COVID-19 - Prof. Bassetti: "Vacciniamo i calciatori, sono meno di 600". Oltre 18mila vaccini nel Lazio. In Gran Bretagna crollano i contagi. GIMBE: "Casi aumentati del 33% in una settimana"

04.03.2021 22:31 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
COVID-19 - Prof. Bassetti: "Vacciniamo i calciatori, sono meno di 600". Oltre 18mila vaccini nel Lazio. In Gran Bretagna crollano i contagi. GIMBE: "Casi aumentati del 33% in una settimana"

L'emergenza Coronavirus continua a non dare tregua non solo in Italia, ma in tutto il pianeta. Il bollettino del ministero della Salute registra 22.865 nuovi contagi su 339.635 tamponi processati. Il tasso di positività sale al 6,73%. Salgono i ricoveri ordinari (+394) e terapie intensive (+64). I decessi sono 339.

22:31 - "Abbiamo raggiunto un accordo preliminare per l'intervento dei medici di famiglia e le guardie mediche in questa fase, per la vaccinazione degli ultraottantenni". L'ha annunciato stasera l'assessore alla Sanità della Regione Sardegna, Mario Nieddu. "Siamo sicuri che le modalità concordate potranno dare un contributo prezioso alla campagna in corso. Le due categorie parteciperanno alla somministrazione delle dosi sia nei centri di vaccinazione, sia a domicilio per i pazienti allettati o che per ragioni diverse si dovessero trovare nell'impossibilita' di raggiungere le strutture sanitarie indicate per le vaccinazioni".

22:00 - "Sui vaccini bisogna fare chiarezza. Sono ancora troppi i ritardi nelle forniture in Ue e in Italia da parte di alcune case farmaceutiche. E chi è inadempiente non può avanzare scuse. Se sono stati firmati degli accordi, questi vanno rispettati. Ecco perché come ministero degli Affari Esteri abbiamo chiesto di fermare l'export di circa 250 mila dosi di vaccino anti COVID-19 dal nostro Paese verso l'Australia". Lo scrive il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, su Facebook, precisando che "non è un atto ostile dell'Italia verso l'Australia, ma rientra nel regolamento approvato il 30 gennaio scorso in Europa".

21:33Aumentano in Piemonte i Comuni in zona rossa. Ai 22 già blindati nei giorni scorsi dalla Regione, secondo quanto si apprende si aggiunge Crescentino, circa 7.800 abitanti in provincia di Vercelli.

21:10 - Su Instagram, il prof. Matteo Bassetti ha proposto: "Vacciniamo tutti i giocatori di Serie A ( che sono meno di 600...) quando ci saranno le dosi. Penso che adottare questa soluzione sia intelligente per tre motivi. Eviterebbe cluster che poi possono avere ripercussioni con il mondo che circonda ogni calciatore, si escluderebbero problemi al campionato con il rischio di rinvio di partite o peggio di interruzioni del campionato e si darebbe un segnale preciso agli scettici, cioè coloro che hanno dubbi sul vaccinarsi, con un esempio dato da chi ha un grande potere comunicativo e una profonda influenza su uno sterminato numero di persone. Faccio un esempio: se si vaccinasse Cristiano Ronaldo un campione assoluto e amatissimo, chissà quanti tifosi seguirebbero l’esempio… ovviamente la priorità restano gli anziani e i fragili in prima battuta, ma per fare tutto questo occorrono molti vaccini".

20:58Sono 4.909.923 le dosi di vaccino contro il COVID-19 finora somministrate in Italia, il 75% del totale di quelle consegnate: 6.542.260, nello specifico, 4.537.260 sono quelle Pfizer/BioNTech, 493.000 Moderna e 1.512.000 AstraZeneca. La somministrazione ha riguardato 3.022.534 donne e 1.887.389 uomini. Le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono 1.535.081. E’ quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle 19.30 di oggi.

20:36 - "Record di somministrazioni nel Lazio, sono state superate le 18 mila vaccinazioni in un giorno e sono 490 mila le somministrazioni totali". Lo comunica l'Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio.

