanremo (a quanto risulta al momento). Sono decine i clienti che vengono identificati, assieme ai gestori dei ristoranti, per i quali si profila una multa da 400 euro, ridotta a 280 se pagata entro 5 giorni.

16:17 - "Non si può arrivare all'ultimo momento con decisioni penalizzanti del genere - prosegue Calvi -. E tutte le spese che abbiamo sostenuto per garantire la sicurezza delle strutture, a cosa sono servite? Speriamo che con il nuovo governo Draghi si cambi con questo andazzo". Preoccupati anche negli impianti di risalita. "Un nuovo rinvio - sottolinea Giuseppe Bonseri degli impianti di risalita di Valfurva - equivale all'ennesima presa in giro e alla definitiva chiusura della stagione, in realtà mai partita. I danni all'economia provinciale sono incalcolabili". "Noi ristoratori abbiamo pagato un prezzo altissimo a questi ripetuti rinvii - avverte lo chef Massimiliano Tusetti, titolare dello storico ristorante Al Filo di Bormio -. Se le piste da sci non aprono non arrivano gli sciatori e, di conseguenza, anche i clienti nei nostri locali si vedono con il contagocce. Soffre anche il commercio locale. Tanti colleghi in crisi sono chiusi e fra questi c'è chi rischia di non riaprire anche in luoghi importanti di villeggiatura come Bormio".

15:42 - Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha lanciato un appello per "un'azione collettiva internazionale rapida, efficace e solidale" contro le varianti del COVID-19. "Siamo ormai impegnati in una lotta contro le varianti, una vera e propria corsa contro il tempo", ha affermato il titolare dell'Eliseo in un'intervista al Journal du Dimanche, "senza un'azione collettiva internazionale rapida, efficace e solidale, corriamo il rischio di farci sfuggire il virus".

15:18 - "Tutte le varianti del virus SarsCov2 sono temibili e ci preoccupano ma, in particolare, quella inglese risulterebbe essere anche lievemente piu' letale e sta facendo oltre mille morti al giorno in Gran Bretagna". Lo afferma Walter Ricciardi, consigliere del ministro della salute Roberto Speranza. A fronte di questa situazione di "pericolo - ha aggiunto - alcuni Paesi hanno gia' optato per la chiusura drastica. L'Italia è in ritardo, penso avremmo dovuto prendere misure di chiusura gia' 2 o 3 settimane fa".

14:53 - "Se ci sono focolai abnormi in alcune zone, lì bisogna immediatamente chiudere. Laddove, cioè, c'è una variante, intanto si chiude e si protegge la popolazione e poi si riparte se la situazione diventa gestibile". Lo ha affermato l'ex viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri a Domenica In su Rai1, ricordando che comunque "in questo momento il vaccino è efficace contro la variante inglese, ed è l'arma più importante".

14:20 - "Oggi raggiungeremo la quota delle 50mila vaccinazioni agli over 80 anni nel Lazio, compresi anche coloro che compiranno gli 80 anni in questa annualità, una percentuale superiore al 12% della popolazione target, con picchi del 20% nella Asl di Viterbo". Lo ha detto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. "Ad oggi si sono prenotati 253mila over 80 e circa 15mila hanno richiesto un'assistenza domiciliare, una quota pari al 5%. Le vaccinazioni domiciliari sono iniziate in tutte le Asl". 

13:22 - Domani partiranno le prime somministrazioni del vaccino AstraZeneca agli operatori under 55 di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco della provincia di Roma. Lo comunica la Prefettura. Gli hub individuati sono cinque: il punto vaccinale alla lunga sosta di Fiumicino (400 vaccini al giorno), Santa Severa (60 al giorno), Valmontone hospital (100 al giorno), Guidonia (200 al giorno), Villa Albani ad Anzio (60 al giorno). In totale verranno somministrati circa 820 vaccini al giorno, destinati ad aumentare già dai prossimi giorni anche per le esigenze delle polizie locali. 

11:22 - Sono 123 i pazienti ricoverati presso l'Ospedale Spallanzani di Roma, positivi al tampone per la ricerca del virus Covid 19. Lo comunica l'Istituto Nazionale di Malattie Infettive nel consueto bollettino. In terapia intensiva sono ricoverati 27 pazienti mentre quelli dimessi o trasferiti a domicilio o in altre strutture territoriali, sono a questa mattina, 1984. 

10:17 - Altre 424.000 dosi di vaccini anti COVID-19 sono state consegnate in tutta Italia e sono a disposizione delle Regioni per essere somministrate. Lo fa sapere la Difesa, come scrive Sky TG 24.

9:49 - Secondo gli ultimi dati dell’Oms, sono stati 410.876 i nuovi contagiati. La nazione che ha fatto segnare il maggior incremento giornaliero sono ancora gli Stati Uniti (oltre 101mila casi), seguiti da Brasile (oltre 54mila) e Francia (oltre 20mila)

9:05 -  Toscana, Abruzzo, Liguria e la provincia autonoma di Trento passano in zona arancione.

8:50 - L'ambasciata cinese a Washington ha attaccato gli Stati Uniti per i dubbi espressi dal consigliere per la Sicurezza Nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan, sulla credibilità del rapporto steso dagli esperti dell'Organizzazione Mondiale per la Sanità dopo la loro missione a Wuhan, la città cinese dove oltre un anno fa furono segnalati i primi casi di Covid-19.