COVID-19 - L'appello di El Shaarawy per lo Spallanzani: "Giochiamo e vinciamo questa partita"

18.03.2020 15:50 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
COVID-19 - L'appello di El Shaarawy per lo Spallanzani: "Giochiamo e vinciamo questa partita"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Anche Stephan El Shaarawy, ex attaccante della Roma oggi in forza allo Shanghai Shenua, si unisce alle tante persone che, in questi giorni, si sono mosse in prima persona per sostenere l'Ospedale Spallanzani della Capitale. Questo il lungo messaggio del Faraone:

“Gli ospedali e le strutture sanitarie sono in emergenza. Stiamo tutti contribuendo per potenziare i reparti delle realtà più vicine a noi o quelle che hanno più ricoveri… ma anche la ricerca scientifica ha bisogno del nostro supporto. Aiutiamo l’ospedale Spallanzani che si sta occupando, in queste ore difficili, di trovare una cura o un vaccino per sconfiggere il virus Covid-19. Abbiamo un obiettivo: fare goal finalizzando l’acquisto di portatili di reparto diretto che permetteranno ai ricercatori di trovare un modo per velocizzare i percorsi di diagnosi e di cura del paziente. Chi dei miei amici giocatori si unisce? La ricerca non ha territorio o nazione: giochiamo (e vinciamo) questa partita fuori dal campo”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Gli ospedali e le strutture sanitarie sono in emergenza. Stiamo tutti contribuendo per potenziare i reparti delle realtà più vicine a noi o quelle che hanno più ricoveri... ma anche la ricerca scientifica ha bisogno del nostro supporto. Aiutiamo l’ospedale @inmispallanzani che si sta occupando, in queste ore difficili, di trovare una cura o un vaccino per sconfiggere il virus Covid-19. Abbiamo un obiettivo: fare goal finalizzando l’acquisto di portatili di reparto diretto che permetteranno ai ricercatori di trovare un modo per velocizzare i percorsi di diagnosi e di cura del paziente. Chi dei miei amici giocatori si unisce? La ricerca non ha territorio o nazione: giochiamo (e vinciamo) questa partita fuori dal campo!

Un post condiviso da Stephan El Shaarawy (@stewel92) in data: 18 Mar 2020 alle ore 7:27 PDT