20:10 - In Francia altri tre dipartimenti si aggiungono ai 20 che erano già in "sorveglianza rafforzata" per contenere il coronavirus: si tratta delle Hautes-Alpes, dell'Aisne e dell'Aube. Lo ha annunciato il premier, Jean Castex, in una conferenza stampa. Il capo del governo ha sottolineato che un nuovo lockdown nazionale "non è impossibile", ma che per il momento si prosegue con la linea dei confinamenti locali nel fine settimana, quando sono necessari. Castex ha aggiunto che i grandi centri commerciali di oltre 10 mila metri quadrati saranno chiusi nei dipartimenti "a rischio" e che l'obbligo della mascherina sara' esteso sull'intero territorio di questi dipartimenti a partire dalla mezzanotte di domani. Il premier ha inoltre invitato la popolazione di questi dipartimenti a non uscire dai confini. I dipartimenti in questione riceveranno anche 135 mila dosi di vaccini a partire da questa sera. Infine, nel dipartimento del Pas-de Calais, che era già in "sorveglianza rafforzata", si attuerà un lockdown dalle 8 di sabato mattina alle 18 di domenica.

19:02 - Si accentua il calo dei contagi da Covid nel Regno Unito, in lockdown nazionale tris da oltre due mesi dopo l'impennata alimentata dall'aggressiva 'variante inglese' del virus: e destinato a restarlo in sostanza fino ad aprile-maggio al di là della riapertura delle scuole fissata per lunedì 8 marzo malgrado l'impatto sempre più positivo e accelerato della campagna vaccinale. Lo certificano i dati aggiornati odierni del governo di Boris Johnson, che indicano meno di 6500 nuovi casi su un record assoluto di ben 863.000 tamponi giornalieri; mentre i morti nelle 24 ore scendono a 242, uno dei numeri più bassi degli ultimi mesi, con un bilancio quotidiano inferiore all'Italia (un centinaio di decessi in meno) come non si vedeva da tempo. Resta comunque la pesante somma ufficiale complessiva delle vittime dall'inizio della pandemia, salito a circa 124.000, picco europeo in cifra assoluta; mentre i ricoveri totali negli ospedali diminuiscono a 12.000 e le dosi di vaccino somministrate sfiorano ora quota 22 milioni, con i richiami arrivati verso il milione.

18:05 - "Prosegue in Piemonte il trend in salita dei casi totali di contagio. In proporzione aumenta il numero di sintomatici al tampone molecolare e cominciano a risalire i posti letto occupati in terapia intensiva, collocandosi di poco sotto la soglia di guardia del 30% prevista dal Ministero; sono in salita anche i ricoveri ordinari, la cui soglia di guardia stabilita è al 40%". Sono alcuni dei dati comunicati dall'assessore della regione Piemonte Luigi Icardi in Commissione Sanità, nel corso dell'informativa sulle prospettive epidemiologiche di evoluzione della curva pandemica e sull'andamento della campagna vaccinale. "Al momento non è facile fare previsioni, - è stato osservato -  anche se è da tempo che non si contavano più di mille contagi al giorno".

17:20 - CLICCA QUI per consultare il bollettino odierno.

16:30 - Come da previsioni, il Giudice Sportivo non prende una decisione su Lazio-Torino, gara non giocata martedì pomeriggio. L’unico riferimento, nel comunicato relativo alla sesta giornata di ritorno, a questa partita è infatti la dicitura sub iudice. Anche se non specificato, il dottor Mastrandrea acquisirà a questo punto la documentazione relativa alla vicenda (visto anche il preannuncio di ricorso del Torino): una decisione, che difficilmente sarà il 3-0 a tavolino in favore dei biancocelesti, potrebbe arrivare per la fine della prossima settimana.

