COVID-19 - Renzi: "Per il vaccino serve l'esercito". Azzolina: "Riportare gli studenti a scuola quanto prima". L'allarme dei medici: "Emergenza nei posti letto". Due settimane di restrizioni, poi allentamenti in vista del Natale. VIDEO!

22.11.2020 22:55 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Per quanto riguarda il nostro paese, nelle ultime 24 ore i nuovi contagi sono 28.337, che portano il totale a 1.408.868. Nello specifico, rispetto alla giornata precedente, +14.201 attualmente positivi (805.947 il totale), +13.574 guariti (553.098 il totale) +562 i decessi (49.823 il totale). I tamponi effettuati sono stati 188.747 con un'incidenza del 15% (il giorno precedente era stata del 14,6%). Vocegiallorossa.it propone nuovamente ai nostri lettori tutti i principali aggiornamenti legati alla pandemia.

19:20 - Sono 13.157 i nuovi casi positivi in Francia, mentre il numero delle vittime nelle ultime 24 ore è di 215.

17:32 - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 188.747 tamponi e individuati 28.337 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 805.947, 14.201 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 562 persone affette da Coronavirus per un totale di 49.823 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 805.947 (+14.201)
Deceduti: 49.823 (+562)
Dimessi/Guariti: 553.098 (+13.574)
Ricoverati: 38.080 (+259) di cui in Terapia Intensiva: 3.801 (+43)
Tamponi: 20.388.576 (+188.747)
Totale casi: 1.408.868 (+28.337, +2,05%)
Incidenza: 15%

15:55 - "Secondo me ci vuole l'esercito per il vaccino, è sacrosanto. L'esercito italiano non serve solo per andare a controllare i giovani della movida. La guerra è al virus, non allo spritz". Lo ha detto il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, intervistato a Mezz'ora in più su Raitre.

14:20 - La Coldiretti fa il punto sulle prossime festività, mentre ancora non sono state definite le regole anti COVID-19. Una deroga agli spostamenti tra regioni, spiega, interesserebbe oltre 10 milioni di italiani: sono tanti, infatti, quelli che sono partiti l’anno scorso nello stesso periodo. Le limitazioni mettono a rischio i 5 miliardi di euro che sono stati spesi nel 2019 dagli italiani, in casa e fuori, solo per imbandire le tradizionali maxitavolate delle feste. Perdite anche per altri settori

13:23 - «Stamani su "La Repubblica" mi vengono attribuite parole mai pronunciate, in riferimento alla riapertura delle scuole: "La data del 4 dicembre è troppo vicina per programmare ogni cosa". Mai detto. Falso anche un passaggio secondo il quale mi sarei opposta per tutta l'estate ad un piano condiviso sui trasporti. Falso, infine, che al Ministero dell'Istruzione si dà ormai per scontato che anche a dicembre tutti gli studenti resteranno a casa". L'unica cosa per me scontata è che siano tutti d'accordo, e che tutti collaborino, per riportare quanto prima in classe studentesse e studenti che al momento stanno facendo didattica digitale a distanza. Io sto lavorando per questo». Questo il post su Facebook del Ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina.

12:49 - Ai microfoni di corriere.it, ha parlato la dottoressa Maria Rosaria Capobianchi dell'Ospedale Spallanzani di Roma:

«Non ci sono ancora terapie capaci di vincere il COVID-19. Di contenerlo sì, ma non di eliminarlo. Quanto al vaccino, siamo molto vicini. Ma quanto durerà la protezione che ci garantirà? Non si sa. Potrebbe essere necessario ritararlo ogni anno, come per il vaccino influenzale. Perché è probabile che questo virus non sarà stroncato come è successo per il SarS-CoV nel 2002, e quindi avremo a che fare con lui, temo, ancora per molto tempo e diverse altre stagioni, come per le ondate di influenza».

12:12 - Dal confronto con i posti letto nel 2018 condotto dall’Anaao-Assomed, il maggiore sindacato dei medici ospedalieri, emerge "un quadro drammatico": il Piemonte è saturo al 191%, Valle d'Aosta al 229%, Lombardia al 129%, Liguria al 118%, Lazio al 91%, Campania all'87%. Solo Molise e Friuli Venezia-Giulia sono sotto la soglia di occupazione del 40% (34%).

11:03 - Una eventuale deroga agli spostamenti tra Regioni a Natale interessa oltre 10 milioni di italiani che lo scorso anno sono andati in viaggio nel periodo delle feste di fine anno per raggiungere parenti, amici o fare vacanze. È quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixé in riferimento alle possibili misure previste a fine anno per la necessità di contenere il contagio COVID-19. Si tratta di un'opportunità per il turismo con una spesa stimata di 4,1 miliardi nelle strutture impegnate nell'alloggio, nell'alimentazione, nei trasporti, shopping e souvenir.

10:20 - Sempre secondo quanto riporta il Corriere della Sera, le scuole, invece, resteranno chiuse almeno fino all'Epifania.

8:30 - Secondo quanto scrive il Corriere della Sera, la strategia del Governo per quanto riguarda il prossimo DPCM sarebbe quella di imporre altre due settimane di restrizioni fino al 3 dicembre, salvo poi allentare in vista delle festività natalizie, con un coprifuoco spostato alla mezzanotte e la riapertura serale di bar e ristoranti.