15:54 - Jean-Kévin Augustin doveva essere il colpo da 90 del mercato del Nantes, ma finora ha giocato solo 33 minuti. Il motivo? Una condizione fisica precaria, che ha costretto il club a relegarlo nella squadra delle riserve. In un comunicato stampa pubblicato oggi, il Nantes ha chiarito definitivamente la situazione del giocatore: "Ulteriori esami medici hanno rivelato che l'attaccante sta ancora subendo le conseguenze dell'infezione da Covid-19, simile al cosiddetto Long-Covid. Ora seguirà un rigido protocollo medico, adeguato al suo attuale stato di salute, necessario per recuperare la sua forma fisica, e resterà con le riserve fino alla fine della stagione".

15:35 -  Il COVID-19 costringe Davide Nicola a pescare dalla Primavera. Dopo aver saltato le ultime due partite contro Sassuolo (rinviata) e Lazio, il Torino da ieri è tornato ad allenarsi senza, ovviamente, i calciatori positivi al virus. Sono otto i calciatori positivi al COVID-19 e, in questi giorni di allenamenti collettivi al Filadelfia, sono in atto veri e propri “provini”. Tra i Primavera sono otto i giovani che cercano una chiamata, con Nicola che dovrebbe chiamarne tra i quattro e i sei.

15:18 - Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha avuto nel pomeriggio di ieri una conversazione telefonica con la Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. Al centro dello scambio di vedute è stato in particolare l'obiettivo prioritario di un'accelerazione nella risposta sanitaria europea al Covid-19, soprattutto per quanto riguarda i vaccini.

14:45 - Come nella gara d'andata, Liverpool e Lipsia si affronteranno a Budapest anche nella sfida di ritorno degli ottavi di Champions League. Un ritorno alla Puskas Arena, dunque, che è stata designata anche per ospitare la sfida di ritorno degli ottavi di Europa League tra Molde e Granada. Tottenham e Dinamo Zagabria invertono invece i campi: l'andata si giocherà a Londra, mentre il ritorno di disputerà a Zagabria.

14:20 -  Secondo quanto riferito da Tuttosport, i tempi previsti per i ricorsi e contro ricorsi per la mancata disputa della partita tra Lazio e Torino fanno ipotizzare che il recupero della stessa non potrà avvenire prima del mese di maggio.

14:00 - L'Emilia Romagna è in rosso scuro, insieme alle province di Trento e Bolzano, nella mappa aggiornata dal centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) sull'incidenza dei contagi da Covid-19 nell'Ue. Nel resto d'Europa, la situazione continua a migliorare nella penisola iberica, in Germania e Danimarca, ma resta critica in Repubblica ceca e Slovacchia, in Slovenia al confine con l'Italia, in Francia alla frontiera con il Belgio. 

13:30 - Un focolaio di Covid si è sviluppato nel corpo di ballo della Scala, con 35 danzatori e tre membri della direzione di ballo debolmente positivi. Il teatro lo comunica aggiungendo che "sempre dai risultati dei test pervenuti ieri sono emersi 3 casi di positività nella compagnia di canto del dittico di lavori di Kurt Weill (Die sieben Todsuenden e Mahagonny Songspiel) di cui era prevista la trasmissione in streaming da Rai Cultura su RaiPlay il prossimo 18 marzo, e due nel settore del parrucco".

13:00 - Sono 134 (4 più di ieri) i pazienti positivi al Covid-19 ricoverati allo Spallanzani. Ventiquattro (+1) le persone in terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 2.076. Lo comunica la direzione sanitaria dell'ospedale romano. 

12:30 - "A oggi, oltre due milioni di persone hanno ricevuto le due dosi del vaccino, sia la prima sia la seconda. Su per giù lo stesso numero di persone, un pochino meno, più di due milioni, hanno ricevuto la prima dose", ha affermato Putin. In Russia  vivono circa 144 milioni di persone. 

12:00 - Le zone del centro storico, Area Tridente, Area Piazza del Popolo e Area Pincio, oltre alle grandi vie dello shopping come via Cola di Rienzo, via Ottaviano e alle zone coinvolte dal fenomeno della "movida" ma soprattutto il litorale romano. Sono queste le 'porzioni' di territorio che come emerso oggi dal Tavolo Tecnico, presieduto dal Questore Carmine Esposito, saranno sottoposte a controlli particolari in vista del prossimo fine settimana affinché siano rispettate le norme sul cosiddetto distanziamento sociale e sull'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. Particolare vigilanza sarà garantita presso le località del litorale romano come Ostia, Fregene, Fiumicino, Anzio, Nettuno, Civitavecchia, Santa Marinella e Manziana, al fine di prevenire l'eventuale assembramento di persone presso i lungomari o altre località dove è stata riscontrata una maggiore criticità.
 

11:30 - "Casi aumentati del 33% in una settimana". Salgono ancora i casi, con un incremento di tutti i dati rilevati nella settimana 24 febbraio-2 marzo 2021, dai positivi ai ricoverati. È quanto registra il monitoraggio effettuato dalla Fondazione Gimbe. 

11:00 - Il nuovo DPCM, che sarà in vigore dal 6 marzo, vieta gli spostamenti tra regioni, al di là del colore della fascia in cui queste sono inserite. Sono salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o da situazioni di necessità ed è consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione. Per quanto riguarda il ricongiungimento, il decreto non specifica divieti o concessioni e fanno testo le regole già in vigore.

10:30 - L'incubo Covid colpisce in casa Sampdoria: "Letica positivo e tre giocatori out per precauzione" scrive Il Secolo XIX. Il terzo portiere positivo al Covid, Damsgaard, Thorsby e Askildsen sono stati mandati a casa a scopo precauzionale. Ieri nuovo giro di tamponi e oggi si avranno i risultati: c'è una comprensibile preoccupazione in casa doriana. Thorsby aveva preso parte alla rifinitura pre-derby, gli altri due invece non si sono mossi dalle loro camere dell'AC Hotel. La decisione di mandare i tre a casa, a scopo precauzionale, è stata presa dallo staff medico insieme a Ranieri e alla società.

9:40 - Iniziano oggi le vaccinazioni per il Covid anche per gli utenti mielolesi nella Asl Rm 3. I primi 23 pazienti potranno accedere alla somministrazione del vaccino, dalle ore 9 alle 14, presso il Presidio Centro Paraplegici Ostia "Gennaro Di Rosa". Lo rende noto l'azienda sanitaria che include tra le altre le zone di Ostia e Fiumicino. Dal 5 marzo tutti gli utenti con lesione midollare potranno prenotarsi inviando una mail all'indirizzo urp.ospedalegrassi@aslroma3.it indicando nome, cognome e recapito telefonico, al fine di poter essere ricontattati dai Referenti del Presidio Cpo, per poter programmare la vaccinazione.

9:00 - “È verosimile che il picco delle infezioni possa arrivare nelle prossime settimane. Quando ci sono tanti focolai, ognuno produce a raggio nuovi contagi. La situazione mi sembra molto brutta”. A dirlo è Guido Rasi, docente di Microbiologia all'Università di Tor Vergata. “Non ho visto misure strutturali per aiutare gli italiani a cambiare comportamento - ha aggiunto in diretta ad Agorà su Rai Tre -. Non ci sono le misure strutturali nei punti nevralgici, che sono la scuola e i trasporti”. Rasi ha poi commentato il primo Dpcm firmato da Mario Draghi: “Il Dpcm insegue la pandemia se adesso seguiranno misure strutturali probabilmente i prossimi Dpcm potranno essere adattati”. 

8:30 - Ieri su oltre 14.000 tamponi nel Lazio (3.153) e quasi 23.000 antigenici, per un totale di oltre 37.000 test, si sono registrati 1.520 casi positivi (+332), 35 i decessi (+6) e +1.491 i guariti. Diminuiscono i ricoveri, mentre aumentano i casi, i decessi e le terapie intensive. Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato: "Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 4%. I casi a Roma sono a quota 600”.